Google Maps ci vede sempre meglio

Google Maps ci vede sempre meglio

Nelle cartine di BigG ci finiscono pure le immagini in tempo reale di migliaia di webcam. Chissà se la novità piacerà a tutti, o le proteste supereranno quelle per Street View
Nelle cartine di BigG ci finiscono pure le immagini in tempo reale di migliaia di webcam. Chissà se la novità piacerà a tutti, o le proteste supereranno quelle per Street View

Più di 9mila webcam da ogni parte del mondo sono adesso a disposizione di tutti grazie all’ultima feature di Google Maps, frutto di un accordo tra Google e Webcam.Travel che va ad arricchire il menù di add-on per la piattaforma geografica di BigG in cui già campeggiano Wikipedia, YouTube, e le informazioni sul traffico.

Non ci si deve però aspettare una suite di canali televisivi in cui fare zapping: al posto delle immagini in tempo reale gli utenti hanno a loro disposizione solo degli snapshot aggiornati ogni quarto d’ora circa. Per ottenere lo streming in diretta è necessario collegarsi al sito cui si appoggia la cam selezionata.

Se utilizzato con criterio , uno strumento sempre più versatile come Google Maps consentirebbe agli utenti in procinto di mettersi in macchina di controllare con i propri occhi le condizioni del traffico, magari incrociando i dati con quelli di Google Traffic e ottenendo informazioni più dettagliate.

Come Street View, sbarcato negli ultimi mesi in Italia , anche questa funzionalità attira prima di tutto i curiosi anche se è lecito aspettarsi una nuova ondata di proteste da parte dei paladini della privacy. Per fronteggiare l’ira degli spiati Google aveva già introdotto un algoritmo per offuscare le targhe e i visi dei passanti che tuttavia presentava qualche falla. Venne così deciso che chi era stato così (s)fortunato da imbattersi nelle Google Car poteva e può tuttora richiedere la cancellazione dell’immagine incriminata dall’archivio di Google.

Il discorso cambia per le webcam perchè, se da una parte è vero che non saranno disponibli immagini in tempo reale direttamente su Googlemap,s c’è da dire che una volta giunti su Webcam.Travel si ha a disposizione l’intero elenco delle webcam live : con la differenza che grazie alla partnership con Google i contatti quasi sicuramente si moltiplicheranno e questo potrebbe non fare piacere a tutti. Nascondersi dalla vista delle piccole webcam al fine di evitare questi quindici minuti di esposizione forzata è sicuramente più complicato, a meno di non evitare accuratamente molti tra i maggiori luoghi di interesse del mondo: non in tutti i paesi, come in Italia, è obbligatorio segnalare la presenza dell’occhio indiscreto laddove sia celato.

Giorgio Pontico

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 04 2009
Link copiato negli appunti