GPT-4.5, il leak: cosa sappiamo sul nuovo modello

GPT-4.5, il leak: cosa sappiamo sul nuovo modello?

OpenAI avrebbe già pianificato l'annuncio relativo alla prossima evoluzione del proprio modello: cosa è emerso dal leak su GPT 4.5.
GPT-4.5, il leak: cosa sappiamo sul nuovo modello?
OpenAI avrebbe già pianificato l'annuncio relativo alla prossima evoluzione del proprio modello: cosa è emerso dal leak su GPT 4.5.

Solo poche settimane fa, il numero uno di OpenAI ha confermato i lavori in corso su GPT-5. Prima di veder debuttare la prossima generazione del modello, però, potrebbe esserci uno step evolutivo intermedio: GPT-4.5. Il progetto è oggi al centro di un leak che svela alcune delle possibili novità introdotte.

Il leak su GPT-4.5 svelerebbe le novità del modello

Un doveroso disclaimer: come sempre accade in questi casi, le informazioni riportate non sono ufficiali e vanno prese per ciò che rappresentano ovvero indiscrezioni. Sono state condivise in un thread su Reddit e riprese poi da numerose fonti, via social e non solo.

Per quanto riguarda le caratteristiche, i passi in avanti più importanti sarebbero da riferire alla natura multimodale del modello, in grado di gestire in ingresso e in uscita non solo prompt testuali o vocali, ma anche immagini, video e modelli 3D. Andrebbe così a competere ad armi pari con Gemini di Google, appena svelato dal gruppo di Mountain View e già alla base della versione di Bard accessibile negli Stati Uniti. Al momento, utilizzare il condizionale è d’obbligo.

Sono poi trapelati i presunti prezzi che la società guidata da Sam Altman dovrebbe proporre alle realtà terze intenzionate a sfruttarne le potenzialità. Da un rapido confronto, risultano significativamente superiori rispetto a quelli attuali (dal sito ufficiale). Eccoli: 0,06 dollari per 1.000 token nel caso del modello base GPT-4.5, 0,12 dollari per 1.000 token nel caso di GPT-4.5-64k e 0,012 dollari per un minuto nel caso di GPT-4.5-audio-and-speech in input. Rispettivamente, 0,18 dollari, 0,36 dollari e 0,024 dollari in output. A livello indicativo, 1.000 token equivalgono a 750 parole.

Di nuovo, nulla è confermato. Considerando quanto accaduto di recente, però, il leak è emerso con modalità simili a quelle che hanno anticipato la presentazione ufficiale di GPT-4 Turbo. Sarà dunque questa la prossima evoluzione di OpenAI sul fronte LLM, l’asso nella manica per un nuovo progresso della tecnologia su cui poggiano, tra gli altri, ChatGPT e Copilot di Microsoft? Se l’indiscrezione è fondata, l’annuncio potrebbe essere dietro l’angolo.

Velocità di esecuzione, precisione e pulizia. Queste sono le doti del nuovo Spazzolino Elettrico Ricaricabile Oral-B. Acquistalo su Amazon e ricevi un Alexa Echo Pop in regalo!

Fonte: BGR
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 dic 2023
Link copiato negli appunti