Una nuova icona 'Wallet' per Google Pay: eccola in anteprima

Una nuova icona 'Wallet' per Google Pay: eccola

Il precedente restyling non ha convinto: bigG è pronta a lanciare una nuova icona Wallet per Google Pay, eccola mostrata in anteprima.
Il precedente restyling non ha convinto: bigG è pronta a lanciare una nuova icona Wallet per Google Pay, eccola mostrata in anteprima.

Coerente con la filosofia try again, fail again, fail better fatta propria dal mondo hi-tech, il gruppo di Mountain View sta per mandare in pensione l’icona di Google Pay introdotta a fine 2020, in favore di una inedita. Il restyling è quello visibile qui sotto, scovato e condiviso in anteprima dalla sempre attenta redazione del sito 9to5Google.

Google Pay: in arrivo la nuova icona Wallet (un’altra)

Internamente, bigG si riferisce al simbolo come Wallet. Rappresenta di fatto un portafogli, contraddistinto dai quattro colori che ormai identificano l’intero ecosistema di piattaforme e servizi gestiti: blu, rosso, giallo e verde.

Il presunto nuovo logo (l'ennesimo) di Google Pay

La presunta nuova icona “Wallet” Google Pay (fonte: 9to5Google)

Qui sotto il logo originale, affiancato dall’icona presentata nel novembre 2020 e che secondo bigG avrebbe dovuto rappresentare, appunto, un portafogli. Non tutti l’hanno accolta nel migliore dei modi: i feedback registrati sono stati tutt’altro che positivi, spingendo i designer a ripensarle completamente.

Il logo originale di Google Pay (a sinistra) e il restyling introdotto a novembre 2020 (a destra)

L’icona originale (logo) di Google Pay a sinistra e il restyling “Wallet” introdotto a novembre 2020 a destra

Nel futuro di Google Pay sembra esserci anche il supporto alla gestione delle criptovalute. Se ne parla ormai da qualche mese, da quando è trapelata la notizia relativa all’assunzione di Arnold Goldberg, ex dirigente PayPal con alle spalle un’esperienza di livello sul fronte degli asset digitali.

Tornando alla nuova icona, non è dato a sapere quando sarà introdotta, né con quali modalità. La precedente è stata resa disponibile per la relativa applicazione completa di tutte le funzionalità solo nei territori di Stati Uniti, India e Singapore.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 apr 2022
Link copiato negli appunti