Il calcolo sbagliato dello spot di Surface 2

I conti non tornano. Le cifre riportate nei poster che tappezzano le città USA sono errate. La concorrenza non commenta, ma c'è da scommettere che a Cupertino gongolano

Roma – Se è vero che sbaglia solo chi fa, fallire uno spot pubblicitario mirato a promuovere un prodotto è un brutto colpo. Se i protagonisti della questione sono i componenti della squadra marketing di uno dei maggiori colossi hi-tech del mondo, l’errore si trasforma in automatico da leggera svista a grave passo falso. Sarà quindi curioso vedere come reagiranno i vertici di Microsoft al piccolo ma pesante errore presente nei mega poster che stanno tappezzando le grandi città degli Stati Uniti per il lancio del Surface 2.

l'errore di excel

Concentrata a evidenziare l’efficacia del pacchetto Office, che resta l’asso nella manica di Microsoft per presentare il Surface come macchina votata alla produttività, le menti creative della società di Redmond sono scivolate sulla più banale buccia di banana sbagliando la somma di dati su un foglio Excel. Un’applicazione scelta appositamente per dimostrare la superiorità della suite Microsoft dinanzi al Numbers Apple, che però ha riservato un’amarissima sorpresa. Nella schermata in questione viene riportato il resoconto per una vacanza alle Hawaii, ma la somma delle sette voci è sbagliata poiché manca di 500 dollari. Passato inosservato alle verifiche interne di Microsoft, l’errore è stato individuato da AppleInsider , con Daniel Eran Dilger che si è divertito a sbeffeggiare la svista effettuando il giusto calcolo proprio tramite l’app Numbers.

Chissà come tamponerà la ferita Frank Shaw, il vicepresidente delle comunicazioni Microsoft, che all’indomani della presentazione del nuovo iPad Air e della scelta di Apple di rendere disponibile gratuitamente iWork che include, tra le altre, le applicazioni Pages, Numbers e Keynote, ha avuto parole di fuoco contro i rivali, sostenendo che il Surface è l’unico dispositivo utile per chi, oltre a giocare e guardare video, è interessato a lavorare con il tablet.

Premesso che non sarà certamente una tale leggerezza a incidere sulle future vendite del Surface 2, che dovrebbe segnare la riscossa della società di Redmond dopo il flop della prima edizione (perdite per 900 milioni e prezzi di listino dimezzati), l’inizio della risalita non è dei più promettenti.

Alessio Caprodossi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rico scrive:
    copione già scritto
    E non mi riferisco al copione teatrale o giudiziario (sempre più la stessa cosa), ma al copia e incolla degli stimati utenti di PI.Se proprio dovete copiare e incollare commenti e link, almeno copiateli tutti: un indirizzo incompleto è fastidioso e fa perdere tempo.
  • Etype scrive:
    ..............
    Premesso che nessuna multinazionale sia uno stinco di santo....http://www.tomshw.it/cont/news/apple-indagata-in-italia-manca-un-miliardo-di-euro/50793/1.html
    • Leguleio scrive:
      Re: ..............
      - Scritto da: Etype
      Premesso che nessuna multinazionale sia uno
      stinco di
      santo....

      http://www.tomshw.it/cont/news/apple-indagata-in-iNon vale, lo avevo segnalato prima io:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3924016&m=3931266#p3931266(Tra l'altro anche Tom's Hardware cita <I
      L'espresso </I
      come fonte).
      • bubba scrive:
        Re: ..............
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Etype

        Premesso che nessuna multinazionale sia uno

        stinco di

        santo....




        http://www.tomshw.it/cont/news/apple-indagata-in-i

        Non vale, lo avevo segnalato prima io:
        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3924016&m=393
        (Tra l'altro anche Tom's Hardware cita <I

        L'espresso </I
        come
        fonte).e come sempre i politici dormono il sonno degli idioti.E' dal '93 che dovrebbero uniformare quelle 4 imposte e tasse "standard" tra i paesi dell'unione... caverebbero un buon pezzo di alibi sull'elusione, palleggi Iva e dei 'mila arzigogoli interpretativi.
        • Leguleio scrive:
          Re: ..............


          Non vale, lo avevo segnalato prima io:


          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3924016&m=393

          (Tra l'altro anche Tom's Hardware cita
          <I


          L'espresso </I
          come

          fonte).
          e come sempre i politici dormono il sonno degli
          idioti.

          E' dal '93 che dovrebbero uniformare quelle 4
          imposte e tasse "standard" tra i paesi
          dell'unione... caverebbero un buon pezzo di alibi
          sull'elusione, palleggi Iva e dei 'mila
          arzigogoli
          interpretativi.Le cose da uniformare nell'UE sono molte, innumerevoli, non credere. Se vuoi ti faccio un elenco.Non conosco approfonditamente i vari trattati costituenti l'Unione, ma mi par di ricordare che su materie fiscali sia garantita la completa sovranità nazionale. Su altre questioni si cerca, e in alcuni casi si è già raggiunta, l'omogeneità.Nel suo piccolo il sistema Usa rende possibile l'elusione. Ognuno dei 50 Stati + il Distretto federale ha la sua aliquota nella Sales Tax (un'Iva semplificata), alcuni non ce l'hanno proprio. Nixon nel 1969 aveva tentato di uniformarla... ma sai come vanno queste cose.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2013 10.02-----------------------------------------------------------
          • Lesto scrive:
            Re: ..............
            - Scritto da: Leguleio
            Nel suo piccolo il sistema Usa rende possibile
            l'elusione. Ognuno dei 50 Stati + il Distretto
            federale ha la sua aliquota nella Sales Tax
            (un'Iva semplificata), alcuni non ce l'hanno
            proprio. Nixon nel 1969 aveva tentato di
            uniformarla... ma sai come vanno queste
            cose.Perché dovrebbero riformarla?Se in Italia siamo idioti e buttiamo i soldi, è giusto che paghiamo più tasse di uno Stato in cui i soldi non si buttano.Si chiama concorrenza.
    • ruppolo scrive:
      Re: ..............
      - Scritto da: Etype
      Premesso che nessuna multinazionale sia uno
      stinco di
      santo....

      http://www.tomshw.it/cont/news/apple-indagata-in-iCosa c'entra il caso Apple, che deve ancora iniziare, con il caso Samsung terminato definitivamente con una condanna?
      • Etype scrive:
        Re: ..............
        - Scritto da: ruppolo
        Cosa c'entra il caso Apple, che deve ancora
        iniziare, con il caso Samsung terminato
        definitivamente con una
        condanna?Ti ricordo che anche Apple è stata condannata ma poi sono andati a frignare dal presidente,poverini ....
    • collione scrive:
      Re: ..............
      Lo sanno tutti che Apple fa capo all'Irlanda per vendite di tutta Europa, Italia compresa..."indagine in corso" non significa nulla: come al solito Apple dimostrerà di aver fatot le cose in regola, e gli italiano farano la figura dei cioccolatai
Chiudi i commenti