Google, istruttoria sulla privacy europea

Si chiude la fase investigativa sulla spremuta di policy introdotta da BigG più di un anno fa. I garanti di sei paesi - tra cui l'Italia - fanno quadrato e passano all'attacco. Le mancate risposte di Mountain View rischiano di costare caro

Roma – Armata dai garanti europei contro la nuova privacy semplificata di Google, la transalpina Commission Nationale de l’Informatique et des Libertes (CNIL) aveva già mostrato chiari segnali d’insoddisfazione per le risposte fornite da BigG sul trattamento dei dati personali dopo la spremuta di oltre 60 policy relative ai suoi vari servizi web. La stessa commissione francese ha ora annunciato l’apertura di un’ istruttoria coordinata in sei paesi del Vecchio Continente , Italia compresa.

Nello specifico , i singoli garanti di Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi e Spagna hanno costituito una speciale task force per per stabilire se il nuovo pacchetto di policy unificate risulti in linea con i requisiti fissati nella Direttiva europea sulla protezione dei dati ( 95/46/CE ). Il gruppo di lavoro noto come Article 29 Working Party non ha finora registrato alcuna iniziativa concreta da parte del colosso californiano nel rispetto delle leggi vigenti in Europa.

“Google non può raccogliere e trattare i dati personali dei cittadini europei senza tenere conto del fatto che nell’Unione Europea vigono norme precise a tutela dei diritti fondamentali dei cittadini – ha dichiarato il Presidente del Garante per la protezione dei dati personali Antonello Soro – L’azione congiunta dei Garanti europei mira a riaffermare questo principio e a far sì che questi diritti vengano garantiti”.

Alla fine delle indagini europee – e dopo l’incontro dello scorso 19 marzo con alcuni responsabili dell’azienda statunitense – Google non avrebbe ancora fornito ai suoi utenti un meccanismo chiaro e semplice per slegarsi (opt-out) dal nuovo pacchetto di policy condensate , che tratterà in un’unica modalità le informazioni provenienti dai più svariati servizi online, dalla posta elettronica alle mappe.

“Le nuove regole sulla privacy adottate da Google consentono, tra l’altro, alla società californiana di incrociare in via generalizzata i dati degli utenti che utilizzano i servizi offerti (da Gmail a YouTube a Google Maps solo per citarne alcuni)”, si può leggere nel comunicato diramato dal Garante del Belpaese. L’avvio della fase istruttoria per analizzare la privacy di BigG è stato confermato anche dal britannico Information Commissioner’s Office (ICO).

Pur ribadendo un pieno rispetto delle leggi vigenti nei singoli paesi membri dell’Unione Europea, la Grande G rischia una forte sanzione pecuniaria dopo la spremuta di policy. Il solo ICO può comminare una multa fino a 500mila sterline (quasi 600mila euro) contro quelle aziende ritenute in violazione delle leggi nazionali sulla privacy. Ad oggi, i vertici della CNIL hanno emesso la sentenza pecuniaria più salata – 100mila euro – contro il servizio di mappatura Street View.

“La nostra normativa sulla privacy rispetta la legge europea e ci permette di creare servizi più semplici e più efficaci – ha commentato un portavoce di Google – Siamo stati costantemente in contatto con le diverse autorità garanti della privacy coinvolte nel corso di questa vicenda e continueremo a esserlo in futuro”.

Nelle ore precedenti l’annuncio dell’avvio dell’istruttoria, contingenza che non appare correlata alla mossa dei garanti europei, le dimissioni del privacy director di Google Alma Whitten dopo dieci anni di servizio al quartier generale di Mountain View.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • massimo1940 scrive:
    Contro tutti i monopoli
    Ogni sentenza che tagli le unghie ai monopoli è benvenuta.Da noi urge eliminare la RAI e il suo inaccettabile canone. E' del tutto ingiustificato, perché fa concorrenza sleale a tutte le TV e certo non trasmette nulla di meglio delle altreDio fatto paghiamo il canone solo per mantenere una pletora di giornalisti e dipendenti con la tessera dei partiti: una vergogna.
    • bubba scrive:
      Re: Contro tutti i monopoli
      - Scritto da: massimo1940
      Ogni sentenza che tagli le unghie ai monopoli è
      benvenuta.
      Da noi urge eliminare la RAI e il suo
      inaccettabile canone. E' del tutto
      ingiustificato, perché fa concorrenza sleale a
      tutte le TV e certo non trasmette nulla di meglio
      delle
      altre
      Dio fatto paghiamo il canone solo per mantenere
      una pletora di giornalisti e dipendenti con la
      tessera dei partiti: una
      vergogna.quali "tutte le TV"? in italia, oltre la rai, esiste UN SOLO altro network televisivo (che fa dallo spillo all elefante).
      • Struppolo scrive:
        Re: Contro tutti i monopoli
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: massimo1940

        Ogni sentenza che tagli le unghie ai monopoli è

        benvenuta.

        Da noi urge eliminare la RAI e il suo

        inaccettabile canone. E' del tutto

        ingiustificato, perché fa concorrenza sleale a

        tutte le TV e certo non trasmette nulla di
        meglio

        delle

        altre

        Dio fatto paghiamo il canone solo per mantenere

        una pletora di giornalisti e dipendenti con la

        tessera dei partiti: una

        vergogna.
        quali "tutte le TV"? in italia, oltre la rai,
        esiste UN SOLO altro network televisivo (che fa
        dallo spillo all
        elefante).Io conosco altri network televisi..... EUROPA7... Italia TV....e tanto per fare un esempio, Publishare, ha acquistato i diritti TVper la trasmissione delle partite della Liga Spagnola, non acquistatida Sky..... Per cui il mondo della TV, non è solo RAI e MEDIASET, come tu vuoi far credere.La tassa del canone, va abolita.... perchè se un piccolo circuito di TV locali, può acquistare le partite della Liga, non vedo perchè bisognaregalare i nostri soldi alla RAI.
        • massimo1940 scrive:
          Re: Contro tutti i monopoli
          Ben detto !!!
        • bubba scrive:
          Re: Contro tutti i monopoli
          - Scritto da: Struppolo
          - Scritto da: bubba

          - Scritto da: massimo1940


          Ogni sentenza che tagli le unghie ai monopoli
          è


          benvenuta.


          Da noi urge eliminare la RAI e il suo


          inaccettabile canone. E' del tutto


          ingiustificato, perché fa concorrenza sleale a


          tutte le TV e certo non trasmette nulla di

          meglio


          delle


          altre


          Dio fatto paghiamo il canone solo per
          mantenere


          una pletora di giornalisti e dipendenti con la


          tessera dei partiti: una


          vergogna.

          quali "tutte le TV"? in italia, oltre la rai,

          esiste UN SOLO altro network televisivo (che fa

          dallo spillo all

          elefante).

          Io conosco altri network televisi..... EUROPA7...
          Italia
          TV....parlavo di network veri. Quelli che pesano ,sfortunatamente, sono solo 2.
          locali, può acquistare le partite della Liga, non
          vedo perchè
          bisogna
          regalare i nostri soldi alla RAI.sfortunatamente credo che se venisse venduta la RAI, il network diventerebbe UNO solo. Tutto li'... cio non significa che non bisognerebbe migliorare molte cose... tutt'altro.. anzi il sistema radiotelevisivo e' talmente marcio che solo un Duce potrebbe militarmente ripristinare una certa equita', in barba alle sentenze farlocche (solo per citare i classici... 'europa7' e 'decoder unico')
      • massimo1940 scrive:
        Re: Contro tutti i monopoli
        Forse la tua antenna non prende bene.Io vedo abitualmente una decina di canali televisivi, oltre a RAI, che non guardo quasi mai e a Mediaset, di cui guardo i film.Tutti questi mi danno film gratis (e qualche volta qualche telefilm decente) e NON MI FANNO PAGARE NESSUN CANONE.Ovviamente non guardo i giochi cretini che RAI e Mediaset trasmettono in prima serata: mi domando a quale livello di depravazione è la gente che li trova interessanti.
    • sbrotfl scrive:
      Re: Contro tutti i monopoli
      - Scritto da: massimo1940
      Dio fatto :o
      • krane scrive:
        Re: Contro tutti i monopoli
        - Scritto da: sbrotfl
        - Scritto da: massimo1940

        Dio fatto

        :oNon sara' mai come: Dio nudo legato in bagno!Che ho sentito una sera in birreria
  • bubba scrive:
    cosa vuol dire essere ricchi
    cosa vuol dire essere ricchi.... roba da mat... un super-mogul dei Media (fox,paramount,ecc) ,ovviamente miliardario, ma un po anziano e un po estromesso dai Grandi Giochi, si lamenta dell'oligopolio dei media... e je fa la guerra con lo streaming.Ovviamente lo avessi fatto io, avrei i ceppi mani e piedi... il Nonno Ricco pero' pare averla spuntata... hihiih.. e' tutta da ridere! Vedremo quanti altri raccoglieranno lo scettro...
    • rockroll scrive:
      Re: cosa vuol dire essere ricchi
      - Scritto da: bubba
      cosa vuol dire essere ricchi.... roba da mat...
      un super-mogul dei Media (fox,paramount,ecc)
      ,ovviamente miliardario, ma un po anziano e un po
      estromesso dai Grandi Giochi, si lamenta
      dell'oligopolio dei media... e je fa la guerra
      con lo
      streaming.
      Ovviamente lo avessi fatto io, avrei i ceppi mani
      e piedi... il Nonno Ricco pero' pare averla
      spuntata... hihiih.. e' tutta da ridere! Vedremo
      quanti altri raccoglieranno lo
      scettro...Abbi pazienza, se io fossi ricco farei altrettanto, e non per soldi, visto che per natura sono un idealista, ma per il piacere di fornire un servizio di cui molti sentono il bisogno (ritrasmissione fuori orario e copertura in zone non raggiunte dal segnale radio, magari con scrematura della pubblicità). Non capisco perchè la cosa ti dia così fastidio, e sopratutto non capisco il fatto che possa essere considerata illegale, indipendentemente da eventuali leggine e cavilli vari a disposizione dei potenti prepotenti (e "ricchi", qui si che è il caso di definirli tali con fastidio).
      • bubba scrive:
        Re: cosa vuol dire essere ricchi
        - Scritto da: rockroll
        - Scritto da: bubba

        cosa vuol dire essere ricchi.... roba da mat...

        un super-mogul dei Media (fox,paramount,ecc)

        ,ovviamente miliardario, ma un po anziano e un
        po

        estromesso dai Grandi Giochi, si lamenta

        dell'oligopolio dei media... e je fa la guerra

        con lo

        streaming.

        Ovviamente lo avessi fatto io, avrei i ceppi
        mani

        e piedi... il Nonno Ricco pero' pare averla

        spuntata... hihiih.. e' tutta da ridere! Vedremo

        quanti altri raccoglieranno lo

        scettro...

        Abbi pazienza, se io fossi ricco farei
        altrettanto, e non per soldi, visto che per
        natura sono un idealista, ma per il piacere di
        fornire un servizio di cui molti sentono il
        bisogno (ritrasmissione fuori orario e copertura
        in zone non raggiunte dal segnale radio, magari
        con scrematura della pubblicità).


        Non capisco perchè la cosa ti dia così fastidio,
        e sopratutto non capisco il fatto che possa
        essere considerata illegale, indipendentemente da
        eventuali leggine e cavilli vari a disposizione
        dei potenti prepotenti (e "ricchi", qui si che è
        il caso di definirli tali con
        fastidio).Beh e' semplice no... A)non e' assssolutamente un operazione idealistica... O lo e' al pari di regalare licenze windows8 al kenya e tanzania, ecco.B)non e' certo fatta da un filantropo o da un ricco proprietario terriero (per dire una roba "aliena") ma da uno che le Major le ha createC)lo facessi io, mi metterebbero i ceppi. Ma il $$ e le conoscenze fanno la differenza... trovavo amaro cio'.. e contemporaneamente ironico che uno cosi diventasse apparentemente "controsistema".. (i corsi e ricorsi ci sono sempre... basta vedere com'e' nata Hollywood ..)
Chiudi i commenti