Green Pass: meno restrizioni a partire da marzo

Green Pass: meno restrizioni a partire da marzo

Il mese prossimo, con l'avvicinarsi della fine dello stato di emergenza (31 marzo), verranno meno alcune restrizioni legate al Green Pass.
Il mese prossimo, con l'avvicinarsi della fine dello stato di emergenza (31 marzo), verranno meno alcune restrizioni legate al Green Pass.

A quasi due anni dall’esplosione della pandemia e dopo un lungo periodo di lockdown e restrizioni, le ultime evoluzioni della crisi sanitaria consentono finalmente di guardare al futuro con ottimismo. È quanto suggeriscono sia i primi allentamenti alle misure approvate sia le fonti vicine al Governo. Intanto, da oggi via le mascherine all’aperto. Ed entro il mese prossimo potrebbero venire meno alcune imposizioni legate al Green Pass.

A marzo un allentamento sul Green Pass

La data da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 31 marzo. È il giorno in cui scadrà l’ultima proroga dello stato di emergenza. Allora, ma secondo qualcuno già prima, il certificato verde potrebbe non essere più requisito fondamentale per l’accesso a una parte delle attività per le quali oggi è ritenuto necessario. Non verrà stracciato, questo è da precisare. La prospettiva è di vederlo impiegato ancora per diverso tempo, soprattutto per i luoghi al chiuso e sul lavoro.

Ricordiamo a tal proposito che, dal 15 febbraio, quello rafforzato (ottenuto con vaccino o guarigione) diventerà obbligatorio per tutti i dipendenti over 50 nel settore pubblico e nel privato. Dopotutto, è stato lo stesso ministro Speranza a dichiarare di recente che lo strumento rimarrà centrale per l’Esecutivo. C’è poi la Commissione Europea, che ha chiesto di non mandarlo in pensione almeno fino al giugno 2023, in quanto utile per regolare gli spostamenti da un paese all’altro. Insomma, ben vengano riaperture, ripartenza e l’allentamento delle restrizioni, ma senza abbassare la guardia. Nessuno vuol correre il rischio di trovarsi a dover fare i conti con una nuova ondata. Ormai dovremmo aver tutti imparato la lezione.

Cosa potrebbe cambiare, dunque, già entro marzo? Siamo nel campo delle ipotesi, ma è possibile che il Green Pass non venga più chiesto, ad esempio, per l’accesso agli stadi (con capienza al 75% dall’1 marzo) o per ristoranti e bar all’aperto che torneranno a servire i clienti con l’arrivo della bella stagione. Via anche la necessità di mostrarlo all’ingresso dei negozi introdotta all’inizio di febbraio. Per le conferme sarà però necessario attendere le decisioni del Governo.

Consulta tutte le ultime offerte di Punto Informatico.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: ANSA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 feb 2022
Link copiato negli appunti