Google: Microsoft va marcata più stretta

A BigG non bastano le concessioni della rivale, vuole cambiamenti più profondi, vincoli più stretti e regole che non permettano alla softwarehouse di tracciare la via

Roma – In un’epica battaglia combattuta a colpi di azioni di lobbying, di citazioni in tribunale e di reciproche accuse di scalata al monopolio, Google e Microsoft, le due superpotenze dell’IT, si sono prodotte nell’ennesimo botta e risposta. Ultima istantanea dello scontro: Google, in posizione favorevole davanti al Dipartimento di Giustizia, decide di affondare la lama in una Microsoft sbilanciata, assestando un colpo duro. Un colpo che Microsoft tenta ora di schivare sulla linea del tecnicismo legale.

Nel quadro dell’ acquisizione di DoubleClick da parte di Google, Microsoft aveva accusato BigG di coltivare ambizioni monopolistiche, accuse che avevano innescato in Google una bruciante reazione, concretizzatasi in una denuncia contro Microsoft per concorrenza sleale per l’integrazione del desktop search di Microsoft in Windows Vista. Stoccate che Microsoft ha prima respinto , e poi incassato, con la promessa di affidare al prossimo Service Pack, previsto in una versione beta per fine 2007, il compito di riportare la concorrenza a livelli più bilanciati. Ma a Google non basta .

A parere del leader del search, infatti, Microsoft va marcata più stretta, e l’arbitraggio antitrust fin qui operato dalla Corte dovrebbe essere più severo: “Va fatto qualcosa in più per consentire agli utenti una scelta davvero libera del prodotto per il desktop search”. Questa la risposta di Google, espressa in un documento ripubblicato da The Register , in cui Google rivolge il suo appello direttamente al giudice, agendo come amicus curiae , come non fosse una parte in causa o non fosse adeguatamente rappresentato nella disputa.

Microsoft ha assicurato che consentirà l’utilizzo di qualsiasi prodotto per la ricerca in locale, ma la difficoltà di disabilitare la funzione integrata in Windows Vista e la predominanza visiva della funzione Microsoft non soddisfano Google. Tali promesse restano troppo vaghe , sostiene Mountain View, e troppo ambiguo sarebbe il passato agire di Microsoft: per questo motivo BigG chiede che Microsoft sia costretta a chiarire meglio le proprie intenzioni, in modo che Google e gli altri concorrenti possano valutare lo scenario ed, eventualmente, fornire alla Corte ulteriori elementi per dirimere la questione.

Altra arma impugnata da Google nel documento, è il prospettare l’eventualità che, complici i ritardi strategici nel rilasciare il Service Pack, possa decadere l’obbligo che costringe Microsoft a sottostare a stringenti e specifiche normative antitrust, decretate dal Final Judgement che nel 2002 aveva tentato di placare la guerra dei browser. È paventando questo scenario, e ricordando la carriera di inadempienze che Microsoft può vantare, che la potente lobby di Google si rivolge direttamente al giudice federale Colleen Kollar-Kotelly, che dal 2001 si era occupata del caso antitrust che ha coinvolto Microsoft. A parere di Google, è necessario prolungare di quattro anni la durata del decreto , per evitare che Microsoft sfugga ai suoi doveri, rilasciando la beta del primo Service Pack di Windows Vista dopo che il provvedimento abbia già cessato di essere in vigore.

La risposta di Microsoft, però, non si è fatta attendere. Con una reazione immediata, e una contromemoria sottoposta alla Corte, la più grande softwarehouse del Mondo intende richiamare l’attenzione sull’ illegittimità dell’intervento di Google in qualità di amicus curiae . Google, inoltre, anche ammessa la possibilità che si pronunci come terza parte esterna, assumerebbe un ruolo che non gli consentirebbe di ampliare la prospettiva della questione, avanzando richieste. Per questo motivo la Corte dovrebbe respingere la mozione del colosso di Mountain View.

Il modello di business delle due aziende, e la loro competizione, sconfina in mercati sempre nuovi: non fanno eccezione le aule di tribunale, campi di battaglia in cui i competitor si dimostrano a loro agio. Siamo solo all’inizio.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lellykelly scrive:
    fino a che non mi arrestano
    continuo per la mia strada
  • Madder scrive:
    password
    metti pure che riescano a verificare gli hash in qualche modo, ma ci sono virus che si spediscono dentro uno zip codificato con una password, che naturalmente viene fornita assieme allo zip. In quel caso, non c'è santo che tenga... non trovi cosa c'è dentro.
  • Gabriele scrive:
    I popcorn al cinema in America
    I popcorn al cinema sono pieni di sale o burro fatti a posta per far bere più bibite.Ergo ipertensione e obesità uguale aumento delle polizze sanitarie con somma felicità delle compagnie assicurative.
  • borg_troll scrive:
    Le Major VINCONO ANCORA
    Ne cadono due, non ne nasceranno duecento. Il torrent sta morendo, il P2P sta morendo. Presto anche l'anonimato in Rete scomparirà, grazie alla nuova legge appena approvata in Germania.La Rete è proprietà privata. Fatevene una ragione.
  • utente scrive:
    inutile
    basta cambiare un singolo bit per un file e l'hash risulta essere completamente diverso.
  • Gigi scrive:
    Meglio cosi
    Ho notato che tutti questi tentativi di bloccare la libera circolazione di contenuti producono una sorta di selezione naturale fra i pirati migliorando ogni volta l'efficienza del servizio.Quindi se cade iso hunt sarà rimpiazzato (in tempi brevissimi) da un servizio migliore e più difficile da prendere.Mi dispiace solo per iso hunt che aveva degli ottimi torrent.
  • taddeo scrive:
    Grazie !
    Vorrei pubblicamente ringraziare i ragazzi di tntvillage.org (Ai quali ho fatto due donazioni) per rendere disponibili serie televisive mandate in onda a orari impossibili (Gray's Anatomy, The Shield, ...).Vorrei inoltre ringraziare i ragazzi di subsfactory.it per l'immenso lavoro svolto nel sottotitolare Heroes e Lost.Un pensierino anche a chi crea i palinsesti e detiene i diritti d'autore: Guardatevi attorno e scoprirete che cosa vuole veramente il pubblico !
    • Sgabbio scrive:
      Re: Grazie !
      Concordo, ci sono molte belle serie che qua da noi sono sconosciute perchè sono messi in orarie in possibili (vedi i vaggiatori o Babylon 5 ad esempio).
  • amedeo scrive:
    Popcorn pirata ?
    Dunque chi guarda a casa il film piratato mangia popcorn masterizzato ? Non vedo quale danno possano avere i produttori di mais e popcorn dal fatto che la gente lo consumi al cinema o a casa propria.
    • Stargazer scrive:
      Re: Popcorn pirata ?
      Il danno maggiore è che esiste più di qualcuno che crede a queste sparate a zero fatte dalle corporation cinematograficheNon mi stupisce del resto che qui ci sono i pro nucleare affermando che si avrebbe energia pulita e in rispetto dell'ecologiaI classici http://gaming.ngi.it/forum/images/ngismiles/climb2.gif dopotuttoDel resto loro hanno più intelligenza e perspicacia per soggiogare e giostrare a loro piacimento il popolo bue
      • chojin scrive:
        Re: Popcorn pirata ?
        - Scritto da: Stargazer
        Il danno maggiore è che esiste più di qualcuno
        che crede a queste sparate a zero fatte dalle
        corporation
        cinematografiche

        Non mi stupisce del resto che qui ci sono i pro
        nucleare affermando che si avrebbe energia pulita
        e in rispetto
        dell'ecologia

        I classici
        http://gaming.ngi.it/forum/images/ngismiles/climb2
        Del resto loro hanno più intelligenza e
        perspicacia per soggiogare e giostrare a loro
        piacimento il popolo
        bueTu dimostri di essere del popolo bue se credi che i mulini a vento salvino l'umanità dal fabbisogno energetico e consideri le centrali nucleari pericolose. Di centrali nucleari è pieno ovunque, se non vi fossero non vi sarebbe energia per tutti, in paesi come l' Italia la demenza '68ina e nipotini noglobal diffusa ha reso totalmente stupide le persone... se esplode una centrale in Francia o in altro paese confinante farebbe praticamente gli stessi danni che se esplodesse nel nostro territorio.. abbiamo tutti i rischi e nessun vantaggio a non avere nostre centrali nucleari. Ringraziamo i dementi '68ini di sinistra che hanno permesso questo schifo e paghiamo al corrente più di chiunque altro...
        • roberto scrive:
          Re: Popcorn pirata ?
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: Stargazer

          Il danno maggiore è che esiste più di qualcuno

          che crede a queste sparate a zero fatte dalle

          corporation

          cinematografiche



          Non mi stupisce del resto che qui ci sono i pro

          nucleare affermando che si avrebbe energia
          pulita

          e in rispetto

          dell'ecologia



          I classici


          http://gaming.ngi.it/forum/images/ngismiles/climb2

          Del resto loro hanno più intelligenza e

          perspicacia per soggiogare e giostrare a loro

          piacimento il popolo

          bue

          Tu dimostri di essere del popolo bue se credi che
          i mulini a vento salvino l'umanità dal fabbisogno
          energetico e consideri le centrali nucleari
          pericolose.

          Di centrali nucleari è pieno ovunque, se non vi
          fossero non vi sarebbe energia per tutti, in
          paesi come l' Italia la demenza '68ina e nipotini
          noglobal diffusa ha reso totalmente stupide le
          persone... se esplode una centrale in Francia o
          in altro paese confinante farebbe praticamente
          gli stessi danni che se esplodesse nel nostro
          territorio.. abbiamo tutti i rischi e nessun
          vantaggio a non avere nostre centrali nucleari.
          Ringraziamo i dementi '68ini di sinistra che
          hanno permesso questo schifo e paghiamo al
          corrente più di chiunque
          altro...Comunque la si pensi, io avrei paura a far gestire una centrale nucleare agli italiani.
  • Locke scrive:
    Il costo dei pop corn
    Se questa crisi esistesse davvero, vorrei far notare ai cari signori pannocchieri che la loro merce viene venduta ad un prezzo esagerato... cioè per prendere biglietto del cinema, coca cola e pop corn, arrivo a spendere 15 !A casa mia con 5 di pop corn ne sforno talmente tanti che non devo mangiare altro per 2 giorni!E' ovvio che se posso, mangio e bevo prima...
    • anonymous scrive:
      Re: Il costo dei pop corn
      io invece parto con la zainetto da casa... dentro cocacola...popcorn (quelli con sacchetto da microonde) e quando arrivo al cinema sono ancora caldi ghghghgh
      • Non authenticat scrive:
        Re: Il costo dei pop corn
        - Scritto da: anonymous
        io invece parto con la zainetto da casa... dentro
        cocacola...popcorn (quelli con sacchetto da
        microonde) e quando arrivo al cinema sono ancora
        caldi
        ghghghghVergognati, assassino dell'economia nazionale!Piratone!(rotfl)
  • Ofiuco scrive:
    Inizio della festa
    Festa iniziata per gli utenti usi a scaricare file torrent dal popolare motore di ricerca di TorrentSpy, incuranti dell'eventuale infrazione del copyright sui contenuti: d'ora in poi passeranno ad Osiris :Dhttp://osiris.kodeware.net
  • pippo franco scrive:
    I popcorn ...
    ... cuoceteveli a casa ! Sono più buoni.
    • MisterEmme scrive:
      Re: I popcorn ...
      ....e costano meno!!!!Credo che il prezzo al kg dei popcorn al cinema sia superiore a quello del filetto...
  • mondomorbid o scrive:
    chi mi risponde?
    se per caso noleggio un film e lo rippo per metterlo in rete semplicemente modificandolo e ripulendolo dalle parti "inutili" (sottotitoli-scene tagliate,ecc) non avra' il materiale un hash differente e quindi non rintracciabile oppure sto' dicendo una sciocchezza ?!??(domanda aperta)
    • webwizard scrive:
      Re: chi mi risponde?
      Se lo stesso file, con sottotitoli e tutta la baracca integralmente, lo rippi tu e lo rippo io, otterremo comunque due hash diversi, anche con gli stessi contenuti, perché piccole differenze nella conversione generano numeri diversi.
    • Albex scrive:
      Re: chi mi risponde?
      Una volta ho fatto una prova....2 PC... UGUALI !!!Stesso sistema operativo, stesso processore, stessa quantità di memoria, stesso codec Xvid della stessa versione.stessa cartella rippata dal dvd e ripulita dalla sporcizia...Faccio partire la compressione, uno finisce 1 minuto prima dell'altro...i file hanno Hash differente, dimensione differente, stessa durat e stessa qualità.Dunque penso che nella generazione dei singoli bit in compressione vi sia una forte componente aleatoria.
  • m00f scrive:
    Questi giorni esistono
    TorrentBytes downTorrentSpy "sold"IsoHunt "sold"Non c'è crisi nel P2P, c'è guerra tra ricchi e poveri.Ci sono quelli che hanno tutto e vogliono di più che picchiano i poveri che hanno ben poco, o niente, per rubarli i pochi diritti che hanno.TANTO AL CINEMA NON CI ANDIAMO COMUNQUETANTO I CD NON LI COMPRIAMO COMUNQUEFacciamo da Noi, grazie per l'interessamento.Mi stupisco solo di una cosa, la massa di milioni di persone che si lasciano intimorire da 4 gatti rognosi che si comprano i giudici e le leggi.
    • Manny_Calavera scrive:
      Re: Questi giorni esistono
      Taccagno..... :DIl cinema è bello... Quando i film sono belli!6 per qualche sporadico fine settimana val bene una pizza 8)
      • m00f scrive:
        Re: Questi giorni esistono
        Personalmente sto molto scomodo al cinema.Nei primi 15 minuti mi sale il nervoso per i 20 minuti di pubblicità sparati a 120dB.Nei successivi 40 minuti iniziano a farmi male gli arti e la schiena. Per quanto possano essere comode le poltroncine del Warnervillage o del Cineworld, sono degli sgabelli in confronto al mio divano-letto.Per tutta la durata del film c'è sempre il bimbominchia che chiacchera con gli amici truzzi. Poi ci sono i cellulari. Poi c'è quello con il figlioletto di 3 anni (che c...o ce lo porti vedere 300?) che deve alzarsi ogni 10 minuti per portarlo al cesso.No guarda, 1000 volte meglio un cinerip di pessima qualità audio-video ma nella quiete e nella comodità di casa (dove posso mettere pausa!)
        • Non authenticat scrive:
          Re: Questi giorni esistono
          - Scritto da: m00f

          No guarda, 1000 volte meglio un cinerip di
          pessima qualità audio-video ma nella quiete e
          nella comodità di casa (dove posso mettere
          pausa!)Già e se poi ti scappa di fumare? e se ti viene voglia di toglierti le scarpe?.... :)
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Questi giorni esistono
        contenuto non disponibile
    • Albex scrive:
      Re: Questi giorni esistono
      In effetti ci sono decine di cd che ho scaricato giusto xche erano gratis, altrimenti non mi sarei MAI sognato di comprarli. nemmeno costassero 3 euro.ma quando lo capiranno che solo un FAN puo spendere 20 euro per un cd... e il FAN i 20 euro li spende comunque.gli altri se lo ascoltano per radio.
      • m00f scrive:
        Re: Questi giorni esistono
        Se poi ascolti musica NON TRUZZA devi spendere anche di più, e spesso non la trovi neppure in Italia.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Questi giorni esistono
          Per certi generi musicali devi andare in negozi dedicati solo alla musica, perchè altrimenti non trovi niente.
          • m00f scrive:
            Re: Questi giorni esistono
            non esistono nella mia città, anzi nella mia regione
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questi giorni esistono
            la vedo un tantino difficile che manchi un negozio del genere. però mi spiace comunque.
  • th3_a scrive:
    ma...
    ...non meritano bastonate?divulgate la notizia in lungo ed in largo va... :-|
  • Jiraya scrive:
    controllo dell'hash?
    Ma hash de che? L'hash e' praticamente unico e come fanno con tutte le versioni differenti dello stesso file con hash diversi creati dalla gente in formati diversi....e gli archivi?boh
    • th3_a scrive:
      Re: controllo dell'hash?
      li bloccano uno ad uno...mica ci son 1022 versioni, sono una decina e fine...
      • webwizard scrive:
        Re: controllo dell'hash?
        Ma dove ? Anche più di 1022 versioni. Quando un file sparisce, basta rizipparlo con una qualche cazzatina in più o in meno e l'impronta hash va a farsi benedire. Bel sistema...
Chiudi i commenti