Google Plus, una nuova formula

Il social network si dividerà in diversi servizi, concentrati su diversi elementi capaci di conquistare gli utenti: Streams, Photos e Hangouts. Alle redini c'è Brad Horowitz, il terzo dirigente in meno di 12 mesi

Roma – Google+, la piattaforma social della Grande G, non è una landa desolata, un ramo secco destinato alla falce delle periodiche sfrondature operate da Mountain View: al suo vertice c’è ora un nuovo capo, Brad Horowitz, che guiderà la scissione del social network in diversi servizi.

Horowitz, che già da tempo si occupa delle strategie di gestione di Google Plus, succede a David Besbris, che a sua volta pochi mesi fa aveva riempito il vuoto lasciato da Vic Gundotra dopo la sua uscita di scena di aprile 2014.

Nell’ annunciare il proprio nuovo incarico, Horowitz non fa menzione di Google+: si limita a nominare “Photos” e “Streams”, due componenti a cui il responsabile dei prodotti Google Sundar Pichai ha fatto accenno proprio nei giorni scorsi in una intervista rilasciata a Forbes a latere del Mobile World Congress di Barcellona. “Ci vedrete progressivamente concentrarci sulla comunicazione, sulle foto e sugli Stream di Google+ come tre sezioni distinte – ha spiegato Pichai – non trattate come una sola area”: alle due divisioni sotto il comando di Horowitz si aggiunge quindi quella dedicata ad Hangouts, tutte definite da Pichai come “molto importanti”.

Non è ancora chiaro come evolveranno i differenti rivoli di Google+, quello delle relazioni sociali, quello della condivisione fotografica e quello delle comunicazioni: la strategia di Mountain View sembra però confermare il progressivo abbandono di vincoli e forzature imposti inizialmente per avvincere gli utenti nella rete di Plus.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jaguaro scrive:
    Anteprima
    Sulla rel. 3.00 (credo sia questa la release) ci sarà lo streaming verso chromecast.Ciò significa una cosa bellissima :D
    • ... scrive:
      Re: Anteprima
      - Scritto da: Jaguaro
      Sulla rel. 3.00 (credo sia questa la release) ci
      sarà lo streaming verso
      chromecast.

      Ciò significa una cosa bellissima :Dspiegamelo come se io fossi il fratello ritardato di Spongebob.
      • Spongebob scrive:
        Re: Anteprima
        Caro fratello credo che si riferisca a questo:https://www.google.it/chrome/devices/chromecast/In pratica è un hdmi per trasmettere alla tua TV.
        • ... scrive:
          Re: Anteprima
          - Scritto da: Spongebob
          Caro fratello credo che si riferisca a questo:
          https://www.google.it/chrome/devices/chromecast/
          In pratica è un hdmi per trasmettere alla tua TV.sì questo lo so, ma non capisco le implicazioni pratiche: di solito dove c'è chromecast c'è NAS e non serve certo usare un tablet o un telefono come sorgente.
          • Spongebob scrive:
            Re: Anteprima
            - Scritto da: ...
            sì questo lo so, ma non capisco le implicazioni
            pratiche: di solito dove c'è chromecast c'è NAS e
            non serve certo usare un tablet o un telefono
            come
            sorgente.Di solito... e se invece non solito? (spiegamelo come se fossi tuo fratello) :D
          • ... scrive:
            Re: Anteprima
            - Scritto da: Spongebob
            Di solito... e se invece non solito? se invece 'non di solito' che cosa l'avrebbe preso a fare chromecast?A parte farsi spiare da google, ben inteso.
          • Spongebob scrive:
            Re: Anteprima
            La mia era una domanda non vedo la risposta e tu fratello la vedi?Chromecast costa 35 eurucci e un nas costa 'na cifra X oltre i 35 per fare le stesse cose che fai senza nas e senza nessunissimo bisogno di farsi "spiare" da Google a meno che tu non ti limiti ai suoi contenuti.Rifaccio la domanda...E se invece ... non di solito?Vediamo se arriva la risposta....
          • ... scrive:
            Re: Anteprima
            - Scritto da: Spongebob
            Vediamo se arriva la risposta....la risposta devi darmela tu: come si usa 'non di solito' ovvero senza NAS chromecast?Io dico che se non lo alimenti da NAS lo alimenti da PC (che fa le veci del NAS).Poi, certo, possiamo credere che esistano persone che scaricano i video su iPad e non su PC.
          • Jaguaro scrive:
            Re: Anteprima
            Ehm... io volevo semplicemente dire 2 cose 2:UNO:==
            Streaming di qualuqnue tipo (ma proprio qualunque)==
            Out su VLC==
            Me lo sparo sul TV di casaDUE:Ci sono sorgenti pronti per essere usati ed implementare qualunque cosa mi venga in mente su Chromecast (in quest'ambito, ben inteso).
      • ... scrive:
        Re: Anteprima
        Non sei il fratello di Spongebob.
  • il solito bene informato scrive:
    Per Android...
    Dispiace dirlo ma, mentre VLC è irrinunciabile su desktop, su Android è anni luce indietro a MX Player
    • Jiraja scrive:
      Re: Per Android...
      Su desktop non direi che è irrinunciabile, ci sono numerose alternative, io ad esempio preferisco MPC-HC, ma sicuramente altri utenti te ne citeranno altri.Concordo invece su android, pur non usandolo da un po (4-5 anni?), ricordo che MX Player era il migliore... all'epoca solo con lui ero riuscito a riprodurre mkv da cartella condivisa in rete
      • Luppolo scrive:
        Re: Per Android...
        - Scritto da: Jiraja
        Su desktop non direi che è irrinunciabile, ci
        sono numerose alternative, io ad esempio
        preferisco MPC-HC, ma sicuramente altri utenti te
        ne citeranno
        altri.
        Ricordo che con XP, anni fa usavo un player Coreano (free ma closed) che mi consentiva di vedere i video full HD in 3D interlaced mode tramite l'accelerazione hardware su un atomino dual core.Oggi sulla stessa macchina uso XBMC su Linux e fa le stesse cose.VLC su windows XP non era accelerato, oggi non lo so ma non penso riesca a fare il 3D in quel modo.
        • Luppolo scrive:
          Re: Per Android...

          Ricordo che con XP, anni fa usavo un player
          Coreano (free ma closed) che mi consentiva di
          vedere i video full HD in 3D interlaced mode
          tramite l'accelerazione hardware su un atomino
          dual
          core.Ecco, si chiamava PotPlayer.
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Per Android...
        VLC sul PC "principale"; MPC-HC sul PC-riproduttore-multimediale collegato alla TV ... è più leggero.
    • ... scrive:
      Re: Per Android...
      - Scritto da: il solito bene informato
      Dispiace dirlo ma, mentre VLC è irrinunciabile su
      desktop, su Android è anni luce indietro a MX
      Playersu desktop 1) Potplayer2) SMPlayer3) VLCsu Android non uso nullasu IOS:1) VLC (versione precedente a questa, visto che la presente perde il supporto AC3)2) Infuse che sarebbe meglio di VLC se avesse la velocità di riproduzione modulabile.
    • mocassino scrive:
      Re: Per Android...
      - Scritto da: il solito bene informato
      Dispiace dirlo ma, mentre VLC è irrinunciabile su
      desktop, su Android è anni luce indietro a MX
      PlayerQuoto totalmente: periodicamente scarico vlc per vedere se ha avuto aggiornamenti decisivi, ma ogni volta mi ritrovo a disinstallarlo e preferirgli MXplayer
    • Luppolo scrive:
      Re: Per Android...
      - Scritto da: il solito bene informato
      Dispiace dirlo ma, mentre VLC è irrinunciabile su
      desktop, su Android è anni luce indietro a MX
      PlayerNon spiace dirlo, è così e basta.Anzi aggiungerei che VLC è abbondanemente sopravvalutato anche su desktop.È un player monoblocco che parte da un fork delle libav*, e sulla maggior parte dei sistemi non riesce manco a decodificare in hardware.Ci sono softwarini più o meno open che volano in confronto.
      • panda rossa scrive:
        Re: Per Android...
        - Scritto da: Luppolo
        Ci sono softwarini più o meno open che volano in
        confronto.Piu' open di VLC non si puo'.Meno open significa tecnocontrollo.Sentiti pure libero di essere schiavo. Sara' l'ultima liberta' che ti verra' concessa.
        • Luppolo scrive:
          Re: Per Android...
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Luppolo


          Ci sono softwarini più o meno open che
          volano
          in

          confronto.

          Piu' open di VLC non si puo'.Più open, preso da solo, non significa un granchè.Un software di solito è open o non è open (licenze a parte), se invece parliamo di qualità del progetto come ho detto ci sono diversi software che sono meglio di VLC e anche più versatili per l'uso comune.Un esempio di progetto open (almeno quanto VLC) di alta qualità, è il player di XBMC, che è in grado di riprodurre video in 3 dimensioni e di sfruttare l'accelerazione hardware e funziona anche su un Raspberry PI riproducendo HD full screen.Se vuoi provare a farlo fare a VLC divertiti.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per Android...
            A dire il vero l'accelerazione HW ci sta anche su VLC.
          • Luppolo scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: Sg@bbio
            A dire il vero l'accelerazione HW ci sta anche su
            VLC.A dire il vero, tranne Windows (da Vista in poi) e Nvidia VDPAU, non è così.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per Android...
            sicuro ?
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Per Android...
        VLC ha il pregio di non dover andar in cerca di codec audio e video per guardarsi la stra grande maggioranza dei video che girano sul web.
        • Luppolo scrive:
          Re: Per Android...
          - Scritto da: Sg@bbio
          VLC ha il pregio di non dover andar in cerca di
          codec audio e video per guardarsi la stra grande
          maggioranza dei video che girano sul
          web.I codec di VLC si basano sul lavoro originale di Bellard (libav*) e quindi sul progetto ffmpeg che è l'infrastruttura multimediale di Linux.Visto che con la tua frase, probabilmente ti stavi riferendo a Windows, esiste il progetto FFDSHOW che trovi su sourceforge che riporta l'intera infrastruttura di libavcodec su direct show.In soldoni, installando questo codec, ti porti dietro tutti i codec di vlc e li fai girare in media player, qualche anno fa ero riuscito a farli andare anche su media center.Resta fuori la gestione dei formati video e in particolare mov ed mkv, per il quale esistono varie soluzioni, di cui ora non ricordo il nome.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per Android...
            Ma siamo sempre li, devi comunque cercarti i codec o una raccolta di codec a parte, con VLC non hai bisogno di fare questo, permettendoti di riprodurre la maggioranza dei formati che circolano maggiormente, poi consideriamo che ha aggiunto altri codec nell'ultima versione, anche cose esotiche.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per Android...
            Vlc li supporta i 10 bit, semmai quando usano codec semi sconosciuti, che son dolori, insultano chi non va a prendere "esotica soluzione software", invece di adeguarsi.
          • Funz scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Vlc li supporta i 10 bit, semmai quando usano
            codec semi sconosciuti, che son dolori, insultano
            chi non va a prendere "esotica soluzione
            software", invece di
            adeguarsi.Alcuni fanno così, si. Altri rilasciano la doppia versione 10 e 8-bit hardsub, quest'ultima compatibile pure con le consolle da salotto.Oppure ti rimandano all'autohardsubber, che è la soluzione fai-da-te :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: Luppolo

            Resta fuori la gestione dei formati video e in
            particolare mov ed mkv, per il quale esistono
            varie soluzioni, di cui ora non ricordo il
            nome.VLC legge benissimo il formato matrioska.
          • esperto multimedia scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Luppolo

            VLC legge benissimo il formato matrioska.Cos'è un "formato" che hai inventato tu?Oltretutto chiamarlo formato non è nemmeno corretto, molto meglio definire Matroska come "container".
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per Android...
            Supporta quel contenitore, tra l'altro quest'ultimo ne ha aumentato il supporto.
          • Luppolo scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: panda rossa
            VLC legge benissimo il formato matrioska.Mi fa piacere.
      • Mario scrive:
        Re: Per Android...
        - Scritto da: Luppolo
        - Scritto da: il solito bene informato

        Dispiace dirlo ma, mentre VLC è irrinunciabile
        su

        desktop, su Android è anni luce indietro a MX

        Player

        Non spiace dirlo, è così e basta.

        Anzi aggiungerei che VLC è abbondanemente
        sopravvalutato anche su
        desktop.

        È un player monoblocco che parte da un fork delle
        libav*, e sulla maggior parte dei sistemi non
        riesce manco a decodificare in
        hardware.

        Ci sono softwarini più o meno open che volano in
        confronto.la cosa più assurda è che nessuno si lamenta del fatto che per vedere dei filmati sia necessario procurarsi de sw apposta quando dovrebbero essere gli OS ad avere già tutti i codec necessari.
        • ... scrive:
          Re: Per Android...
          - Scritto da: Mario
          la cosa più assurda è che nessuno si lamenta del
          fatto che per vedere dei filmati sia necessario
          procurarsi de sw apposta quando dovrebbero essere
          gli OS ad avere già tutti i codec
          necessari.No sarebbe assolutamente deleterio.I codec hanno diverse implementazioni più o meno buone e inoltre quando toccano brevetti c'è da pagare salatissimo per distribuirli.Se fossero inclusi nell'OS lo pagheremmo molto di più (direttamente o indirettamente nel caso sia gratis').Questo è il motivo per cui anche PS3 e Xbox ti facevano scaricare a parte i vari codec: così pagavano solo per quegli utenti che li usavano effettivamente.
          • Mario scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Mario


            la cosa più assurda è che nessuno si lamenta
            del

            fatto che per vedere dei filmati sia
            necessario

            procurarsi de sw apposta quando dovrebbero
            essere

            gli OS ad avere già tutti i codec

            necessari.

            No sarebbe assolutamente deleterio.
            I codec hanno diverse implementazioni più o meno
            buone e inoltre quando toccano brevetti c'è da
            pagare salatissimo per
            distribuirli.
            Se fossero inclusi nell'OS lo pagheremmo molto di
            più (direttamente o indirettamente nel caso sia
            gratis').
            Questo è il motivo per cui anche PS3 e Xbox ti
            facevano scaricare a parte i vari codec: così
            pagavano solo per quegli utenti che li usavano
            effettivamente. a parte che non se ne può più di 3000 codec e formati diversi per vedere dei semplici video, ma VLC apre qualunque cosa ed è gratis, figuriamoci se Microsoft e Apple non possono fare dei contratti, importanti per i produttori ma a costi irrisori per i singoli utenti. E magari qualche formato esotico sparisce pure.
          • ... scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: Mario
            VLC apre qualunque cosa ed è gratisinfatti sotto IOS non apre audio AC3 perché Apple li ha costretti ad ottemperare alla richiesta dei questuanti (i detentori del brevetto).Su desktop ed Android viola il brevetto e se ne frega anche perché i brevetti software non valgono in tutto il mondo ).n.b.anche h264 è brevettato ma hanno assicurato che non chiedono denari per diversi anni (poi chissà cosa succederà).
            figuriamoci
            se Microsoft e Apple non possono fare dei
            contratti, importanti per i produttori ma a costi
            irrisori per i singoli utentiLa prova che ti sbagli è nell'esempio delle console che ti ho fatto.
          • Luppolo scrive:
            Re: Per Android...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Mario



            VLC apre qualunque cosa ed è gratis

            infatti sotto IOS non apre audio AC3 perché Apple
            li ha costretti ad ottemperare alla richiesta dei
            questuanti (i detentori del
            brevetto).
            Su desktop ed Android viola il brevetto e se ne
            frega anche perché i brevetti software non
            valgono in tutto il mondo
            ).

            n.b.
            anche h264 è brevettato ma hanno assicurato che
            non chiedono denari per diversi anni (poi chissà
            cosa
            succederà).


            figuriamoci

            se Microsoft e Apple non possono fare dei

            contratti, importanti per i produttori ma a
            costi

            irrisori per i singoli utenti

            La prova che ti sbagli è nell'esempio delle
            console che ti ho
            fatto.Aspetta, un conto è Apple, un conto è Microsoft.Apple è la prima a sbandierare i brevetti e l'architettura multimediale del MAC è come quella dell'iPhone, cioè usa SOLO h264 e ac3 (con pochissime altre libertà).D'altra parte per l'utente Apple medio, i codec video non esistono, esistono solo i video che funzionano e quelli che non funzionano, non si pone il problema e non si lamenta, anche perché altrimenti comprerebbe altro.Microsoft non rilascia i CODEC sotto brevetto, ma ha una architettura multimediale apertissima e autoconfigurante.Se vuoi installare i codec di Linux sotto Microsoft e vedere quello che vedi con VLC, come ho detto a sgabbio, basta che vai su sourceforge è ti scarichi FFDSHOW che è open e free (senza virus o trojan) lo installi, e puoi vedere con media player, quello che vedi con VLC.Devi solo aggiungere qualche adattatore per i formati video tipo mkv o mov ma funziona tutto.
          • Luppolo scrive:
            Re: Per Android...
            Si ... la risposta era per Mario, l'ho aggiunta qui per sbaglio.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Per Android...
            A parte che i plug in per i codec ci stanno anche su itunes, poi ci stanno le raccolte di codec anche per osx.
    • James Kirk scrive:
      Re: Per Android...
      - Scritto da: il solito bene informato
      Dispiace dirlo ma, mentre VLC è irrinunciabile su
      desktop, su Android è anni luce indietro a MX
      PlayerPreciserei:Concordo che VLC sia irrinunciabile su PC (non sto ad indicare i motivi), ma rispetto ai player FREE. PowerDVD, che free non è, fornisce una qualità video ed audio migliore.Su MX Player concordo che sia il miglior player per Android.
      • ... scrive:
        Re: Per Android...
        - Scritto da: James Kirk
        Su MX Player concordo che sia il miglior player
        per Android.ma ha i banner?
        • il solito bene informato scrive:
          Re: Per Android...
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: James Kirk


          Su MX Player concordo che sia il miglior
          player

          per Android.

          ma ha i banner?sì, ma io l'ho pagato (non che i banner mi dessero fastidio)
      • Fred Master scrive:
        Re: Per Android...
        - Scritto da: James Kirk
        - Scritto da: il solito bene informato

        Dispiace dirlo ma, mentre VLC è
        irrinunciabile
        su

        desktop, su Android è anni luce indietro a MX

        Player

        Preciserei:

        Concordo che VLC sia irrinunciabile su PC (non
        sto ad indicare i motivi), ma rispetto ai player
        FREE. PowerDVD, che free non è, fornisce una
        qualità video ed audio
        migliore.

        Su MX Player concordo che sia il miglior player
        per
        Android.Concordo anche io largamente sull'irrinunciabilità di VLC su desktop (e laptop, perche no?), ma perdonami la mia ingenuità se non capisco la differenza di qualità, indiendentemente dal tipo di licenza, open o free o prezzolata o altro.Ma una volta che hai a disposizione un tuo display LED/LCD full HD (oltre, abbi pazienza, è superfluo anche per aquile e falchi) non necessariamnete oltre i 24" (oltre non influisce sulla qualità e potrebbe non bastarti lo spazio della tua cameretta per una corretta visione), e una tua uscita audio stereo alla quale collegare auricolari o cuffie piuttosto che altoparlanti (è per leggi fisiche che i migiori diffusori al mondo "on air" non potranno mai dare alle vostre orecchione la pulizia di suono e di effetto stereo di modesti auricolari da pochi euro, e se vi piacciono i bassi basta esalterli in equalizzatore, poco male se non vi tremano le budella), la qualità dipende dall'INPUT, esclusivamente dall'input IMHO (bitrate, campionamento, codec adottati ... in definitiva quanto è stato sacrificato per la compressione, oltre ovviamente alla qualità del flusso nativo, che se già in partenza era un vecchio filmato 4/3 anni 50 magari B/N mono, cosa vuoi pretendere), una volta che hai questo, addirittura indipendentemente da scheda video e scheda audio (non stiamo parlando di assurdi videogames e neppure di composizioni musicali MIDI), la qualità è definita e non cambia in funzione del riproduttore: stiamo parlando di digitale, esente da fenomeni di amplificazione non lineare comportante perdita di fedeltà se non addirittura distorsione come poteva avvenire in analogico). In digitale se devo riprodure una sequenza di numeri (segnali input) magari moltiplicati per un valore impostato (amplificazione), il risultato sarà sempre corretto al "byte". A meno che non si voglia pensare che i completissimi codec interni a VLC (non ho mai trovato qualcosa che VLC non riuscisse a riprodurre, anche ad input incompleto in fase di costruzione..., e se mai qualcosa non leggerà quell'input lo escluderò dai miei interessi), a meno che appunto non si voglia credere che tali codec sono di ripiego, appositamente peggiorati, o che sballino qualcosa appunto per differenziarsi da prodotti prezzolati...Penso proprio il contrario: prodotti prezzolati si rifiutano, almeno come intento iniziale, di riprodurre qualcosa che utilizzi codec prezzolati o quanto meno afflitti da assurde licenze, e quando ti sbatti per fargli entrare almeno una parte dei codec che VLC ha già di suo, ottieni poi il medesimo risultato con maggiori scomodità e minor immediatezza, ma almeno il risultato c'è, non peggiore ma nemmeno migliore, per gli stessi motivi di cui sopra.A proposito di PowerDVD ce l'avevo, molti anni fa, regalato acquistando un PC con XP, ma non sapevo proprio che farmene avendo appunto VLC. E fin qui abbiamo solo considerato la fiunzione di riproduzione.Ma VLC fa ben altro...Tamto per dire, con VLC ho convertito in formati accettabili da altri lettori dei formati assurdi, tipo l'esimio WTV in cui registra le trasmissioni il MediaCenter di Win7, ed ho addirittura creato a costo zero una forma di telecontrollo o se vogliamo emittente WEB-TV ovvero tramissione in streaming di quanto ripreso da WEB-cam o telecamera casalinga in diretta oppure con input da files multimediali preregistrati... --- WMplayer questo lo sa fare? ---
Chiudi i commenti