I migliori consigli per migliorare la sicurezza di WordPress

I migliori consigli per migliorare la sicurezza di WordPress

In questo articolo andremo a vedere alcuni semplici consigli da seguire per aumentare la sicurezza di WordPress.
In questo articolo andremo a vedere alcuni semplici consigli da seguire per aumentare la sicurezza di WordPress.

WordPress è il servizio più utilizzato al mondo per la gestione dei siti Web ed è quindi necessario essere certi di mantenere una certa sicurezza per evitare che dati importanti vengano divulgati o perduti. Chi dispone di un sito Web infatti, sa bene che prendersi cura della propria piattaforma è assolutamente necessario, non solo per quanto riguarda la privacy, ma anche per mantenere una certa fluidità e leggerezza all’interno delle proprie pagine. Proprio per questo motivo, oggi andremo a vedere qualche consiglio utile per migliorare la sicurezza di WordPress. Prima di iniziare però, qualora steste ancora cercando l’hosting migliore per il proprio sito, vi consigliamo di dare un’occhiata alla proposta di SiteGround, ora al 69% di sconto.

4 consigli utili per aumentare la sicurezza di WordPress

I consigli che vedremo saranno ovviamente alla portata di tutti e per iniziare ad utilizzarli non sarà necessario possedere alcuna nozione informatica particolare. Tuttavia, risulteranno essere parecchio utili e decisamente fondamentali per la protezione del proprio account WordPress.

Hosting WordPress

I primi due riguardano ovviamente le credenziali di accesso, le quali molto spesso vengono trascurate. Differentemente da altre tipologie di account, su WordPress risulta essere molto importante anche la scelta del nome utente dell’amministratore. La piattaforma assegna di default il nome “admin”, il quale potrà ovviamente essere modificato a proprio piacimento. Consigliamo sicuramente di modificarlo e di mantenerlo segreto, così da avere un livello di protezione aggiuntivo oltre alla password.

E parlando proprio di password, non può anche mancare il consiglio valido per qualunque servizio: scegliere sempre una password difficile da indovinare, ricca di lettere, numeri e simboli e anche sufficientemente lunga. Ritornerà sicuramente utile anche il cambio password periodico.

I suddetti livelli di sicurezza potrebbero però non bastare e potrebbe quindi rivelarsi utile anche l’autenticazione a due fattori, la quale potrà essere attivata anche grazie al plugin SiteGround Security, che ricordiamo sarà incluso nell’hosting offerto della stessa azienda.

Infine, consigliamo a tutti di mantenere sempre aggiornati tutti i plugin installati, poiché eventuali bug potrebbe causare perdita di dati e problemi di ogni tipo. Sarà WordPress stesso ad avvisare l’utente e ad offrire un metodo rapido e immediato per procedere con tutti i vari update.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 mar 2022
Link copiato negli appunti