Green Pass illimitato: per chi e come funziona

Green Pass illimitato: per chi e come funziona

È ufficiale: il Green Pass diventa illimitato (nessuna scadenza) se ottenuto con la dose booster o in seguito a guarigione da COVID-19.
È ufficiale: il Green Pass diventa illimitato (nessuna scadenza) se ottenuto con la dose booster o in seguito a guarigione da COVID-19.

Come previsto, con l’ultimo Consiglio dei Ministri è stata ufficializzata l’introduzione del cosiddetto Green Pass illimitato. La certificazione diventa senza scadenza per coloro che si sono sottoposti alla dose booster del vaccino o sono guariti da COVID-19 dopo aver completato il ciclo primario.

Green Pass illimitato con booster o guarigione

Confermate dunque le indiscrezioni della vigilia. Ricordiamo che, a partire dall’1 febbraio, la durata del certificato verde ottenuto con vaccinazione era stata ridotta da nove a sei mesi ed equiparata a quella del documento rilasciato in seguito alla guarigione. Ecco quanto si legge nel comunicato stampa pubblicato sul sito del Governo.

Le certificazioni verdi COVID-19 rilasciate dopo la terza dose hanno efficacia senza necessità di nuove vaccinazioni. Al regime di chi si è sottoposto alla terza dose è equiparato chi ha contratto il COVID ed è guarito dopo il completamento del ciclo vaccinale primario.

Per i cittadini non sarà necessario scaricare un nuovo codice QR. Sarà l’applicazione VerificaC19 a considerare in automatico i nuovi parametri stabiliti durante la scansione.

Patrizio Bianchi (Ministro dell'Istruzione) e Roberto Speranza (Ministro della Salute)

Patrizio Bianchi (Ministro dell’Istruzione) e Roberto Speranza (Ministro della Salute) nella conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri n.59

Le novità per la scuola (DaD) e la quarta dose

Il decreto approvato non interviene solo sul Green Pass, ma anche sulla circolazione degli stranieri in Italia e sul mondo della scuola. In estrema sintesi, per gli studenti vaccinati o guariti viene meno la necessità di ricorrere alla didattica a distanza.

Durante la conferenza andata in scena al termine del Consiglio dei Ministri, Roberto Speranza è tornato a parlare della possibile somministrazione di una quarta dose. Queste le sue parole.

Prolunghiamo la vigenza del Green Pass dopo il booster. Come sapete oggi è di sei mesi. Non avendo ancora le nostre autorità scientifiche individuato un percorso per la quarta dose, che sarà oggetto ancora di un confronto sul piano tecnico-scientifico, la valutazione del Governo è di non porre limiti alla durata del Green Pass dopo il booster.

Non è dunque da escludere che in futuro il Governo possa tornare sulla decisione. Dopotutto, dall’introduzione del certificato verde in poi, più volte è stato necessario calibrarne le modalità di impiego sulla base delle evoluzioni del quadro pandemico. La volontà, come sottolineato tra gli altri anche da Mario Draghi, è quella di puntare nella direzione di un’Italia più aperta, mantenendo però in vigore le restrizioni già introdotte nei confronti di chi sceglie di non aderire alla campagna vaccinale.

Consulta tutte le ultime offerte di Punto Informatico.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Governo
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 feb 2022
Link copiato negli appunti