Intel, il futuro dei PC desktop

Santa Clara annuncia nuovi processori per i sistemi informatici domestici tutti votati alle performance - con o senza overclock. Presentata anche una versione speciale del processore Pentium per il ventesimo anniversario del brand
Santa Clara annuncia nuovi processori per i sistemi informatici domestici tutti votati alle performance - con o senza overclock. Presentata anche una versione speciale del processore Pentium per il ventesimo anniversario del brand

Se AMD si è ormai concentrata quasi esclusivamente sul settore economico del mercato PC, Intel continua a premere l’acceleratore sulle prestazioni estreme e presenta nuovi microchip pensati per gli utenti più esigenti e quegli “enthusiast” votati all’overclocking senza freni.

La spinta verso il progresso tecnologico della piattaforma informatica per eccellenza ha rallentato – anche grazie alla scarsa concorrenza della suddetta AMD – ma continua a macinare transistor e MHz: intervenendo alla conferenza GDC (Games Developers Conference) di San Francisco, Intel ha svelato le novità per il mercato PC desktop in arrivo nei prossimi mesi.

Il desktop è una parte importante del business Intel , e la corporation continua a investire senza dimenticare gli utenti enthusiast che vogliono “più core, un miglior overclocking e velocità superiori”. Una prima risposta a questo tipo di utenti si chiama “Devil’s Canyon”, CPU Core di quarta generazione “reingegnerizzato” per performance migliorate e overclocking, dotato di un nuovo materiale per la dissipazione termica e supporto per il nuovo chipset Series 9.

Devil's Canyon

Dopo Devil’s Canyon arriverà il primo chip basato su microarchitettura Haswell-E, una CPU Intel Core i7 EE (Extreme Edition) con 8 core fisici (il primo processore octa-core per piattaforme desktop prodotto da Intel) e 16 thread logici con Hyperthreading, supporto alla nuova memoria DDR4 e socket per chipset X99. Il target in questo caso è quello dei videogiocatori, di chi fa editing video e rendering 3D.

Intel Core i7 EE

Più in là nel tempo arriverà anche Broadwell, ha anticipato Intel, nuova microarchitettura per processori Core di quinta generazione destinata a sostituire i chip Haswell con processo produttivo a 14 nanometri, moltiplicatori sbloccati per l’overclock senza limiti e l’implementazione della GPU integrata di fascia alta Iris Pro dopo il suo debutto su sistemi laptop.

Intel Core i7 EE

Intel pensa al futuro del desktop più performante ma non abbandona certo la volontà di realizzare sistemi compatti all-in-one, nuovi form factor (PC all-in-one portatili con mega-schermo e tecnologia Ready Mode per ottimizzare il consumo energetico pur avendo un sistema capace di riattivarsi immediatamente) e di festeggiare con orgoglio la propria storia quando questo è il caso: per la metà del 2014 è previsto il debutto di una CPU Pentium per celebrare degnamente il ventesimo anniversario dello storico marchio di processore, un prodotto con moltiplicatore sbloccato, supporto ai nuovi chipset Serie 8 e 9 e tecnologia Quick Sync Video.

Alfonso Maruccia

fonte immagini

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 03 2014
Link copiato negli appunti