Google Foto: gli utenti segnalano immagini corrotte

Google Foto: gli utenti segnalano immagini corrotte

Tanti utenti segnalano che le loro più datate presenti su foto su Google Foto risultano essere corrotte, il problema è però in risoluzione.
Tanti utenti segnalano che le loro più datate presenti su foto su Google Foto risultano essere corrotte, il problema è però in risoluzione.

Molti di coloro che si servono di Google Foto si stanno ritrovano ad avere a che fare, da qualche giorno a questa parte, con una situazione decisamente singolare e apparentemente inspiegabile: provando a visualizzare gli scatti archiviati sul servizio e risalenti a qualche anno fa ci si imbatte in immagini che appaiono corrotte o comunque non conformi a quelle originali.

Google Foto: tantissime segnalazioni di immagini corrotte

A rendere nota la cosa sono stati gli stessi utenti coinvolti. Nelle ultime ore, infatti, forum e social network sono stati letteralmente inondati da segnalazioni di questo tipo, in ogni parte del mondo. La problematica, è però bene tenerlo presente, non pare interessare tutti a macchia d’olio, ma comunque sta avendo un impatto significato su un elevato numero di utenti.

Andando più in dettaglio, il problema sembra relativo solo alle foto più datate, quelle risalenti a circa cinque anni fa, le quali possono presentare distorsioni varie, linee, crepe profonde oppure linee sfocate, com’è possibile constare osservando le immagini condivise dagli utenti nella discussione intavolata dalla community ufficiale. In alcuni casi le foto mostrano pure dei puntini bianchi sparsi un po’ ovunque.

Il problema si verifica su Google Foto per Android, iOS e Web e persiste anche durante il download dell’immagine. Non sembrano però essere interessati gli scatti originali, ma solo quelli modificati che compaiono nell’app del servizio.

Al momento non è chiaro perché stia succedendo tutto ciò, ma un portavoce di Google ha confermato alla redazione di 9to5Google di essere al corrente della situazione e che una soluzione è già in fase di distribuzione, motivo per cui l’attesa per far sì che tutto torni alla normalità non dovrebbe essere particolarmente lunga.

Fonte: 9to5Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 set 2022
Link copiato negli appunti