Google Drive e YouTube: novità per i link

Google Drive e YouTube: novità per i link

Google ha comunicato le novità in arrivo per i link ai file di Drive e ai video non in elenco di YouTube, specificando scadenze e passi da seguire.
Google ha comunicato le novità in arrivo per i link ai file di Drive e ai video non in elenco di YouTube, specificando scadenze e passi da seguire.

Google ha comunicato che verrà rilasciato un aggiornamento di sicurezza per Drive. Ciò avrà conseguenze sui link ai file condivisi, per alcuni dei quali dovrà essere inviata una nuova richiesta di accesso. Novità anche per i link ai video non in elenco di YouTube che diventeranno automaticamente privati a partire dal prossimo 23 luglio.

Più sicurezza su Google Drive e YouTube

Google non fornisce dettagli sull'aggiornamento di sicurezza, ma evidenzia solo l'impatto su file e video, suggerendo le operazioni da eseguire. L'update aggiungerà una “resource key” ai link condivisi su Drive. L'accesso ai file interessati non cambierà per le persone che li hanno già visualizzati o che possono accedervi direttamente, mentre altri utenti potrebbero dover richiedere l'accesso.

Gli amministratori possono scegliere come applicare l'aggiornamento entro il 23 luglio. Gli utenti di Workspace riceveranno una notifica via email a partire dal 26 luglio e fino al 13 settembre con l'indicazione dei file interessati. Stessa decorrenza per gli utenti singoli, ma potranno rimuovere l'update.

Google Workspace - Drive security update email

I video non in elenco sono quelli che non vengono mostrati nei risultati di ricerca su YouTube, ma sono accessibili agli utenti che hanno il link diretto. Google ha rilasciato un aggiornamento di sicurezza nel 2017 che rende più difficile l'accesso a questi video. Come conseguenza, i video non in elenco caricati prima del 2017 diventeranno automaticamente privati a partire dal 23 luglio.

Da quella data, i link ai video condivisi, pubblicati sui social o inseriti in pagine web non funzioneranno più. Il proprietario del canale YouTube può comunque chiedere che le modifiche non vengano applicate entro il 23 luglio. Ci sono altre due alternative: impostare i video come pubblici (saranno visibili a tutti) oppure ricaricare i video, ma si perderanno tutti i dati associati, come visualizzazioni e commenti (cambierà anche l'URL, quindi dovranno essere nuovamente inseriti nei siti web).

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 06 2021
Link copiato negli appunti