Gli spazioturisti nella centrifuga di Branson

Due giorni di allenamento per diventare veri astronauti: per i primi 100 ricchi clienti di Virgin Galactic la preparazione va avanti, tra dobloni e malditesta. I razzi esplosi? Nessun problema

Roma – Chissà se dopo un giretto a 4G in una centrifuga, i facoltosi clienti di Virgin Galactic che hanno pagato un biglietto da quasi 300mila euro per il privilegio di essere chiamati “pioneri dello spazio” saranno soddisfatti dei soldi spesi. Entro la fine di novembre tutti i cento Founder saranno addestrati presso il NASTAR Center , in Pennsylvania, in preparazione del loro ormai prossimo lancio verso lo spazio.

“Abbiamo scelto il NASTAR Center dopo una attenta valutazione di altre strutture in Europa e negli Stati Uniti” si legge in una nota del presidente Virgin Galactic, Will Whitehorn: “NASTAR ha avuto la meglio non solo per la sua esperienza professionale e le moderne strutture, ma anche perché crede nell’attenzione per il cliente”. Una dichiarazione che lascia intendere che ai ricchi aspiranti astronauti sarà riservato un trattamento cinque stelle .

Il programma di addestramento , della durata di due giorni, prevede lezioni teoriche di base sulle reazioni del corpo umano in orbita e tre prove pratiche: un giro in una moderna centrifuga per provare l’effetto della spinta G laterale, la permanenza in una camera iperbarica per verificare l’effetto della carenza di ossigeno e una vera e propria simulazione del lancio a 6G , con tutto lo stress fisico e mentale che questo comporta.

L’annuncio di queste sessioni di addestramento arriva ad un mese dal terribile incidente avvenuto al Mojave Air and Space Port (California), costato la vita a tre dipendenti della Scaled Composites – l’azienda che collabora alla costruzione della SpaceShipTwo – e ferito gravemente altri tre membri dello staff. Alcune voci, seccamente smentite dallo stesso Whitehorn, sostenevano che quanto accaduto avrebbe posto la parola fine al programma Virgin Galactic: la notizia di oggi potrebbe essere dunque anche letta come una sorta di dimostrazione che, in ogni caso, la tabella di marcia verrà rispettata . Magari con qualche accorgimento .

Lo confermano anche le dichiarazioni del padrone del gruppo Virgin, il dinamico Richard Branson, che in una intervista rilasciata al New York Magazine non lascia spazio ai dubbi : “Stiamo lavorando ai viaggi spaziali, e Virgin Galactic andrà nello spazio entro 18 mesi”. La data per il primo volo è dunque fissata al più tardi entro il 2009 , visto che “la nostra navicella spaziale sarà pronta in nove mesi, e cominceremo con i test”.

Difficile tuttavia che, alla luce dell’incidente, tutti i programmi possano venire rispettati: Virgin Galactic non naviga in acque particolarmente tranquille sul piano finanziario , e i ritardi accumulati non giovano alla compagnia. Il capitano Kirk , alias William Shatner, potrebbe aver visto lontano quando ha rifiutato il passaggio offertogli da Branson, accettato invece dalla celebre attrice Sigoruney Weaver ( Alien ).

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Messagero scrive:
    Messagero
    Ancora una volta siamo costretti a pubblicare l'ennesimo avvertimento nel vostro sito, per essere certi che tutti ne siano a conoscenza e che ognuno possa fare la sua scelta.Negli ultimi anni si sta` diffondendo sempre piu` la tecnologia dei chip sottocutanei, cio` che in passato non poteva essere capito ora si puo` capire.Questo e` solo l'inizio. Non sappiamo chi siano, forse il Nuovo Ordine Mondiale, l'AntiCristo, forse entrambi, forse chissa`?Inoltre obbligò tutti,piccoli e grandi, ricchi e poveri,liberi e schiavi, a farsi mettere un marchiosulla mano destra o sulla fronte. Nessuno potevacomprare o vendere se non portava il marchio, cioè ilnome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.Apocalisse 13:16-17Le ragioni che saranno date per lintroduzione di questo marchio per :-controllare il crimine organizzato,-fermare il traffico di droga,-impedire la fuga di capitali o il loro lavaggio,-una redistribuzione finanziaria a livello mondiale dopo un -collasso finanziario globale, (ipotesi, questultima, non affatto azzardata), o qualsiasi altra spiegazione farà allora comodo dare.: lAnticristo.La Bibbia è estremamente chiara su questo punto:Chiunque adora la bestia e la sua immagine, e ne prende il marchiosulla fronte o sulla mano, egli pure berrà il vino delliradi Dio versato puro nel calice della Sua ira; e saràtormentato con fuoco e zolfo davanti aisanti angeli e davanti allAgnelloIl fumo del loro tormento sale neisecoli dei secoli. Chiunqueadora la bestia e la suaimmagine e prende ilmarchio del suonome, non hariposo négiorno nénotte.Apocalisse 14:9-11Dobbiamo dire di no, rifiutarci, molti di noi verranno costretti, forse in futuro anche ammazzati, ma e` certo che il tempo e` arrivato, diciamo NO.Ora e` stato detto che non c'e` nessun obbligo, ma in futuro il sistema ci potra` obbligare, come oggi siamo obbligati ad avere un telefonino, un conto corrente, un'assicurazione sanitaria,...A voi la scelta
  • pellati giovanna scrive:
    chip
    Ragazzi divulghiamo, facciamno ogni cosa in nostro possesso per evitare che ciò avvenga. E'assolutamente terribile !!
  • Specchiodic arta scrive:
    oltre Orwell...
    ...che quacuno prima di me citava, mi viene in mente un romanzo che ho finito di leggere gsto due giorni fa, "Il viaggiatore" di John Twelve Hawks, quasi una versione cyber di 1984, dove uno degli aspetti centrali è proprio la volontà di un ex generale statunitense (senza polemiche pro-contro gli usa, cito solo il libro) di impiantare un chip sottopelle nella mano di ogni cittadino del mondo a loro detta per "prevenire il terrorismo" installando invece una sorta di Panottico virtuale su scala mondiale...
  • Pinguino Goloso scrive:
    Altre grandi notizie per i Californiani!
    Sembra ormai certo che verrà promulgata una legge per cui assumere beveroni di diosmectite e sottoporsi a clisteri al carbone attivo per prevenire flatulenze prima di usufruire di cinema, discoteche, teatri, mezzi pubblici, etc. non sarà obbligatorio, ma solo consigliato.Pare però che le assicurazioni potranno rifiutarsi di risarcire gli incendi a chi non si sottopone alla pratica.
  • Enjoy with Us scrive:
    Follia
    Qui non si deve discutere se proibire l'obbligo di installare simili divolerie sottocute, ma se proibire l'impiego di tali aggeggi per simili usi e basta!Ma stiamo dando i numeri, cosa vogliamo una schedatura di massa alla Orwel?Simili sistemi possono al limite essere immaginati per controllare persone socialmente pericolose (pedofili, soggetti posti ad arresti domiciliari ecc...), non certo lavoratori o comuni cittadini
  • eheheh scrive:
    proibirà di obbligare
    Ma serviva una legge per proibire una roba del genere?A quando una legge che proibisca di sodomizzare qualcuno contro la sua volontà?Mi pare abbastanza ovvio che non si possa obbligare qualcuno a farsi impiantare qualcosa sotto pelle. Ma per gli americani non è abbastanza ovvio e allora devono fare una legge specifica che vieti tutto ciò.Gli Usa sono un grande paese anche nelle stupidate.
    • Numero 6 scrive:
      Re: proibirà di obbligare
      Meglio prevenire...
    • A O scrive:
      Re: proibirà di obbligare
      - Scritto da: eheheh
      Ma serviva una legge per proibire una roba del
      genere?
      A quando una legge che proibisca di sodomizzare
      qualcuno contro la sua
      volontà?
      Mi pare abbastanza ovvio che non si possa
      obbligare qualcuno a farsi impiantare qualcosa
      sotto pelle. Ma per gli americani non è
      abbastanza ovvio e allora devono fare una legge
      specifica che vieti tutto
      ciò.
      Gli Usa sono un grande paese anche nelle
      stupidate.ANCHE???
    • Gio.karma scrive:
      Re: proibirà di obbligare
      Prima di parlare occorre sapere di quale realtà si discute.Serve una legge laddove i datori di lavori possono imporre ai propri dipendenti qualunque cosa compreso farsi impiantare un chip.Questa legge non è una stupidaggine ma una cosa sacrosanta che segna un punto a favore del popolo contro i controllori globali.Come in tante cose negli usa si sta combattendo una guerra che prima o poi si proporrà anche da noi.
  • morkb scrive:
    ..ma siamo pazzi???
    ....impiantare chip nella pelle per il controllo da parte dei datori di lavoro?...sinceramente non so nulla sul problema tranne questo articolo...ma se ciò corrispnde veramente a quanto sembra...è assurdo...con quale diritto si permette il tracciamento da parte del datore di lavoro...e che siamo schiavi del datore di lavoro?..chi dovrebbe rappresentarmi poi costui??...il mio padrone oltre che il mio capo?...ma stiamo scherzando????...sembra una di quei film fantascientifici...in cui c'è il gregge e ci sono i capi potenti che controllano tutti!!.....Assurdo ma una situazione del genere non dovrebbe neanche passare in mente ad una persona sana di mente...ripeto ma con quale diritto il datore di alvoro dovrebbe arrivare ad un tale controllo..ma chi è?...è migliore di me solo perchè ha un'attività o lavora per una spa e genera profitti???
    • TDFS scrive:
      Re: ..ma siamo pazzi???
      "One Ring to rule them all, One Ring to find them, One Ring to bring them all and in the darkness bind them"...solo che chiaramente un anello nel 2007 fa poco figo, vuoi mettere un RDIF invece?Per me è una cosa da matti, dovrebbero prendere chi ha avuto la genialata di obbligare o anche solo chiedere a qualcuno di impiantarsi un RDIF e fargli fare qualche anno di galera...È davvero un'insulto anche solo pensare di poter fare una cosa del genere. Se voglio controllare i dipendenti possono monitorare tutto all'interno della loro ditta, ma nessuno si deve portare a casa la spia con cui viene controllato.
    • V-DAY scrive:
      Re: ..ma siamo pazzi???
      mah... forse per lo stesso motivo per il quale 39 case farmaceutiche multinazionali hanno fatto causa al Medicines Act di Nelson Mandela in Sudafrica, paese dove 4 milioni di persone sieropositive non possono curarsi per i prezzi troppo elevati dei farmaci, vincolati ai brevetti di proprietà intellettuale detenuti dalle case farmaceutiche?+ info qui:http://www.mednat.org/aids/multinazionali.htmsarà sempre così finchè seduti nelle poltrone el potere ci saranno uomini e/o donne senza etica e colluse con le multinazionalireset!8 settembre 2007 tutti nelle piazze italianewww.beppegrillo.it
      • 12C scrive:
        Re: ..ma siamo pazzi???
        - Scritto da: V-DAY
        + info qui:
        http://www.mednat.org/aids/multinazionali.htmma che bel sito scientifico: si arroga il diritto di smentire tesi a cui i maggiori scienziati hanno dedicato la loro intera vita.il tutto per convincerti a comprare una bella soluzione omeopatica a più di 12C, ovvero banale alcool in cui non resta alcuna molecola della tintura madre, essendo più diluita del n° di avogadro (10^23). un buon grappino sortisce lo stesso effetto...
        • energy scrive:
          Re: ..ma siamo pazzi???
          OT:sul fatto che l omeopatia funzioni o meno ti posso dare ragione, e possiamo parlarne ( potremmo essere d'accordo).sul fatto che le ipotesi di funzionamento siano quelle che dici tu invece dissentisco :-)
  • clic scrive:
    animali da allevamento
    e' come marcare gli animali da allevamento, solo in modo più elegante e sofisticato.
    • C. M. Burns scrive:
      Re: animali da allevamento
      Io sono tradizionalista: i miei dipendenti li marchio ancoraa fuoco. Smithers! La carbonella è accesa? Che abbiamo un colloquiodi assunzione...Eccellente!
Chiudi i commenti