Google, in volo col WiFi

15 milioni di passeggeri statunitensi potranno connettersi gratis a bordo. Il conto lo pagherà BigG nelle prossime festività natalizie. Mentre nel Regno Unito un regalo agli utenti lo farà Skype
15 milioni di passeggeri statunitensi potranno connettersi gratis a bordo. Il conto lo pagherà BigG nelle prossime festività natalizie. Mentre nel Regno Unito un regalo agli utenti lo farà Skype

Un nuovo regalo per le festività natalizie, dal motore di ricerca più usato del web a circa 15 milioni di passeggeri a stelle e strisce . A tutti coloro che voleranno verso i propri affetti, in un periodo compreso tra il prossimo 20 novembre e il secondo giorno del nuovo anno. I viaggiatori statunitensi potranno così collegarsi ad Internet comodamente seduti in aereo, con le cinture ben allacciate e una connessione senza fili totalmente gratuita .

Google ha così annunciato un accordo con tre compagnie aeree statunitensi – AirTrain Airways , Delta e Virgin America – per mettere a disposizione dei passeggeri una rete WiFi ad accesso gratuito, su un totale di circa 700 velivoli . L’azienda di Mountain View si baserà sulle attuali tecnologie di connettività in volo, offerte dal servizio GoGo del provider Aircell. Servizio in genere a pagamento, con prezzi variabili a seconda della durata del viaggio.

Ma per le prossime festività a pagare sarà BigG, che ha sottolineato come i passeggeri statunitensi possano mantenersi in contatto con le proprie famiglie, magari inviando l’ultima mail prima della classica riunione natalizia, ammesso che questi non ne stiano scappando, diretti verso lidi più tranquilli. Già l’anno scorso Google aveva offerto connessioni gratuite in più di 50 aeroporti degli Stati Uniti, oltre che nei voli della sola Virgin America .

Spostandosi sulle altre rive dell’Atlantico, Skype ha annunciato un’altra promozione a tempo, questa volta per celebrare la Settimana di Internet da poco iniziata nel Regno Unito. Tutti i cittadini d’Albione potranno accedere alla Rete attraverso hotspot pubblici , attraverso la feature Skype Access e solo con l’ultima versione del client per Mac o Windows. Buone feste connesse.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 11 2010
Link copiato negli appunti