Google Chrome: schede basate sull'AI in lavorazione

Google Chrome: schede basate sull'AI in lavorazione

Per Google Chrome è il lavorazione una nuova funzione basata sull'AI che raggrupperà in automatico le schede aperte correlate tra di loro.
Google Chrome: schede basate sull'AI in lavorazione
Per Google Chrome è il lavorazione una nuova funzione basata sull'AI che raggrupperà in automatico le schede aperte correlate tra di loro.

Per Google Chrome è in fase di sviluppo una nuova funzionalità di organizzazione che si basa sull’intelligenza artificiale, come ormai da trend nell’ultimo periodo, la quale raggrupperà in automatico le schede correlate tra loro, semplificando la vita agli utenti nel trovare le informazioni di cui necessitano.

Google Chrome: nuova funzione AI per le schede in arrivo

La feature è attualmente in lavorazione, ma quanto recentemente rinvenuto nel codice di Chromium suggerisce che al rilascio su larga scala non dovrebbe volerci ancora molto tempo.

Andando più in dettaglio, è stata aggiunta una nuova animazione di caricamento con le istruzioni alla build Canary di Chrome, mostrando una serie di punti che si muovono mentre l’intelligenza artificiale analizza le schede aperte dell’utente e le raggruppa insieme. Le istruzioni spiegano che la funzione è progettata per aiutare gli utenti a trovare le informazioni di cui si ha bisogno rapidamente e facilmente.

Inoltre, è emerso che la scheda Avanzate in arrivo su Google Chrome include opzioni quali Gruppo di schede del menu contestuale e Galleria di temi espansa, ciò suggerisce che non solo c’è l’integrazione delle schede basata sull’intelligenza artificiale, ma anche la possibilità di compiere operazioni di personalizzazione aggiuntiva.

Al momento, non è ancora chiaro se “big G” abbia provveduto a pianificare sin da subito la possibilità di organizzare le schede sfruttando l’AI, in quanto le versioni in fase di sviluppo precedentemente erano già funzionanti, per cui può darsi che che Google abbia deciso di cambiare il suo approccio solo in un secondo momento.

Fonte: Leopeva64
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 nov 2023
Link copiato negli appunti