Google lavora ai Glass per il lavoro

In attesa di Google Glass 2.0, Mountain View avrebbe già iniziato a distribuire una versione modificata e più resistente degli smart glass, destinata a certi ambiti professionali
In attesa di Google Glass 2.0, Mountain View avrebbe già iniziato a distribuire una versione modificata e più resistente degli smart glass, destinata a certi ambiti professionali

Google Glass ripartirà, forse prima di quanto ci si aspettattasse, da un nuovo dispositivo più resistente e destinato ad essere utilizzato in ambito lavorativo .

A riferirlo sono, al momento, solo indiscrezioni che sembrano tuttavia fornire diversi dettagli del nuovo modello di smartglass di Google ribattezzato Google Glass “Enterprise Edition” o “EE”: diversi osservatori scommettono su una versione per le aziende e da utilizzare in ambito lavorativo, a supporto di determinati tipi di professioni.

Tecnologicamente si tratterebbe di una versione molto simile a quella finora distribuita ai pionieri dei Glass, ma in un hardware ripensato: struttura e componenti più solide, idealmente sviluppate per resistere a qualche caduta o ad eventuali scontri. Il design, infine, strizza meno l’occhio al futurismo delle linee, cercando piuttosto di apparire funzionale in ambito medico o in una fabbrica . Infine il prisma che proietta l’immagine sulla lente sarebbe più grande per offrire una visuale migliore.

Pur rimanendo tutto nel campo delle indiscrezioni, una certezza c’è: non si tratta di quel modello frutto di una più lunga sperimentazione, che si discosta maggiormente dalla prima generazione di smartglass e che è già stato soprannominato dagli osservatori Google Glass 2.0: a questi si starebbe lavorando quasi a partire da zero.

Da quando sembra essere stato segnato dalla bocciatura, infatti, il progetto è stato di fatto azzerato da Mountain View con un cambio di strategia culminato a febbraio con la sua uscita dai laboratori sperimentali di Google X per essere affidato ad una divisione ad hoc. Mentre per questi smart glass non ci si aspetta novità nel breve periodo, anzi si parla di anni di sperimentazione, il nuovo modello per lavoratori sembra in arrivo già entro la fine dell’anno: alcuni prototipi sarebbero addirittura già stati distribuiti.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti