Il worm russo all'attacco dello 0-day di Windows

I ricercatori scoprono una pericolosa vulnerabilità nei sistemi Microsoft. Già sfruttata per attaccare organizzazioni come la Nato e aziende occidentali. Una patch dovrebbe essere in arrivo

Roma – La società di sicurezza iSight Partners ha svelato l’esistenza di “SandWorm”, un codice malevolo progettato per sfruttare una vulnerabilità 0-day presente all’interno di tutte le versioni di Windows supportate (ma non su XP) e già adoperata da ignoti cracker russi per condurre una campagna di cyber-spionaggi ai danni della NATO. La vulnerabilità (CVE-2014-4114) riguarda sia i sistemi Windows per desktop (Vista, 7, 8) che Server, ed è presente a causa del modo in cui l’OS Microsoft tratta un pacchetto OLE in forma di DLL; un malintenzionato può sfruttare la falla per scaricare e lanciare gli eseguibili indicati in un file .inf , mandando quindi in esecuzione codice malevolo da remoto.

Come spiegato da iSight, la falla è già stata attivamente sfruttata dai cracker in una campagna di cyber-spionaggio a opera dei soliti black hat russi che ha preso di mira NATO, governi dell’Ucraina e dell’Europa occidentale, aziende impegnate nel settore dell’energia eolica (in Polonia), aziende di telecomunicazioni europee e organizzazioni accademiche statunitensi.

Gli attacchi – di tipo spear-phishing – vengono condotti per mezzo di un file PowerPoint “armato” per sfruttare la vulnerabilità, spiega la società, mentre per quanto riguarda l’eventuale furto di dati sensibili o riservati non sono al momento disponibili dettagli specifici.

La vulnerabilità ribattezzata SandWorm – a causa dei continui riferimenti al classico sci-fi di Frank Herbert, Dune, dice iSight – ha oramai fatto i suoi danni ma non tutto è perduto: gli aggiornamenti in arrivo oggi con il Patch Tuesday mensile dovrebbero servire (anche) a chiudere il bug incriminato.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Diego Favareto scrive:
    Il giusto modello
    E' da anni che sostengo questo modello di business.La riprova che ho sempre avuto ragione è che i video de La7 sono pubblicati anche su YT e non esiste alcun utente che si prende la briga di caricare il medesimo contenuto. La visibilità è decisamente maggiore, il contenuto viene indicizzato, escono fuori i banner pubblicitari. In più il video è condivisibile su qualsiasi piattaforma e pure integrabile in altre pagine web.E hanno ancora il coraggio di essere contrari?!
  • ThEnOra scrive:
    1 miliardo...
    Spiccioli!Si pensi al mercato della pizza che in Italia vale circa 5 mld!
    • Leguleio scrive:
      Re: 1 miliardo...

      Spiccioli!
      Si pensi al mercato della pizza che in Italia
      vale circa 5
      mld!La comparazione secondo me è impropria. Un miliardo di dollari è la cifra pagata da Google inc. ai diversi produttori di contenuti esclusivamente in seguito alle violazioni riscontrate sulla piattaforma, violazioni in diversi casi tollerate in cambio di un risarcimento, immagino forfettario. Chi queste violazioni non le tollera è ancora in causa con google inc., ad esempio Mediaset. Nulla sappiamo di quanto Google inc. paghi ognuno dei numerosi utenti che producono contenuti originali attraverso il programma di partnership di Youtube. Da entrambe le parti vige la clausola di riservatezza.
      • ThEnOra scrive:
        Re: 1 miliardo...
        - Scritto da: Leguleio

        Spiccioli!

        Si pensi al mercato della pizza che in Italia

        vale circa 5

        mld!

        La comparazione secondo me è impropria. Un
        miliardo di dollari è la cifra pagata da Google
        inc. ai diversi produttori di contenuti
        esclusivamente in seguito alle violazioni
        riscontrate sulla piattaforma, violazioni in
        diversi casi tollerate in cambio di un
        risarcimento, immagino forfettario.Per carità, meglio di niente, ma chissa quanto si intasca Google ;)
        Chi queste violazioni non le tollera è ancora in
        causa con google inc., ad esempio Mediaset.Mediaset deve trovare il vendor per le rimozioni... infatti, si appoggiano a studi legali che manco sanno accendere il PC e che per spiegargli Internet devi citare Videotel!!!
        Nulla sappiamo di quanto Google inc. paghi ognuno
        dei numerosi utenti che producono contenuti
        originali attraverso il programma di partnership
        di Youtube. Da entrambe le parti vige la clausola
        di
        riservatezza.Mediamente 0,002/0,003 cents a visualizzazione.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: 1 miliardo...
          - Scritto da: ThEnOra
          - Scritto da: Leguleio


          Spiccioli!


          Si pensi al mercato della pizza che in
          Italia


          vale circa 5


          mld!



          La comparazione secondo me è impropria. Un

          miliardo di dollari è la cifra pagata da
          Google

          inc. ai diversi produttori di contenuti

          esclusivamente in seguito alle violazioni

          riscontrate sulla piattaforma, violazioni in

          diversi casi tollerate in cambio di un

          risarcimento, immagino forfettario.

          Per carità, meglio di niente, ma chissa quanto si
          intasca Google ;)Possono sempre mettersi in piedi loro l'infrastruttura: far vedere il film o ascoltare il brano <b
          GRATIS </b
          ripagandosi con gli introiti pubblicitari, preoccupandosi di trovare gli sponsor e tutto il resto.Nessuno glielo impedisce.Qualunque altro sistema (acXXXXX a pagamento da parte degli utenti, bloccare qualunque acXXXXX che non sia il proprio, ecc.) è destinato inevitabilmente1) a fallire2) a fare incattivire gli utenti, che di rimando troveranno modi sempre più complessi e non bloccabili per distribuire le opere, diffonderanno la conoscenza su come aggirare i blocchi, e smetteranno anche di comprare (non avrebbe alcun senso dare i propri soldi a chi sai che li userà per darti fastidio)
          • 2014 scrive:
            Re: 1 miliardo...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Possono sempre mettersi in piedi loro
            l'infrastruttura:L'avevano già si chiamavano negozi, ma sono stati affondati dalla filibusta
          • Sg@bbio scrive:
            Re: 1 miliardo...
            Certo, come no :D
          • Nauseato scrive:
            Re: 1 miliardo...
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Possono sempre mettersi in piedi loro

            l'infrastruttura:
            L'avevano già si chiamavano negozi, ma sono stati
            affondati dalla
            filibustaL'avavano già, si, ma roba del secolo scorso: non è più tempo di bottegai ne' di "botteghe oscure"!
          • Allibito scrive:
            Re: 1 miliardo...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            - Scritto da: Leguleio



            Spiccioli!



            Si pensi al mercato della pizza
            che
            in

            Italia



            vale circa 5



            mld!





            La comparazione secondo me è impropria.
            Un


            miliardo di dollari è la cifra pagata da

            Google


            inc. ai diversi produttori di contenuti


            esclusivamente in seguito alle
            violazioni


            riscontrate sulla piattaforma,
            violazioni
            in


            diversi casi tollerate in cambio di un


            risarcimento, immagino forfettario.



            Per carità, meglio di niente, ma chissa
            quanto
            si

            intasca Google ;)

            Possono sempre mettersi in piedi loro
            l'infrastruttura: far vedere il film o ascoltare
            il brano <b
            GRATIS </b

            ripagandosi con gli introiti pubblicitari,
            preoccupandosi di trovare gli sponsor e tutto il
            resto.
            Nessuno glielo impedisce.
            Qualunque altro sistema (acXXXXX a pagamento da
            parte degli utenti, bloccare qualunque acXXXXX
            che non sia il proprio, ecc.) è destinato
            inevitabilmente
            1) a fallire
            2) a fare incattivire gli utenti, che di rimando
            troveranno modi sempre più complessi e non
            bloccabili per distribuire le opere,
            diffonderanno la conoscenza su come aggirare i
            blocchi, e smetteranno anche di comprare (non
            avrebbe alcun senso dare i propri soldi a chi sai
            che li userà per darti
            fastidio)Se non lo fanno una ragione ci sarà, forse più di una... Lo fanno solo personaggi che non pagano i diritti, quelli che gli scariconi fanno arricchire. E' un pò come vendere qualcosa che non pagherai mai, facile vendere a prezzi vantaggiosi e per qualcuno sono anche eroi, paladini di libertà. Ussignor...
          • cicciobello scrive:
            Re: 1 miliardo...

            Se non lo fanno una ragione ci sarà, forse più di
            una... E forse queste due ragioni si chiamano stupidità e avidità.
            Lo fanno solo personaggi che non pagano i
            diritti, quelli che gli scariconi fanno
            arricchire.Se sei il titolare dei diritti non hai da pagare nessun diritto.
    • cicciobello scrive:
      Re: 1 miliardo...
      Del resto, una pizza vale di più di un filmato.
      • ThEnOra scrive:
        Re: 1 miliardo...
        - Scritto da: cicciobello
        Del resto, una pizza vale di più di un filmato.In termini nutrizionali si, in termini economici direi proprio l'opposto: stai pagando una copia... e bla bla bla ;)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: 1 miliardo...
      - Scritto da: ThEnOra
      Spiccioli!
      Si pensi al mercato della pizza che in Italia
      vale circa 5 mld!Con la differenza che se ti prepari la pizza da solo, nessun pizzaiolo verrà mai a lamentarsi dei mancati introiti...[img]http://scontent-a-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/v/t1.0-9/31098_1472624623788_6291369_n.jpg?oh=7e1596e0b6e56c348ea6c07bfb90640d&oe=54BA17A0[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2014 15.02-----------------------------------------------------------
      • 2014 scrive:
        Re: 1 miliardo...
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: ThEnOra

        Spiccioli!

        Si pensi al mercato della pizza che in Italia

        vale circa 5 mld!

        Con la differenza che se ti prepari la pizza da
        solo, nessun pizzaiolo verrà mai a lamentarsi dei
        mancati
        introiti...A parte il tuo stomaco: non sei capace! :D
        • cicciobello scrive:
          Re: 1 miliardo...
          Sei un esserino patetico che non sa far altro che insultare quando resta senza argomenti (cioè sempre)
      • Funz scrive:
        Re: 1 miliardo...
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: ThEnOra

        Spiccioli!

        Si pensi al mercato della pizza che in Italia

        vale circa 5 mld!

        Con la differenza che se ti prepari la pizza da
        solo, nessun pizzaiolo verrà mai a lamentarsi dei
        mancati
        introiti...Zitto! Che se gli dai l'idea ti mettono l'equo compenso sulla farina, il lievito, il pomodoro, la mozzarella e pure su piatti e posate... per tutelare i pizzaioli dal mancato introito, ovviamente! :p
  • Leguleio scrive:
    Errorini
    " non solo con contenuti esclusivamente orginali: " Originali." capo della divcisione che in Google si occupa di copyright "Divisione." fra spezzoni e file interali "Integrali." La vasta maggioranaza - ha spiegato von Lohmann "Maggioranza." nell'alveo di questo dibattimento è stato il Tirbunale di Torino "Tribunale.Natale si avvicina: la redazione di PI deve chiedere in regalo un correttore ortografico. Un appunto anche sulla lingua: siamo su una rivista online, non su un ebook a leggere un raffinato romanzo dell'Ottocento: che necessità c'è di usare "sovente" al posto di "spesso"?
    • Alluminio 6 Plus scrive:
      Re: Errorini
      - Scritto da: Leguleio
      Originali.Originali?cosa intendi per "originali" a me risulta che circolino sempre e solo COPIE che poi siano "autorizzate", "legali" o no è un altro discorso ma di "Originali" non ne circola neppure uno.
      • Leguleio scrive:
        Re: Errorini


        Originali.
        Originali?
        cosa intendi per "originali" A me lo chiedi?L'articolo non l'ho scritto io, e tra l'altro riporta le dichiarazioni di Fred von Lohmann, capo della divisione Youtube specializzata in diritto d'autore.
Chiudi i commenti