Intel assume l'ex capo del Radeon Technologies Group di AMD

Ennesimo "colpaccio" di Santa Clara che si assicura i servigi di Raja Koduri, già designer di architetture grafiche per la concorrente AMD. Intel, lo dice chiaro e tondo: vuole tornare a fare la voce grossa anche nel mercato delle GPU discrete

Roma – Sono giorni a dir poco tumultuosi per il settore delle architetture di computing specializzate in ambito grafico meglio note come GPU, con un protagonista assoluto della scena (Intel) e una concorrenza (AMD) che sembra alternativamente gioire o soffrire per le mosse dell’avversario. Il tutto ovviamente in prospettiva, mentre il presente continua a essere saldamente nelle mani di chi si autodefinisce inventrice della prima GPU mai creata (NVIDIA GeForce).

La settimana era stata infatti aperta con l’annuncio della storica partnership di Intel e AMD per la realizzazione di nuovi chip integrati con CPU Core e GPU Radeon, un annuncio che era subito stato seguito dalla dipartita di Raja Koduri dal proprio ruolo di responsabile del Radeon Technologies Group presso Sunnyvale.

Dopo appena 24 ore è arrivata la conferma della nuova destinazione di Koduri , vale a dire un ruolo di vice-presidente senior della divisione Core and Visual Computing Group di Intel, appositamente creata per l’occasione .

Raja Koduri

Per AMD Koduri era direttamente responsabile dello sviluppo delle architetture grafiche vendute sul mercato con lo storico marchio Radeon, e a quanto pare il manager svolgerà lo stesso ruolo di “architetto di GPU” anche nei nuovi uffici di Santa Clara destinati alla sua attività.

Intel ha accolto l’arrivo di Koduri incensandolo per la sua esperienza di “visionario” in ambito di architetture grafiche, un’esperienza che verrà a quanto pare messa al servizio della realizzazione di nuove soluzioni integrate per i gadget della IoT ma anche per lo sviluppo di soluzioni grafiche discrete high-end per un ampio spettro di segmenti informatici.

Santa Clara sarebbe insomma fortemente intenzionata a giocare un ruolo da protagonista nel mercato delle GPU discrete , un modo per estendere le opportunità di business oltre le GPU integrate con prodotti estremamente diversi – e specificatamente destinati ai consumatori mainstream – rispetto alle unità di computing Xeon Phi .

Alfonso Maruccia

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • qwerty scrive:
    incompetenti
    per fare bene le antenne e questa cosa... serve una precisione al nanometro! Che stanno a giocare con la stampante 3D e la stagnola (rotfl)
    • 88ab522971b scrive:
      Re: incompetenti
      - Scritto da: qwerty
      per fare bene le antenne e questa cosa... serve
      una precisione al nanometro! Che cambia con il variare della temperatura della casa.
      Che stanno a giocare
      con la stampante 3D e la stagnola
      (rotfl)Se loro sono incompetenti tu sei il genio. Come fai a fare un'antenna che sia potente senza essere sovradimensionata rispetto all'apparecchio?
      • qwerty scrive:
        Re: incompetenti
        - Scritto da: 88ab522971b
        - Scritto da: qwerty

        per fare bene le antenne e questa cosa... serve

        una precisione al nanometro!

        Che cambia con il variare della temperatura della
        casa.Infatti in applicazioni serie c'è da tenere conto del "coefficiente di dilatazione lineare" che di conseguenza è da specificare per far sapere a che temperatura funziona correttamente l'antenna.


        Che stanno a giocare

        con la stampante 3D e la stagnola

        (rotfl)

        Se loro sono incompetenti tu sei il genio. Come
        fai a fare un'antenna che sia potente senza
        essere sovradimensionata rispetto
        all'apparecchio?La lunghezza di un'antenna omnidirezionale dipende solo dalla frequenza di funzionamento. Sapendo la frequenza puoi trovare la lunghezza d'onda (è uno standard internazionale si indica sempre come "lambda"). La potenza (i watt) non dipendono dall'antenna. Se alimenti con 1 watt un'antenna, l'antenna non potrà funzionare a 2 watt. Se cambi antenna sarà sempre 1 watt. L'unica cosa che puo' fare l'antenna è prendere quel watt e schiacciarlo su disco anzichè irradiarlo in modo sferico raggiungendo distanze maggiori (in orizzontale, sacrificando la portata in verticale). La potenza rimane al stessa, cambia solo il guadagno.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: incompetenti
      - Scritto da: qwerty
      per fare bene le antenne e questa cosa... serve
      una precisione al nanometro! Ma sai quant'è un nanometro?La lunghezza d'onda del wifi è intorno ai 125mm. Per chè mai dovrebbe servire una tale precisione? vuoi accordare l'antenna (anzi il riflettore) all' Hz?
  • Wallestain scrive:
    CERVELLONI
    XXXXXXX che scoperta che hanno fatto!!Ma veramente pensano di aver avuto questa grande nuova idea?E il beduino in carrozza si vanta pure che l'habbiano avuta dei cinesi con macacoMAC.E poi fanno la scuola agli altri, che tipi.
    • unseen scrive:
      Re: CERVELLONI
      - Scritto da: Wallestain
      l'habbiano avuta dei cinesi concan't be unseen :S
    • ... scrive:
      Re: CERVELLONI
      - Scritto da: Wallestain
      XXXXXXX che scoperta che hanno fatto!!

      Ma veramente pensano di aver avuto questa grande
      nuova
      idea?No infatti, dovevano ascoltare te che di contributi alla società e alla scienza ne porti sempre moltissimi. (rotfl)
      • Pofessor Baldassarr e scrive:
        Re: CERVELLONI
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Wallestain

        XXXXXXX che scoperta che hanno fatto!!



        Ma veramente pensano di aver avuto questa grande

        nuova

        idea?

        No infatti, dovevano ascoltare te che di
        contributi alla società e alla scienza ne porti
        sempre moltissimi.
        (rotfl)Che genio che 6, lei e molto meglio di lui. (cit.)
  • bertuccia scrive:
    Beh, non proprio una novità
    Ricordo progetti come la Cantenna (da non confondersi con la Canteena di panda rossa) e altri simili.. al posto della stampa 3D del supporto si usava del volgare cartone sempre ricoperto di stagnola..D'altra parte cosa vuoi aspettarti da dei ricercatori che usano il Mac /s
    • iRoby scrive:
      Re: Beh, non proprio una novità
      Avevano dei Dell i ricercatori.Quello col Mac era il tizio col WiFi che non prendeva.Quelli col Mac hanno sempre bisogno di aiuto. Sono come i ritardati mentali dei centri diurni ricreativi per psichiatrici.
      • f90c08fad5c scrive:
        Re: Beh, non proprio una novità

        Quelli col Mac ...Quelli col Mac sono servi del privilegiato padrone che non paga le tasse, ma è tutto a posto perché è un privilegio legale.
      • Trono di Ceramiche scrive:
        Re: Beh, non proprio una novità
        - Scritto da: iRoby
        Avevano dei Dell i ricercatori.
        Quello col Mac era il tizio col WiFi che non
        prendeva.

        Quelli col Mac hanno sempre bisogno di aiuto.
        Sono come i ritardati mentali dei centri diurni
        ricreativi per
        psichiatrici.In quello scenario il tizio col Mac rappresentava l'utente medio.Quindi consideri l'utente medio (= utente non esperto e costantemente bisognoso di aiuto) come un ritardato mentale dei centri diurni ricreativi per psichiatrici?Devi vivere molto bene, sìssì. ;)
        • iRoby scrive:
          Re: Beh, non proprio una novità
          Ci sono un sacco di utenti medi.E ci sono gli utenti medi psicolabili che spendono una fortuna per una touch bar succhia batteria.http://spider-mac.com/2017/01/04/macbook-pro-touch-bar-la-durata-limitata-della-batteria-e-colpa-dei-software-di-terze-parti/
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Beh, non proprio una novità
            - Scritto da: iRoby
            Ci sono un sacco di utenti medi.

            E ci sono gli utenti medi psicolabili che
            spendono una fortuna per una touch bar succhia
            batteria.

            http://spider-mac.com/2017/01/04/macbook-pro-touchXXXXXXX quando sei ossessionato. Ha furia di leggere siti spazzatura, ti sei rovinato.
          • mamma mia scrive:
            Re: Beh, non proprio una novità
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: iRoby

            Ci sono un sacco di utenti medi.



            E ci sono gli utenti medi psicolabili che

            spendono una fortuna per una touch bar succhia

            batteria.




            http://spider-mac.com/2017/01/04/macbook-pro-touch

            XXXXXXX quando sei ossessionato. Ha furia di
            leggere siti spazzatura, ti sei
            rovinato.mamma mia quanto sei sgrammaticato.
          • ... scrive:
            Re: Beh, non proprio una novità
            Eh prima dell'arrivo del fuddaro infatti spesso si perculava lui. Poi è arrivato il fuddaro, e Sgabbio al confronto è Dante.
          • Pofessor Baldassarr e scrive:
            Re: Beh, non proprio una novità
            - Scritto da: ...
            Eh prima dell'arrivo del fuddaro infatti spesso
            si perculava lui. Poi è arrivato il fuddaro, e
            Sgabbio al confronto è
            Dante.Dante allikkeri. Kebab per tutti. (rotfl)
      • bertuccia scrive:
        Re: Beh, non proprio una novità
        - Scritto da: iRoby

        Quelli col Mac hanno sempre bisogno di aiuto.
        Sono come i ritardati mentali dei centri diurni
        ricreativi per psichiatrici.lo sapevo che bastava una battutina (notato la /s ?) per triggerarti (rotfl) è come fischiare in un allevamento di tacchini (cit.)curati
    • f90c08fad5c scrive:
      Re: Beh, non proprio una novità
      - Scritto da: bertuccia
      Ricordo progetti come la Cantenna (da non
      confondersi con la Canteena di panda
      rossa) e altri simili.. al posto della stampa 3D
      del supporto si usava del volgare cartone sempre
      ricoperto di
      stagnola..

      D'altra parte cosa vuoi aspettarti da dei
      ricercatori che usano il MacI ricercatori però pagano le tasse.
    • bubba scrive:
      Re: Beh, non proprio una novità
      - Scritto da: bertuccia
      Ricordo progetti come la Cantenna (da non
      confondersi con la Canteena di panda
      rossa) e altri simili.. al posto della stampa 3D
      del supporto si usava del volgare cartone sempre
      ricoperto di
      stagnola..si beh forse la stagnola l'avevi in testa :Dno dai.. :) la cantenna era una roba diversa (barattolo dove ci infilavi il dipolo... [o se avevi il wifi usb, direttamente quello+cavo usb]) anche se il senso era simile... Questo qui (gia sperimentato da un decennio) e' una mini-parabola da appoggiare sulle antenne... gingillo realizzato, come dicevi tu, da cartone+stagnola, una 'pastiera' sagomata, o altri ammenicoli simili... sti stampatori han fatto una cosa +XXXXX e resistente
      • bertuccia scrive:
        Re: Beh, non proprio una novità
        - Scritto da: bubba

        si beh forse la stagnola l'avevi in testa :Dno quello è iRoby, non confondiamo please :D
        no dai.. :) la cantenna era una roba diversa
        (barattolo dove ci infilavi il dipolo... [o se
        avevi il wifi usb, direttamente quello+cavo usb])
        anche se il senso era simile...

        Questo qui (gia sperimentato da un decennio) e'
        una mini-parabola da appoggiare sulle antenne...
        gingillo realizzato, come dicevi tu, da
        cartone+stagnola, una 'pastiera' sagomata, o
        altri ammenicoli simili...esatto, ho citato la Cantenna perchè è un esempio famoso, ma come ho scritto mi riferivo nello specifico ai pezzi di cartone sagomati a mo' di parabolina e coperti di stagnola, il periodo era sempre quello, si parla di una decina di anni fa.. li ricordo bene perchè incuriosito avevo fatto qualche esperimento
        • bubba scrive:
          Re: Beh, non proprio una novità
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: bubba



          si beh forse la stagnola l'avevi in testa :D

          no quello è iRoby, non confondiamo please :De' una bella lotta cmq... tra barnardiani e macachi... ;)

          no dai.. :) la cantenna era una roba diversa

          (barattolo dove ci infilavi il dipolo... [o
          se

          avevi il wifi usb, direttamente quello+cavo
          usb])

          anche se il senso era simile...



          Questo qui (gia sperimentato da un decennio)
          e'

          una mini-parabola da appoggiare sulle
          antenne...


          gingillo realizzato, come dicevi tu, da

          cartone+stagnola, una 'pastiera' sagomata, o

          altri ammenicoli simili...

          esatto, ho citato la Cantenna perchè è un esempio
          famoso, ma come ho scritto mi riferivo nello
          specifico ai pezzi di cartone sagomati a mo' di
          parabolina e coperti di stagnola, il periodo era
          sempre quello, si parla di una decina di anni
          fa.. li ricordo bene perchè incuriosito avevo
          fatto qualche
          esperimentoeh ma infatti ..ho commentato xche mi tiri fuori la cantenna pero' poi avevi descritti (giustamente) la parabola... io pure l'ho usata (rozzamente creata) quando avevo l'AP in camera... ha una sua utilita' ... la cantenna usb volevo farla ma poi mi e' passata la voglia ;)
      • Izio01 scrive:
        Re: Beh, non proprio una novità
        - Scritto da: bubba

        Questo qui (gia sperimentato da un decennio) e'
        una mini-parabola da appoggiare sulle antenne...
        gingillo realizzato, come dicevi tu, da
        cartone+stagnola, una 'pastiera' sagomata, o
        altri ammenicoli simili...

        sti stampatori han fatto una cosa +XXXXX e
        resistenteIn realtà quello che hanno fatto è una forma calibrata esattamente sulla conformazione fisica dei locali in cui agire. Io sono impressionato dalle mappe che mostrano l'intensità del segnale WiFi nei vari punti prima e dopo il trattamento, il cambiamento mi sembra spettacolare!
    • farlock scrive:
      Re: Beh, non proprio una novità
      li facevano con la scatola dei pringles, ho provato a nfilare una chiavetta wifi ma i guadagni erano minimia proposito il tinfoil hat funziona oppure e una bufala?
      • bertuccia scrive:
        Re: Beh, non proprio una novità
        - Scritto da: farlock

        li facevano con la scatola dei pringles, ho
        provato a nfilare una chiavetta wifi ma i
        guadagni erano minimiprova a sfilartela dalle chiappe e inserirla nel tubo delle pringles, dovrebbe migliorare
        a proposito il tinfoil hat funziona oppure
        e una bufala?non so, chiedi qua:http://c.punto-informatico.it/l/profilo.aspx?n=iRoby
Chiudi i commenti