Google Spreadsheet, il foglio di calcolo è online

L'ultima applicazione web di BigG è un foglio di calcolo in stile Excel. Ancora in fase sperimentale, è gratuita e secondo molti è una vera e propria dichiarazione di guerra contro Microsoft

Mountain View (USA) – Dopo Gmail e Gcalendar , Google continua l’arrembaggio del mercato legato agli strumenti di produttività personale e lancia Google Spreadsheets , un’applicazione online per creare e gestire fogli di calcolo .

Per il momento, il software è accessibile solo ad un numero molto ristretto di utenti e l’intera struttura del programma è da considerarsi in fase di sperimentazione preliminare. Ma in molti non hanno esitato a definire già Google Spreadsheets “l’ultima invasione nel territorio dei rivali” da parte del grande motore di ricerca californiano. La nuova applicazione di Google, forte di oltre 200 funzioni ma senza alcun supporto per macro o grafici, potrebbe affermarsi come nuovo concorrente di Microsoft Excel, software leader nel mercato dei fogli di calcolo.

Jonathan Rochelle, product manager di Spreadsheets, ha dichiarato che l’applicazione non è interamente aperta al pubblico perché c’è il rischio di prosciugare le capacità di calcolo dei server che vi sono stati dedicati nella farm di Mountain View. In futuro, Spreadsheets sarà aggiornato con nuovi strumenti e diventerà accessibile a tutti gli utenti in possesso di un account Gmail.

Il software può esportare oppure importare file in formato CSV ed XLS, è dotato di una funzione “autosave” e permette direttamente il salvataggio offline dei documenti selezionati.

“Il programma rende possibile la condivisione dello stesso foglio di calcolo”, dice Rochelle ai reporter. Un gruppo di utenti autorizzati può modificare i documenti online in modo collaborativo , senza la necessità di scambiarsi messaggi di posta elettronica con allegati. Il blog Google Blogoscoped ha messo a disposizione un video illustrativo che mostra le funzioni di Google Spreadsheets.

Per Roger Kay, analista di Endpoint Technologies , il più grande problema di Google Spreadsheets non sarà certo la competizione di Microsoft, impegnata nello sviluppo di applicativi online della serie Office e relativamente disinteressata alla mossa della concorrenza. Come ha sottolineato Alan Yates, responsabile dei prodotti Office: “Che aspettavano a fare qualcosa del genere? Non c’è niente di nuovo in tutto questo”.

Kay è convinto che il grande problema di Google Spreadsheets sarà la privacy : “Il servizio di Google è sicuramente conveniente e pratico sotto il punto di vista collaborativo”, dice l’esperto, “ma chi vorrà mettere a disposizione di Google i propri dati finanziari, senza neanche sapere chi e come può ficcarci il naso?”.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Xbox ora è portatile
    Hai il sito bombardato da "hackers" turchi... :s
  • Anonimo scrive:
    non è stata rimossa neanche la scheda Et
    "non è stata rimossa neanche la scheda Ethernet."E ci credo è saldata direttamente alla scheda madre :S ha uno spessore di 2mm!
    • Anonimo scrive:
      Re: non è stata rimossa neanche la sched
      - Scritto da:
      "non è stata rimossa neanche la scheda Ethernet."

      E ci credo è saldata direttamente alla scheda
      madre :S ha uno spessore di
      2mm!gia' :s www.gilean.forumfree.org/home.php
      • Anonimo scrive:
        Re: non è stata rimossa neanche la sched

        gia' :s

        www.gilean.forumfree.org/home.phpeh, è proprio vero :swww.vegan3000.info/Ricetta.asp?Cod=502
        • Anonimo scrive:
          Re: non è stata rimossa neanche la sched
          - Scritto da:


          gia' :s



          www.gilean.forumfree.org/home.php

          eh, è proprio vero :s

          www.vegan3000.info/Ricetta.asp?Cod=502eh si :swww.exnet.edu
  • Anonimo scrive:
    Come ha massacrato il Dreamcast
    Guardate come ha massacrato il DC e riempito alla rinfusa il nuovo case... cioè non saprei... uno dovrebbe pagarlo per demolire così una console... Per funziona funziona ok ma per quanto ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Xbox ora è portatile
    Ho gia' attuato un progetto simile in auto; l'xbox se ne sta dentro al vano della ruota di scorta che gira comodamente nel bagagliaio (e che altro puo' fare una ruota?); il cdrom non l'ho potuto staccare perche' il sistema non effettua il boot, problema risolvibile tramite il recente bios X2 che pero' al momento non era disponibile; l'lcd da 8 pollici ad alta luminosita' (si vede anche con il sole, l'ho preso su Ebay) si infila in una staffa al centro del cruscotto, un connettore da 9 poli connesso dentro all'lcd stesso porta alimentazione e segnale. Ho smontato il joystick e ho portato un pannellino con una serie di pulsanti a fianco della leva freno, vado al tatto, mentre l'hd da 160 l'ho spostato sotto al sedile posteriore per assorbire le vibrazioni del subwoofer.Non e' finita qui; l'audio arriva dal connettore AV per entrare nell'autoradio al posto del tuner AM parzialmente rimosso, questo perche' a parte l'lcd il progetto usa solo materiale che avevo gia' e l'ingresso aux non c'era;L'impianto audio era gia' preesistente fatto in casa e prevede 7 altoparlanti dietro e 4 davanti (con le tasche) il tutto pilotato da 3 ampli (2 resuscitati fra il materiale irreparabile); a corredare il tutto una batteria supplementare da 36ah nel retro e convertitori DC-DC di recupero per ottenere i 5 e i 3.3 volt necessare all'xbox.Come avrete capito qui no nsi gioca anche se nessuno vieta di connettere un joystick e caricare il elttore dvd; il tutto e' semplicemente un mediacenter che utilizza il software free gratuito XBMC di cui qui trovate le caratteristiche http://www.xboxmediacenter.com/info_project.htm, tuttavia questa lista e' da agigornare di parecchio.I problemi maggiori che ho avuto e' stata l'eliminazione delle interferenze audio che mi hanno costretto a pigliare alimentazione e terre dell'autoradio direttamente dalla batteria posteriore.Per aggiornare musica e video nell'hd per ora butto un cavo di rete dalla finestra e lo connetto direttamente alla presa rete, non ho ancora una soluzione per collegare un telefono utms e ascoltare le radio anni '80 in streaming ma non ho nemmeno il cellulare adatto per quello, i soldi per i giocattoli inutili non li ho.Adesso che c'e' l'occasione non ho neanche foto dimostrative, appena capita le faccio e le posto in qualche forum dedicato......Quanto tempo ci e' voluto? non ne ho idea, il progetto che non era un progetto e' andato a vanti a casaccio quando avevo voglia di fare cioe' quasi mai.....pero' funziona e questo media center legge proprio tutto, anche l'h264....Guardare telefilm o anime lo si riesce anche a fare dato che faccio molta coda la mattina mi mi sono reso conto che e' impossibile concentrarsi su quel che si guarda e bloccarlo continuamente anche se tecnicamente e' semplice, ma per i video musicali e' sicuramente di grande effetto.Tuttora mi sembra di aver esagerato, pero' e' una gran bella soddisfazione, chissa quanti altri ne esistono in giro.
  • midori scrive:
    Mah...
    A me pare un rendering....
Chiudi i commenti