Intel e gli Atom quad-core

Le prossime revisioni della piattaforma mobile di Santa Clara, suggeriscono documenti trapelati online, conterranno importanti novità architetturali, a cominciare dall'adozione di un design a quattro core contro gli attuali due
Le prossime revisioni della piattaforma mobile di Santa Clara, suggeriscono documenti trapelati online, conterranno importanti novità architetturali, a cominciare dall'adozione di un design a quattro core contro gli attuali due

Le nuove iterazioni della piattaforma mobile di Intel saranno più veloci e performanti, consumeranno di meno ma soprattutto avranno un design quad-core: documenti riservati del chipmaker trapelati online confermerebbero il passaggio dagli attuali due ai quattro core contenuti nelle future revisioni dei chip Atom.

Il primo SoC quad-core di Intel è indicato con il nome in codice di ValleyView, mentre la corrispondente architettura “Silvermont” è basata su un processo produttivo a 22 nanometri. Anche la componente GPU del processore subirà un corposo restyling, con prestazioni migliorate (sempre secondo Intel) fino a sette volte rispetto alla generazione precedente.

Le altre caratteristiche significative degli Atom quad-core dovrebbero comprendere un controller di memoria dual-channel (DDR3L-1066 o 1333) con supporto fino a 8 Gigabyte di RAM, coprocessore per la gestione del digital imaging, supporto alle interfacce di connessione esterne analogiche (VGA) e digitali (HDMI).

Per quanto riguarda lo storage, inoltre, si parla di interfacce SATA 2 e USB 2.0/3.0. I documenti circolati online indicano infine nella seconda metà del 2013 il periodo di debutto della nuova generazione di chip SoC Atom.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 08 2012
Link copiato negli appunti