Intel Avoton, il nuovo Atom per microserver e non solo

Chipzilla presenta il suo nuovo SoC a basso consumo destinato agli ambienti (micro) server e ad altri tipi di dispositivi. Perché Intel vuole crescere ovunque.
Chipzilla presenta il suo nuovo SoC a basso consumo destinato agli ambienti (micro) server e ad altri tipi di dispositivi. Perché Intel vuole crescere ovunque.

Intel ha finalmente svelato Avoton , nuova generazione di chip SoC (System-on-a-Chip) Atom a 64bit venduto con il marchio commerciale di Atom C2000. Avoton succede a Centerton – Atom S1200 , introducendo la microarchitettura Silvermont a 22nm con nuove caratteristiche avanzate che migliorano le performance e ottimizzano ulteriormente il consumo energetico.

Il SoC Atom C2000 è in grado di montare fino a 8 core fisici con clock massimo di 2,4GHz, integra la gestione di elementi di I/O come Ethernet, SATA e USB 2.0 ed è capace di indirizzare fino a un massimo di 64 gigabyte di RAM DDR3 (contro gli 8GB massimi di Centerton) con supporto alla tecnologia ECC (Error Correcting Code).

Stando a quanto sostiene Intel, il chip offre una efficienza 4 volte superiore per Watt rispetto alla precedente generazione di Atom a 32nm, una performance 7 volte superiore e il valore aggiunto della compatibilità con le applicazioni programmate per set di istruzioni x86.

Atom C2000 è naturalmente superiore ai chip concorrenti basati su architettura ARM, sostiene Intel, e oltre al supporto a ECC e all’indirizzamento di memoria a 64-bit con la microarchitettura Silvermont il SoC è in gradi di funzionare con maggiore efficienza e precisione.

Uno dei mercati a cui il chipmaker statunitense destina i nuovi Atom è quello dei microserver e alle necessità di computing ad alte prestazioni ma energeticamente efficienti, anche se Intel prospetta che sul lungo periodo i microserver rappresenteranno appena il 10 dell’intero mercato dei data center.

Ed è per questo che, nel tentativo di diversificare e continuare a veder crescere i profitti, la corporation parla dei dispositivi di rete come nuovo business per cui gli Atom C2000 vano più che bene. In quel settore i chip x86 sono assenti ed è un proliferare di Freescale, ARM e MIPS, concede Intel, ragion per cui le opportunità di vendita non possono che essere positive. Il chipmaker già parla di “oltre 50 design” basati su Atom C2000 Avoton in arrivo sul mercato.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 09 2013
Link copiato negli appunti