Google ed Apple insieme per iTV?

Il gigante dei motori di ricerca sarebbe in trattativa con Apple per entrare nel progetto iTV ed apportare il suo contributo tecnologico: pubblicità contestuale ed accesso diretto al portale Google Video

Roma – Apple ha presentato il progetto iTV ed è lanciatissima verso il mercato home video . Google , secondo il magazine statunitense NewsWeek , non vuole lasciarsi scappare l’occasione ed ha avviato alcune trattative per entrare in partnership con l’azienda di Steve Jobs: il gigante di Mountain View sta per mettere piede in televisione?

Per gli esperti di Search Engine Watch non si tratta di un semplice rumor ma di una prospettiva estremamente entusiasmante per l’intero mercato. Steven Levy, l’esperto di tecnologie del settimanale americano, ha raccolto la testimonianza di Marissa Mayer, responsabile di Google. La Mayer avrebbe addirittura confermato che il software per la gestione iTV avrà un apposito menu ” Google Video ” per accedere in qualsiasi momento a migliaia di video autoprodotti.

Non mancano inoltre i dettagli su questo accordo tra i due titani. Apple, secondo una notizia riportata da un blogger della Silicon Valley, guadagnerà enormi cifre dalla piattaforma pubblicitaria Google Ads per monetizzare la distribuzione di contenuti su iTV. Google Video, in base ai rilevamenti effettuati da HitWise , è il terzo portale online più visitato dagli utenti che cercano video autoprodotti, con una fetta del mercato pari al 10,25% del totale. YouTube è il più celebre, con il 45,46% dello share , seguito a ruota da MySpace Videos , con il 22,99%.

C’è poi un ulteriore particolare che rende l’intesa tra Google ed Apple ancora più piccante. Il CEO del motore di ricerca, Eric Schmidt, è recentemente entrato nel consiglio di amministrazione di Apple. Secondo Barry Schwartz , attento osservatore del mercato della ricerca online, ci sono pochissimi dubbi: “Google condividerà con Apple i contenuti audiovisivi prodotti dagli utenti, mentre Apple cercherà di guadagnare su contenuti e prodotti grazie alle tecnologie pubblicitarie di Google: è eccezionale”.

Ross Rubin, analista di NPD Group , ipotizza che iTV abbia la possibilità di diventare una vera e propria console di comando per accedere ai servizi di Google. “Apple punterà soprattutto a Google Video”, ha detto Rubin, “ma non c’è limite alla quantità ed alla qualità di contenuti che Google potrebbe distribuire attraverso iTV”. Il futuro di servizi come GMail e Google Earth passerà per uno schermo televisivo?

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Dall'Italia non si può acquistare
    Non è stato immediato, ma ho trovato la pagina dove è possibile acquistare l'album in questione: http://music.yahoo.com/jesseright/Oddio, possibile sembra essere una parola grossa, in quanto, dall'Italia, se si prova a pocedere all'acquisto, si viene reindirizzati su una pagina d'errore: "ERROR Sorry, this page is not available in your country. If you think you received this message in error, please email us at service@neuroticmedia.com"Cosa che non accade se si cerca di acquistare la versione WMAOvviamente, sul sito italiano, non si fa nessuna menzione alla versione mp3La cosa più pazzesca, comunque, è che questo album viene venduto in Italia, in vesione itunes da Messaggerie Musicali (con link dal sito http://www.jessemccartney.it/) al prezzo di 13,00 Euro, contro i 9,99 DOLLARI AMERICANI richiesti da Yahoo. Non c'è che dire: è così che si combatte la pirateria.
  • Anonimo scrive:
    Solo eMusic? Mica vero!
    "Attualmente, senza contare questo esperimento di Yahoo!, l'unico negozio online che vende musica interoperabile è eMusic, specializzato in musica indipendente."Lode ad eMusic, veterano e leader del settore (http://www.musicblob.it/?p=40) ma si tratta di un'affermazione non vera. Esistono diversi altri servizi indipendenti che vendono musica in formati aperti, standard ed interoperabili. Tra questi Magnatune (http://www.magnatune.com/), Wippit (http://www.wippit.com/), MP3tunes.com (http://www.mp3tunes.com) della vecchia volpe Michael Robertson o Mindawn (http://www.mindawn.com/) che offre anche brani in formato FLAC, lossless.Nicola D'Agostinohttp://www.musicblob.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo eMusic? Mica vero!
      Ma chi di loro vende musica delle major...? perché la chiave del discorso è questa...- Scritto da:
      "Attualmente, senza contare questo esperimento di
      Yahoo!, l'unico negozio online che vende musica
      interoperabile è eMusic, specializzato in musica
      indipendente."

      Lode ad eMusic, veterano e leader del settore
      (http://www.musicblob.it/?p=40) ma si tratta di
      un'affermazione non vera. Esistono diversi altri
      servizi indipendenti che vendono musica in
      formati aperti, standard ed interoperabili. Tra
      questi Magnatune (http://www.magnatune.com/),
      Wippit (http://www.wippit.com/), MP3tunes.com
      (http://www.mp3tunes.com) della vecchia volpe
      Michael Robertson o Mindawn
      (http://www.mindawn.com/) che offre anche brani
      in formato FLAC,
      lossless.

      Nicola D'Agostino
      http://www.musicblob.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo eMusic? Mica vero!
        - Scritto da:
        Ma chi di loro vende musica delle major...?
        perché la chiave del discorso è
        questa...Vero in parte. La divisione non è così netta perché:1) iTunes ed altri servizi oltre alle major hanno anche diversi indipendenti. Glieli fornisce perlopiù CDBaby, che li dà (in altri formati e a volte non protetti) anche ad altri servizi.2) ci sono "indipendenti" con un giro simile o superiori a diversi artisti delle major.Nicola D'Agostino
        • Anonimo scrive:
          Re: Solo eMusic? Mica vero!
          - Scritto da:

          Ma chi di loro vende musica delle major...?

          perché la chiave del discorso è

          questa...

          Vero in parte. La divisione non è così netta
          perché:
          1) iTunes ed altri servizi oltre alle major hanno
          anche diversi indipendenti. Glieli fornisce
          perlopiù CDBaby, che li dà (in altri formati e a
          volte non protetti) anche ad altri
          servizi.Vero, ma tutte le major pretendono cmq DRM (lì non c'è nessuna divisione), e finché restiaamo in questo campo purtoppo non ci sono alternative (evito di parlare dei siti russi, la cui legalità è dubbia, anzi...).
          2) ci sono "indipendenti" con un giro simile o
          superiori a diversi artisti delle
          major.Sicuramente, e magari anche di qualità maggiore...ciao
  • Anonimo scrive:
    compro a scatola chiusa!
    solo per appoggiare l' iniziativa lo comprerò e lo consiglierò a tutti i miei amici.se poi l' album è orrendo pazienza, quel che conta e che si siano decisi a fare il gran passoIMHO
    • Anonimo scrive:
      Re: compro a scatola chiusa!
      - Scritto da:
      solo per appoggiare l' iniziativa lo comprerò e
      lo consiglierò a tutti i miei
      amici.

      se poi l' album è orrendo pazienza, quel che
      conta e che si siano decisi a fare il gran
      passo

      IMHOBravo! Poi fallo in mp3 mettilo sul p2p che me lo scarico!
      • Anonimo scrive:
        Re: compro a scatola chiusa!
        Compratelo anche tu invece di scroccare.
      • Anonimo scrive:
        Re: compro a scatola chiusa!
        CVD... fanno bene ad usare i DRM- Scritto da:

        - Scritto da:

        solo per appoggiare l' iniziativa lo comprerò e

        lo consiglierò a tutti i miei

        amici.



        se poi l' album è orrendo pazienza, quel che

        conta e che si siano decisi a fare il gran

        passo



        IMHO
        Bravo! Poi fallo in mp3 mettilo sul p2p che me lo
        scarico!
  • Anonimo scrive:
    Mi pare ovvio...
    ...che a parità di costo, il consumatore onesto sceglie quello senza DRM... il problema è che essendo senza DRM avrà 10 amici che glielo copiano, e ognuno di questi lo passerà ad altri 10 amici, e così via...Se invece ci fosse il DRM, qualcuno degli amici realmente intenzionato al pezzo, non potendono copiare magari lo compra... non diamo tutto per scontato
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi pare ovvio...
      dipende.a esser sinceri, ma non credo di essere solo, tutte queste tecnologie di sicurezza, protezione e menate varie, mi stimolano sempre più a andargli nel cu*o, perchè mi sembrano enormi abusi di potere e soprusi sulla gente, mascherati alla bell' e meglio da "lotta alla pirateria" o simili.Personalmente ritengo che un sistema di download basato su bittorrent (o fratelli) con pagamento di un canone mensile, come per l' adsl sarebbe ottimo. Anche con soli 5 al mese, con tutta la gente che scarica, sai quanto ci prenderebbo ugualmente le case discografiche?Al momento in cui siamo, la soluzione migliore per me sarebbe eliminare (mi scuso con gli interessati) i negozi di musica e mettere tutto in rete, in un circuito p2p: man mano che escono pezzi nuovi, le case discografiche li inviano su internet (magari in uno zip con copertina e tutto il resto) e non devono fare altro; a questo punto ci pensiamo noi a "moltiplicare" le copie, col sistema p2p. Fine.Per me sarebbe molto più efficiente e anche utile contro la pirateria. Con un modesto canone uno si scarica tutto quel che vuole e contribuisce a renderlo pubblico. Che bisogno c'è di "piratare". Ma non solo per la musica, anche film e tutto il resto. Poi ci sono sempre gli incorreggibili, ma quelli non li leva nessuno...Sui DRM, infine, non ha senso usare "protezioni" che rendano il brano riproducibile magari solo su qualche lettore, o per 10 volte o solo la domenica mattina, o altre oscenità. Quest' implementazione fa solo il gioco di chi vende.L' unico sistema che approverei sarebbe una specie di identificativo dei file, aggiunto alla fonte dalle major (un po' come gli hash) così da distinguere i brani da loro immessi sulla rete e poi fatti circolare dagli utenti, da quelli copiati.tutto questo IMHO
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi pare ovvio...
        - Scritto da:
        dipende.

        a esser sinceri, ma non credo di essere solo,
        tutte queste tecnologie di sicurezza, protezione
        e menate varie, mi stimolano sempre più a
        andargli nel cu*o, perchè mi sembrano enormi
        abusi di potere e soprusi sulla gente, mascherati
        alla bell' e meglio da "lotta alla pirateria" o
        simili.si, però considera che il DRM è nato come risposta alla pirateria, e non il contrario
        Personalmente ritengo che un sistema di download
        basato su bittorrent (o fratelli) con pagamento
        di un canone mensile, come per l' adsl sarebbe
        ottimo. Anche con soli 5 al mese, con tutta la
        gente che scarica, sai quanto ci prenderebbo
        ugualmente le case discografiche?IMHO chi scarica con P2P risparmierà anche quei 5 Euro, perché tanto c'è impunità
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi pare ovvio...
      - Scritto da:
      ...che a parità di costo, il consumatore onesto
      sceglie quello senza DRM... il problema è che
      essendo senza DRM avrà 10 amici che glielo
      copiano, e ognuno di questi lo passerà ad altri
      10 amici, e così
      via...

      Se invece ci fosse il DRM, qualcuno degli amici
      realmente intenzionato al pezzo, non potendono
      copiare magari lo compra...


      non diamo tutto per scontatoUno compra i file col DRM, dopo li masterizza e poi li rippa e li distribuisce come gli pare ad amici parenti cani porci. Oppure clona direttamente il cd. Il DRM è solo un piccolo ostacolo che nulla puote contro chi vuole aggirarlo, come fermare un fiume che straripa con qualche sacco di sabbia. Lo si ripete fino alla nausa ma ancora ci si ostina a non comprenderlo. Bisogna trovare altri sistemi che assicurino introiti per i legittimi detentori del copyright e diritti ai fruitori. Altrimenti non se esce.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi pare ovvio...
      Siamo realistici!! l'album di Jesse Mccartney o come si scrive...ma chi lo vuole?? qualche ragazzetta... e poi lo ha detto direttamente l'editore:è già online il 90 percento della popolazione mondiale non sa nemmeno cos'è il DRM e se riesce a copiarlo lo copia altrimenti se lo fa copiare da qualcuno che sa cos'è il DRM e sa come evitarlo.per me è l'ennesimo tentativo di pubblicità rivestita di notizia (nn da parte di PI iintendiamoci, ma della casa discografica)
  • Mazinga@ scrive:
    per i non winari: io lo compro...
    Per carita', non sono assolutamente amante di queste schifezzerie, ma mia cugina si' e chissa' se gli piacera'...Invito i non winari (oramai dei winari convinti e assidui di PI, non nutro piu' speranze...) a partecipare al progetto:appena uscira' quest'album, impegniamoci ad acquistare 1 canzone.Se proprio non piace il genere, ricordo che la si puo' regalare a qualcuno inviandola via e-mail e cancellandola dal proprio computer...Per PI: TIENICI INFORMATI ! Neanche si sa' come si chiama quest'album...Se la Disney vedra' nei fatti che ci sono molti interessati al no-drm, allora converra' anche a lei cominciare a vendere senza drm...(senza contare che si risparmierebbe anche diversi soldi di gestione e licenze...)La Disney e' sempre stata una pioniera di sistemi anti-copia (dal Macrovision nelle videocassette fino alle tracce dei sottitoli danneggiate nei DVD): se rinunciasse all'uso del drm, questo influenzerebbe inevitabilmente altre case discografiche importanti...--------------Un saluto da Mazinga.
    • Anonimo scrive:
      Re: per i non winari: io lo compro...

      Un saluto da Mazinga.
      Ciao! Quando lo hai acquistato me lo fai copiare?
      • Mazinga@ scrive:
        Re: per i non winari: io lo compro...
        - Scritto da:

        Ciao! Quando lo hai acquistato me lo fai copiare?No, te lo compri... p) --------------Un saluto da Mazinga.
  • Crazy scrive:
    FINALMENTE: una buona iniziativa!!!
    CIAO A TUTTIora, l'unica cosa importante, sara` che nel sito che vende la Musica in quesione, sia indicato per bene che cio` che si compera ha o non ha DRM, e magari spiegare che caspita sono, e poi, vedere come la gente accetta i lucchettacci... speriamo che il mercato, dia il giusto segnale alla Disney, dato che Disney, fu la prima che nel lontano 1990 inizio` a fare richiesta di queste tecnologie, insomma, un incredibile cambio di tendenza...DISTINTI SALUTI
  • Anonimo scrive:
    Ce ne sono altri
    [code]Attualmente, senza contare questo esperimento di Yahoo!, l'unico negozio online che vende musica interoperabile è eMusic, specializzato in musica indipendente.[/code]Non è vero, ce ne sono altri. Ad esempio http://www.allofmp3.com/ che oltretutto ha dei prezzi MOLTO vantaggiosi: intorno ai 15 cent contro i 99 a pezzo degli altri.
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Ce ne sono altri
      - Scritto da:
      [code]Attualmente, senza contare questo
      esperimento di Yahoo!, l'unico negozio online che
      vende musica interoperabile è eMusic,
      specializzato in musica
      indipendente.
      [/code]
      Non è vero, ce ne sono altri. Ad esempio
      http://www.allofmp3.com/ che oltretutto ha dei
      prezzi MOLTO vantaggiosi: intorno ai 15 cent
      contro i 99 a pezzo degli
      altri.fossi in te farei anche una ricerca in PI, si parla spesso di Allofmp3 ;)http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=allofmp3&t=4ci sara' un motivo per sti prezzi cosi tanto tanto MOLTO vantaggiosi! :DLucaS
    • Mazinga@ scrive:
      Re: Ce ne sono altri
      - Scritto da:
      [code]Attualmente, senza contare questo
      esperimento di Yahoo!, l'unico negozio online che
      vende musica interoperabile è eMusic,
      specializzato in musica
      indipendente.
      [/code]
      Non è vero, ce ne sono altri. Ad esempio
      http://www.allofmp3.com/ che oltretutto ha dei
      prezzi MOLTO vantaggiosi: intorno ai 15 cent
      contro i 99 a pezzo degli
      altri.Quoto anch'io; esiste anche gomusic.ru (del quale ho anche un account) ed e' una comodita' pazzesca avere a disposizione discografie cosi' complete e ben catalogate a prezzi cosi' bassi.(Anche se dovrebbe imo essere la norma pagare una canzone in mp3 10-20 centesimi...)Purtroppo pero' questi 2 siti hanno un handicap: sono troppo incentrati sulla musica internazionale, c'e' davvero poco di musica italiana.Sarei disposto anche a pagare di piu' pur di avere qualche bella canzone italiana non drmmata, ma allo stato attuale non mi e' possibile neanche pagare 1 euro perche' il drm di microzozz su linux non esiste, e *non esiste* che vada a collegare il mio unico winzozz a internet, scaricare l'ultimo merda player e trovare un modo per passare quella cacchio di canzone nel mio modesto lettore creative non drmmato... (a questo punto, faccio mooolto prima a far partire gnutella...)Quello che non si dice mai e' che e' proprio il DRM a complicare la copia *privata*: mentre esisteranno "sempre" gli utenti non disposti a pagare una canzone (io non sono tra quelli), grazie al drm si penalizzano anche gli acquirenti legittimi, costringendoli a rimediare software appositi per estrarre qualcosa che *tu*, furbone di utente, hai pagato.Imho il drm ha solo avvicinato (e abituato) i vecchi acquirenti ai sistemi p2p...--------------Un saluto da Mazinga.
  • The_GEZ scrive:
    Bella notizia ... però
    Ciao a Tutti !Ovviamente sono contento di questa iniziativa per la quale auspico un successo, sono anche felice che esiste la possibilità dell' acquisto del brano con e senza DRM.Ma è proprio su questo punto che mi sorgono i dubbi, ovvero dal mio punto di vista personale la scelta su quale versione acquistare non si pone, senza DRM, punto, uuindi in TEORIA la strada No-DRM sebrerebbe destinata al successo, ma ora la domanda quanti di quelli che comperano i brani su iTunes sanno della presenza (e della funzione) dei DRM ?Insomma credo che se si vuole il successo di questa iniziativa è assolutamente necessaria una corrtta informazione e sottilineare quali siano le differenze tra le due versioni dell' album.
  • Anonimo scrive:
    Quell'uomo ha visto la luce
    "Vogliamo provare ad essere realistici", ha detto Ken Bunt, responsabile marketing di Hollywood Records. "Il singolo di McCartney è già online e non l'abbiamo ancora distribuito : questo significa che la pirateria c'è sempre e comunque , indipendentemente da quel che facciamo ", ha aggiunto. "In questo modo abbiamo una nuova opportunità per vedere come vanno le vendite senza DRM ", ha concluso, " poi prenderemo una decisione sul da farsi ". ora ci tocca comprarne 100 copie a testa O)
  • Anonimo scrive:
    Niente male per una compagnia satanica
    Beh niente male, magari si ripagheranno inserendo qualche frame subliminale come in Bianca e Bernie..
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente male per una compagnia satani
      - Scritto da:
      Beh niente male, magari si ripagheranno inserendo
      qualche frame subliminale come in Bianca e
      Bernie..Ricordati che il "Codice Da Vinci" è frutto di fantasia....
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente male per una compagnia satani
        Ricordati di osservare quel cartone animato attentamente e di leggere tutte le analisi presenti sulla rete.. E ricordati anche quanto ha pagato la Disney per evitare un processo che la vedeva imputata per satanismo..
        • Anonimo scrive:
          Re: Niente male per una compagnia satani
          - Scritto da:
          Ricordati di osservare quel cartone animato
          attentamente e di leggere tutte le analisi
          presenti sulla rete.. E ricordati anche quanto ha
          pagato la Disney per evitare un processo che la
          vedeva imputata per
          satanismo..Intenti la donna che mostra il seno in "un" fotogramma nella scena in cui Bianca e Bernie decollano con l'albatros per raggiungere la Palude del Diavolo (la donna è all'interno di una finestra dei palazzi).Era presente solo in una versione su videocassetta e ovviamente appena scoperta è stata eliminata.Se basta questo per accusare un'azienda per satanismo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Niente male per una compagnia satani
            ..non era semplicemente una donna che mostrava il seno.. era un'immagine diabolica e non mostrava solo il seno.. e ti pare poco che è stata ritrovata anche solo in una videocassetta? Perchè allora la Walt Disney ha pagato mi pare 80 mila euro per non affrontare il processo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Niente male per una compagnia satani
            - Scritto da:
            ..non era semplicemente una donna che mostrava il
            seno.. era un'immagine diabolica e non mostrava
            solo il seno..Sarà... ma io ci vedo solo un seno
            e ti pare poco che è stata
            ritrovata anche solo in una videocassetta?No, ma non è certo opera di "Disney"... sarà colpa di qualche dipendente un po' schizzato... e cmq stiamo parlando di "un fotogramma" di una versione in videocassetta che poi è stata ritirata dal mercato... cioè... bisogna essere fuori mica male per ananlizzare tutti i singoli fotogrammi per cercare queste cose...
            Perchè
            allora la Walt Disney ha pagato mi pare 80 mila
            euro per non affrontare il
            processo?ovvio: perché affronare un processo di questo tipo costa molto più di 80 mila euro
          • Anonimo scrive:
            Re: Niente male per una compagnia satani
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            ..non era semplicemente una donna che mostrava
            il

            seno.. era un'immagine diabolica e non mostrava

            solo il seno..

            Sarà... ma io ci vedo solo un seno


            e ti pare poco che è stata

            ritrovata anche solo in una videocassetta?

            No, ma non è certo opera di "Disney"... sarà
            colpa di qualche dipendente un po' schizzato... e
            cmq stiamo parlando di "un fotogramma" di una
            versione in videocassetta che poi è stata
            ritirata dal mercato... cioè... bisogna essere
            fuori mica male per ananlizzare tutti i singoli
            fotogrammi per cercare queste
            cose...


            Perchè

            allora la Walt Disney ha pagato mi pare 80 mila

            euro per non affrontare il

            processo?

            ovvio: perché affronare un processo di questo
            tipo costa molto più di 80 mila
            euroC'è uno sito dove mostra tale fotogramma? Sono curioso!
          • Anonimo scrive:
            Re: Niente male per una compagnia satani
            - Scritto da:
            C'è uno sito dove mostra tale fotogramma? Sono
            curioso!google è tuo amico... le parole chiave da utilizzare mi sembrano evidenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Niente male per una compagnia satani
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            C'è uno sito dove mostra tale fotogramma? Sono

            curioso!

            google è tuo amico... le parole chiave da
            utilizzare mi sembrano
            evidentiQuanto lo sapevo.... Le parole chiave le ho messe ma solo riferimenti scritti ho trovato... Ti ripeto c'hai un link diretto o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Niente male per una compagnia satani
            - Scritto da:

            google è tuo amico... le parole chiave da

            utilizzare mi sembrano

            evidenti
            Quanto lo sapevo.... Le parole chiave le ho messe
            ma solo riferimenti scritti ho trovato... Ti
            ripeto c'hai un link diretto o
            no?non serve essere scienziati... parole chiave:bianca bernie subliminaliprimo link trovatonon mi pare difficile
          • Anonimo scrive:
            Re: Niente male per una compagnia satani
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            google è tuo amico... le parole chiave da


            utilizzare mi sembrano


            evidenti

            Quanto lo sapevo.... Le parole chiave le ho
            messe

            ma solo riferimenti scritti ho trovato... Ti

            ripeto c'hai un link diretto o

            no?

            non serve essere scienziati... parole chiave:

            bianca bernie subliminali

            primo link trovato

            non mi pare difficileDenghiu!
  • Anonimo scrive:
    Se non fosse che faccia schifo...
    Se non fosse che quel genere di musica mi faccia letteralmente schifo, al punto che neanche me la scarico dal mulo, l'album senza DRM lo comprerei, giusto per esprimere il mio apprezzamento per questa mossa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non fosse che faccia schifo...

      Se non fosse che quel genere di musica mi faccia
      letteralmente schifo, al punto che neanche me la
      scarico dal mulo, l'album senza DRM lo
      comprerei, giusto per esprimere il mio
      apprezzamento per questa mossa.ti capisco, ma sarebbe un po' come fermarsi per strada a ringraziare tutti quelli che non ti sputano in faccia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non fosse che faccia schifo...
      - Scritto da:
      Se non fosse che quel genere di musica mi faccia
      letteralmente schifo, al punto che neanche me la
      scarico dal mulo, l'album senza DRM lo comprerei,
      giusto per esprimere il mio apprezzamento per
      questa
      mossa.Ragazzino, quando diventerai più grande e avrai dei figlioli poi capirai... Ora tornatene a giocare alla Playstation!
      • Ubu re scrive:
        Re: Se non fosse che faccia schifo...

        Ragazzino, quando diventerai più grande e avrai
        dei figlioli poi capirai... Ora tornatene a
        giocare alla
        Playstation!Che c'è?Non ti piace giocare da solo?Se solo fossi meno maleducato saresti un cafone.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se non fosse che faccia schifo...
          - Scritto da: Ubu re


          Ragazzino, quando diventerai più grande e avrai

          dei figlioli poi capirai... Ora tornatene a

          giocare alla

          Playstation!


          Che c'è?
          Non ti piace giocare da solo?

          Se solo fossi meno maleducato saresti un cafone.Che fai ? Due pesi due misure?
      • Anonimo scrive:
        Re: Se non fosse che faccia schifo...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Se non fosse che quel genere di musica mi faccia

        letteralmente schifo, al punto che neanche me la

        scarico dal mulo, l'album senza DRM lo
        comprerei,

        giusto per esprimere il mio apprezzamento per

        questa

        mossa.
        Ragazzino, quando diventerai più grande e avrai
        dei figlioli poi capirai... Ora tornatene a
        giocare alla
        Playstation!Ho 35 anni, mi piace la musica dei pet shop boys, Queen, Elton Jhon i Coldplay e condivido il pensiero di chi ha aperto il tread, questo secondo te mi definisce un "ragazzino che gioca alla playstation"? , bene rispetto la tua opinione, ma non lamentarti se poi la gente come me pensa che tu sia un immaturo.
  • drizzt84 scrive:
    Il DRM e' il male assoluto!
    DRM == abuso di posizione dominante e monopolio.Tutti i file con DRM possono essere letti solo da Windows (wmv) o da MAC e Windows (aac).Se io compro un brano e uso linux (o un altro s.o.) mi attacco? Il cliente non aveva sempre ragione? O)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DRM e' il male assoluto!

      Se io compro un brano e uso linux (o un altro
      s.o.) mi attacco? Il cliente non aveva sempre
      ragione?la truffa confida nella disinformazione pertanto il cliente stupido e ignorante non puo' avere ragione. se usi linux forse hai abbastanza cervello per trovare il piacere nell'apprendimento piuttosto che nel rincoglionimento. poi... usare linux non e' come fare voto di castita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DRM e' il male assoluto!
      - Scritto da: drizzt84
      DRM == abuso di posizione dominante e monopolio.
      Tutti i file con DRM possono essere letti solo da
      Windows (wmv) o da MAC e Windows
      (aac).
      Se io compro un brano e uso linux (o un altro
      s.o.) mi attacco? Il cliente non aveva sempre
      ragione?
      O)Linux, in termini di percentuale di sistema operativo installato, è irrilevante per il mercato della musica... Insomma non glie fotte un caxxo a nessunoQualche buon programmatore potrebbe emulare un gestore DRM su Linux... O dico sciochezza stratosferica?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DRM e' il male assoluto!
      - Scritto da: drizzt84
      DRM == abuso di posizione dominante e monopolio.
      Tutti i file con DRM possono essere letti solo da
      Windows (wmv) o da MAC e Windows
      (aac).
      Se io compro un brano e uso linux (o un altro
      s.o.) mi attacco? Il cliente non aveva sempre
      ragione?
      O)scriviti un sistema di gestione di DRM per Linux.Mica funzionano per magia quelli di M$ e Apple.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DRM e' il male assoluto!
      - Scritto da: drizzt84
      DRM == abuso di posizione dominante e monopolio.
      Tutti i file con DRM possono essere letti solo da
      Windows (wmv) o da MAC e Windows
      (aac).
      Se io compro un brano e uso linux (o un altro
      s.o.) mi attacco? Il cliente non aveva sempre
      ragione?
      O)Se usi Linux e compri un brano che sai non funzionare con Linux, sei un polloil cliente ha ragione quando il venditore ha torto: se io di vendo qualcosa dichiarando che fa "a-b-c", non è che tu puoi venire a lamentarti se non fa "d-e-f"
  • bimbosporco scrive:
    bella, ma.....
    .... come si trova questo album, non ho mai visto un sito piu' macchinoso e criptico...l'esperimento cosi' come' stato ideato e' destinato a fallire...ma forse e' questo quello che vogliono...
  • Anonimo scrive:
    Sciocchezze o caxxate?
    Non capisco, qui si mettono parole non dette in bocca alle persone, o ha detto caxxate o sciocchezze decidetevi!(Per chi non ha notato la versione dell'articolo dalla homepage a qui cambia)Nunzio_Rambo
  • Anonimo scrive:
    Informazione
    Qui si vedrà quanto la gente conosce il problema DRM , e soprattutto quanto siamo stati bravi ad informare .Se "vince" il file senza DRM siamo stati braviSe vince quello con NON siamo stati bravi....
    • Anonimo scrive:
      Re: Informazione
      - Scritto da:
      Qui si vedrà quanto la gente conosce il problema
      DRM , e soprattutto quanto siamo stati bravi ad
      informare
      .

      Se "vince" il file senza DRM siamo stati bravi

      Se vince quello con NON siamo stati bravi....Non banalizzare, il metro di paragone non è solo questo. Si sta anche paragonando tra un negozio on-line già avviato e collaudato, con una clientela affezionata e un'interfaccia diffusa, contro un negozio relativamente nuovo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Informazione
        Trovati una ragazza!
      • The_GEZ scrive:
        Re: Informazione
        Ciao SQUARTAMORTI !
        Non banalizzare, il metro di paragone non è solo
        questo. Si sta anche paragonando tra un negozio
        on-line già avviato e collaudato, con una
        clientela affezionata e un'interfaccia diffusa,
        contro un negozio relativamente
        nuovo.Sono d'accordo.Infatti credo che così com'è l' esperimento seppur lodevole è destinato a fallire ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Informazione

      Qui si vedrà quanto la gente conosce il problema
      DRM , e soprattutto quanto siamo stati bravi ad
      informareappunto, credo che se comprendi la portata della truffa DRM proprio non ti poni il problema.NON compri e basta. niente dischi niente cinema niente discoteca niente libri niente televisione.dare corda a chi ti vuole fregare lo trovo un pelo umiliante, meglio sarebbe calci in culo, ma ... quelli dalla loro hanno i carabinieri con i pennacchi e con le armi.
  • Anonimo scrive:
    sono allibito
    questa non me la aspettavo proprio.chissà...?Omissis
    • Anonimo scrive:
      Re: sono allibito


      Omissisboh
      • Super_Treje scrive:
        Re: sono allibito
        Ho provato a vedere che si doveva fare per acquistarlo e mi compare questa scritta : It seems an error has occurred... v v v v v vERROR Sorry, this page is not available in your country. If you think you received this message in error, please email us at service@neuroticmedia.comQuestions? Read our F.A.Q./help page or write us at service@neuroticmedia.comChe dire dall'italia non se po' fa' :DAlmeno cliccando sull'album in mp3, mentre me lo fa' acquistare se clicco sull'album in wma che pero' ha i drm visto che non ha le caratterestiche libere da DRM o similari, insomma non lo posso masterizza' quante volte voglio non e' compatibile con tutti i lettori mp3 in commercio compreso ipod ed e' solo compatibile con wmp.....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 settembre 2006 07.44-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti