Ingenuity si prepara all'inverno marziano

Ingenuity si prepara all'inverno marziano

La NASA ha spiegato che Ingenuity dovrà affrontare l'inverno marziano con temperature notturne molto basse, rischiando quindi di non sopravvivere.
La NASA ha spiegato che Ingenuity dovrà affrontare l'inverno marziano con temperature notturne molto basse, rischiando quindi di non sopravvivere.

All’inizio di maggio, la NASA ha perso il contatto radio con Ingenuity a causa delle basse temperature e della polvere. Il problema tecnico è solo l’antipasto di quello che potrebbe succedere con l’arrivo dell’inverno marziano. L’agenzia spaziale statunitense ha spiegato i possibili rischi, annunciando contestualmente l’imminente 29esimo volo.

Ingenuity: pericolo invernale

La telemetria ha confermato che la perdita di comunicazione con Perseverance (che funziona da ponte radio verso la Terra) è stata causata da un basso livello di carica delle batterie durante le ore notturne. Ciò ha provocato l’attivazione del risparmio energetico dell’FPGA di Ingenuity e quindi la mancata sincronizzazione tra l’orologio dell’elicottero e quello di Perseverance, necessaria per stabilire il collegamento radio.

La NASA spiega che, con l’arrivo dell’inverno, Ingenuity non sarà più in grado di supportare la domanda di energia per le sue operazioni. Durante le ore notturne si verificherà spesso un abbassamento eccessivo della carica delle batterie e quindi l’interruzione di alimentazione per i componenti elettronici. Le conseguenze saranno due: la temperatura dei componenti scenderà a -80° C (invece dei -25° C programmati), mentre l’orologio verrà resettato ogni notte.

La risincronizzazione dell’orologio può essere effettuata ogni mattina. Non è possibile invece prevedere l’impatto delle basse temperature sull’elettronica. Questa è stata la causa della fine delle missioni Opportunity e Spirit. Ingenuity potrebbe non sopravvivere all’inverno marziano, pertanto la NASA darà la priorità al trasferimento dati (log e immagini) dall’elicottero al rover.

Gli ingegneri hanno iniziato a pianificare il 29esimo volo. Ingenuity percorrerà un piccolo tratto verso sudest, avvicinandosi a Perseverance che si trova nella parte superiore del delta del fiume che miliardi di anni fa alimentava il cratere Jezero, come si vede nell’immagine.

Posizione Ingenuity - Perseverance

Nel seguente video si può invece vedere il 25esimo volo dell’8 aprile, il più lungo (704 metri) e il più veloce (5,5 m/s) portato a termine dall’elicottero. Il volo è durato 161,3 secondi, ma nella clip è stato accelerato di circa cinque volte.

Fonte: NASA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 29 mag 2022
Link copiato negli appunti