Google Home: nuova app con supporto Matter

Google Home: nuova app con supporto Matter

La nuova app Google Home per Android e iOS, presto disponibile, ha un'interfaccia rinnovata, nuove funzionalità e il supporto per lo standard Matter.
La nuova app Google Home per Android e iOS, presto disponibile, ha un'interfaccia rinnovata, nuove funzionalità e il supporto per lo standard Matter.

Google ha annunciato il campanello Nest Doorbell con cavo (seconda generazione) e il router Nest Wifi Pro. Entrambi i dispositivi, così come gli altri presenti nel catalogo, saranno gestibili con la nuova app Home per Android e iOS che gli utenti potranno scaricare in anteprima pubblica nelle prossime settimane. L’azienda di Mountain View ha effettuato un restyling completo dell’interfaccia e aggiunto varie funzionalità, incluso il supporto per lo standard Matter (su Android).

Google Home: app rinnovata

L’app Google Home è stata introdotta quasi 10 anni fa, quando un utente medio aveva meno di tre dispositivi connessi nell’abitazione. Oggi il numero arriva anche a 25 (negli Stati Uniti), quindi è necessario semplificare le procedure di configurazione e offrire una soluzione più interoperabile. La nuova versione dell’app permette di raggiungere questi obiettivi con il supporto per Matter su Android.

L’azienda spiega che la configurazione di una lampadina smart non richiede più una laurea in ingegneria. La funzionalità Fast Pair for Matter permetterà di rilevare automaticamente ogni dispositivo Matter collegato alla rete locale. I nuovi Nest Doorbell con cavo e Nest Wifi Pro sono già compatibili con lo standard. Entro fine anno verranno aggiornati anche gli altri presenti nel catalogo (smart speaker, smart display e router).

L’interfaccia della nuova app è composta da cinque schede:

  • Preferiti: questa scheda, mostrata all’avvio, permette di accedere a dispositivi, azioni e automazioni più importanti
  • Dispositivi: visualizzazione di tutti i dispositivi, suddivisi per stanza
  • Automazioni: spazio dedicato per creare e gestire le automazioni
  • Attività: cronologia delle attività giornaliere
  • Impostazioni: accesso a tutte le impostazioni

Nella scheda Preferiti sono presenti gli Spaces, ovvero collezioni di dispositivi simili. Google ha aggiunto anche un mini player per controllare la riproduzione di audio e video. È possibile anche accedere al live feed di ogni videocamera o campanello Nest.

Google ha infine portato nella nuova app la funzionalità Camera Controller dell’app Nest. L’utente può ad esempio scorrere i video per trovare il punto esatto di un evento.

Durante l’evento del 6 ottobre verrà annunciata l’app Google Home per Wear OS (installata sul Google Pixel Watch), disponibile per tutti i dispositivi con Wear OS 3 nelle prossime settimane. Entro fine anno arriverà la versione web che permetterà di vedere i feed di videocamere e campanelli nel browser.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 ott 2022
Link copiato negli appunti