IBM e AMD fanno i conti con il 2014

Il gigante e la bambina dell'IT presentano risultati finanziari piuttosto mesti, con IBM che perde terreno su tutti i fronti e medita una ristrutturazione e AMD che si aggrappa alle console

Roma – IBM ha presentato i risultati finanziari per l’ultimo trimestre del 2014 e quelli cumulativi per l’intero anno fiscale, cifre che evidenziano il momento no dell’ex-colosso dell’hardware informatico dal futuro sempre più incerto. IBM non guadagna più con PC, server o altro, in compenso ha la testa persa nel cloud.

Per il quarto trimestre dell’anno appena concluso, i ricavi di Big Blue ammontano a 24,1 miliardi di dollari, un calo del 12 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno passato; nel complesso, il 2014 si è chiuso con un -5,7 per cento anno su anno e un giro di affari di 92,8 miliardi.

I profitti, nonostante il crollo, ci sono ancora: nel quarto trimestre IBM ha guadagnato 5,5 miliardi di dollari, con un -11,3 per cento anno su anno, mentre nell’anno completo i ricavi sono crollati del 27,1 per cento per un valore di 12 miliardi di dollari.

Il business di Big Blue arranca, sebbene riesca a superare le (anemiche) aspettative di Wall Street, tutti i gruppi aziendali sono in perdita e il management si giustifica chiamando in causa la vendita dei server x86 a Lenovo, la vendita del customer care a Synnex, il rafforzamento del valore del dollaro.

Nel prossimo futuro IBM dovrebbe dare il via a un piano di ristrutturazione di quelli massicci, un’operazione le cui conseguenze economiche sono tutte da valutare. Laddove invece le valutazioni lasciano il posto allo sconforto è nei conti di AMD, eterna Cenerentola di un mercato PC in recupero che non riesce nemmeno ad avvicinare il volume di affari “record” della concorrente diretta Intel .

I conti di Sunnyvale sono mesti, e presto fatti: nell’ultimo trimestre del 2014, la corporation ha perso il 22 per cento dei ricavi anno su anno fino a 1,4 miliardi di dollari, mentre per l’anno totale si parla di una crescita del 4 per cento e 5,51 miliardi. Profitti? Uno sconcertante -509 per cento nel quarto trimestre, perdite per 364 milioni e per 403 milioni anno su anno.

L’ unico raggio di luce nel business di AMD è ancora una volta quello dei chip “custom”, vale a dire la divisione che serve i SoC x86 (CPU+GPU) ai colossi dell’intrattenimento casalingo per le console PS4 e Xbox One: in questo caso si parla di ricavi annuali di 2,37 miliardi di dollari e un +50,5 per cento rispetto al 2013.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Uto Uti scrive:
    titolo obbligatorio
    fica uazzàp, mando tutti cuoricini alle mie amiche (2 in tutto XXXXX DIO...)
  • Enrico scrive:
    Classico esempio
    di come un'applicazione possa continuare ad avere sucXXXXX nonostante abbia un'architettura debole e un'implementazione ben peggiore degli attuali concorrenti, solo perché si è diffusa prima...
  • Il Punto scrive:
    Gli affari.
    "L' app non ufficiale, spiega WhatsApp, "contiene codice sorgente che WhatsApp non può garantire sia sicuro e potrebbe trasmettere a terze parti dati privati senza informare o chiedere alcuna autorizzazione"".Possibile stralcio d' informazione per i loschi affari di Facebook? 8).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2015 12.26-----------------------------------------------------------
  • Facebook hater scrive:
    API Facebook
    Cosa aspettarsi da quelli di Facebook, quelli che hanno castrato le ultime versioni delle loro schifose API per evitare che qualcuno faccia delle app decenti e gli "rubi" soldi in pubblicità?Ricordo, a chi non lo sapesse, che con le ultime versioni non è nemmeno possibile ottenere la lista di amici di un utente ma solo la lista di amici che hanno la stessa app e che hanno dato il consenso...con la scusa della privacy lo hanno messo in quel posto a chi aveva fatto app interessanti.F*ck you
    • Izio01 scrive:
      Re: API Facebook
      - Scritto da: Facebook hater

      Ricordo, a chi non lo sapesse, che con le ultime
      versioni non è nemmeno possibile ottenere la
      lista di amici di un utente ma solo la lista di
      amici che hanno la stessa app e che hanno dato il
      consenso...con la scusa della privacy lo hanno
      messo in quel posto a chi aveva fatto app
      interessanti.
      Sarà che non uso Facebook, ma visto da fuori mi verrebbe da dire: "Meno male!" Non vedo perché dovresti avere libero acXXXXX ai miei dati solo perché abbiamo un amico in comune :|
      • 2015 scrive:
        Re: API Facebook
        - Scritto da: Izio01
        - Scritto da: Facebook hater



        Ricordo, a chi non lo sapesse, che con le
        ultime

        versioni non è nemmeno possibile ottenere la

        lista di amici di un utente ma solo la lista
        di

        amici che hanno la stessa app e che hanno
        dato
        il

        consenso...con la scusa della privacy lo
        hanno

        messo in quel posto a chi aveva fatto app

        interessanti.



        Sarà che non uso Facebook, ma visto da fuori mi
        verrebbe da dire: "Meno male!" Non vedo perché
        dovresti avere libero acXXXXX ai miei dati solo
        perché abbiamo un amico in comune
        :|per la TUA sicurezza :D
      • NemoTizen scrive:
        Re: API Facebook
        sei sempre stato libero di rinunciare a fornire la lista degli amici, facebook fa quello che fa per facebook non di certo per te.Le nuove api sono completamente inutili tanto che sono state rimosse da tantissime app e giochi che stanno uscendo ora, ad esempio Dead OR Alive LA che non supporta più facebook a causa del cambio delle api, e ora spariranno anche dai login dei siti a causa del login anonimo (dannoso per i siti).Client non ufficiali di facebook non potranno più funzionare, stanno facendo morire l'unica cosa che rendeva facebook unico... le app.Per non parlare della review dell'app preventiva, io mi devo scrivere un app e poi sperare che me l'approvano, chi si mette a investire tempo e denaro per un app che se facebook si gira male potrebbe neanche essere mai pubblicata.
        • Izio01 scrive:
          Re: API Facebook
          - Scritto da: NemoTizen
          sei sempre stato libero di rinunciare a fornire
          la lista degli amici, facebook fa quello che fa
          per facebook non di certo per te.Guarda, io FB non lo uso, come ho già scritto. Leggendo il post a cui ho risposto, però, mi sembra che il tipo si lamenti che non sia più possibile accedere alla lista degli amici di un tuo contatto, a meno di esplicito opt-in di questi ultimi. A me pare SACROSANTO.
          Le nuove api sono completamente inutili tanto che
          sono state rimosse da tantissime app e giochi che
          stanno uscendo ora, ad esempio Dead OR Alive LA
          che non supporta più facebook a causa del cambio
          delle api, e ora spariranno anche dai login dei
          siti a causa del login anonimo (dannoso per i
          siti).
          Client non ufficiali di facebook non potranno più
          funzionare, stanno facendo morire l'unica cosa
          che rendeva facebook unico... le app.
          Per non parlare della review dell'app preventiva,
          io mi devo scrivere un app e poi sperare che me
          l'approvano, chi si mette a investire tempo e
          denaro per un app che se facebook si gira male
          potrebbe neanche essere mai pubblicata.E di tutto questo non ho parlato, anche perché non lo conosco. Io dico solo che se decido di permettere a te di vedere i miei dati, non vuol dire che intenda permettere lo stesso a tutti i tuoi contatti. Al diavolo il silenzio assenso, evviva l'opt in esplicito. Chi vuole farsi vedere dal mondo può accettare, no?
          • NemoTizen scrive:
            Re: API Facebook
            Il punto è proprio questo chi sta su facebook non vuole la privacy o per lo meno non totale, accetti dei compromessi, loro ti forniscono divertimento applicazioni, giochi ecc tu in cambio dai un pezzettino di privacy.Ma togliere il succo del sociale da facebook non ha senso se non impedire alla concorenza di farti del male, la paura di facebook ora come ora è che la gente si sposti in altri social magari aiutati dalle loro vecchie api.Che è quello che è sucXXXXX con i più giovani spostati su ask.Quello che in passato è sucXXXXX a MySpace, tutti morti per paura di aprirsi.Il punto è che il bello di facebook erano le applicazioni ora come ora gli unici che possono fare applicazioni senza problemi sono i giganti come King.com che tengono FB per le palle loro continueranno ad avere acXXXXX alle amicizie come prima.Gli altri dovranno prima sviluppare l'applicazione e poi sperare in dio facebook.
          • 2015 scrive:
            Re: API Facebook
            - Scritto da: NemoTizen
            Gli altri dovranno prima sviluppare
            l'applicazione e poi sperare in dio
            facebook.E non farle, te lo ha ordinato il dottore di fare app per fessbuk?
          • Facebook hater scrive:
            Re: API Facebook
            - Scritto da: Izio01
            Guarda, io FB non lo uso, come ho già scritto.
            Leggendo il post a cui ho risposto, però, mi
            sembra che il tipo si lamenti che non sia più
            possibile accedere alla lista degli amici di un
            tuo contatto, a meno di esplicito opt-in di
            questi ultimi. A me pare
            SACROSANTO.
            Mi sono spiegato un po' male, me ne rendo conto solo ora."[...]non è nemmeno possibile ottenere la lista di amici di un utente[...]"Con questa frase intendevo:- sviluppo un app- l'utente X la scarica e fa login con le sue credenziali- l'app non ha acXXXXX alla lista di amici dell'utente X-
            ergo l'app è completamente inutile perché l'utente X ha acXXXXX ad 1/100 delle informazioni che sempre lo stesso utente avrebbe facendo login con l'app ufficiale oppure sul sito di Facebook.-
            le API sono inutili e tutti quelli che le hanno usate in passato le stanno abbandonando.
  • Etype scrive:
    Whatsapp
    Tra tutte quelle simili è forse quella meno completa e più limitata.ancora niente VOIP,niente uso parallelo ad altri devices,versione solo mobile,la propria rubrica finisce nei server dell'azienda (un grazie da tutti quelli che hai in memoria)...Alla fine ha il suò perchè solo per diffusione,in realtà la concorrenza ha fatto di meglio da tempo.Quella delle versioni modificate avviene perchè è già troppo limitata la versione originale.Poi hanno anche un atteggiamento un pò da spocchiosi e si atteggiano ad azienda megagalattica...
    • bradipao scrive:
      Re: Whatsapp
      - Scritto da: Etype
      Poi hanno anche un atteggiamento un pò da
      spocchiosi e si atteggiano ad azienda megagalattica......facebook !! :D
  • IlTester scrive:
    Meglio andare sul sicuro

    L'app non ufficiale, spiega WhatsApp, "contiene codice sorgente che
    WhatsApp non può garantire sia sicuro e potrebbe trasmettere a terze parti
    dati privati senza informare o chiedere alcuna autorizzazione".In effetti è possibile che le app di terze parti trasmettano informazioni riservate a terzi violando la privacy dell'utente, anche se non è detto. Meglio andare sul sicuro e usare il WhatsApp originale, per essere sicuri che le proprie informazioni riservate vengano certamente trasmesse e schedate, senza se e senza ma.
    • Tele scrive:
      Re: Meglio andare sul sicuro
      Sicuro di che cosa?
      • Funz scrive:
        Re: Meglio andare sul sicuro
        - Scritto da: Tele
        Sicuro di che cosa?sai leggere?Essendo WA un'azienda USA, è noto che (come tutte le altre) deve obbligatoriamente fornire acXXXXX su richiesta delle varie agenzie governative ai dati dei propri utenti. E gli è vietato rivelarlo.Anche se il governo USA ha tentato di negarlo, i fatti sono questi.
  • Lorenzo scrive:
    Fanno un favore a telegram ...
    come da oggetto .
Chiudi i commenti