Intel, multa da 1 miliardo di euro

Pratiche anticompetitive reiterate: con questa accusa, il chipmaker di Santa Clara stabilisce il nuovo record negativo in fatto di sanzioni del Vecchio Continente. Soddisfazione della concorrenza, ma il ricorso è già stato annunciato

Roma – La lunga indagine in materia di antitrust che ha visto coinvolte la Commissione Europea e Intel si è finalmente conclusa: il più grande produttore di microprocessori del mondo ha perso , ricevendo una sanzione pecuniaria da record e soprattutto l’imposizione di cambiamenti radicali nel suo modo di fare business. I commissari europei hanno ravvisato pratiche illegali e anticompetitive in quello adottato sino a oggi.

Le anticipazioni già parlavano di megamulta e decisioni censorie della Commissione, e megamulta alla fina è stata: il commissario europeo per la concorrenza Neelie Kroes ha sanzionato Intel per 1,06 miliardi di euro (1,44 miliardi di dollari) per abuso di posizione dominante e competizione sleale nei confronti del rivale diretto Advanced Micro Devices. Nelle parole di Kroes, Intel “ha usato pratiche anticompetitive illegali per escludere il suo unico competitor e ridurre la scelta dei consumatori – e l’intera vicenda riguarda proprio questo punto”.

Nella sua decisione la UE ha stabilito che Intel è colpevole perché ha usato surrettiziamente le sue campagne di sconti concessi ai produttori OEM, è colpevole perché ha pagato con denaro sonante i produttori affinché certe linee di prodotto venissero ritardate o cancellate, è colpevole perché ha fornito ai suoi partner processori di classe server a prezzi inferiori a quelli di costo.

L’Europa ha insomma pienamente accolto le argomentazioni di AMD, da cui partirono le indagini degli ufficiali nell’ormai lontano 2001. Una multa da 1 miliardo di euro non si era mai vista dalle parti di Bruxelles, dove in precedenza si era arrivati “solo” ai 497 milioni di euro imposti a Microsoft nel 2004 (poi saliti a 1,2 miliardi nel corso degli anni) per l’ affaire dell’integrazione di Windows Media Player nel sistema operativo Windows. E a Intel è andata persino meglio di quanto potesse temere, considerando che Kroes avrebbe potuto multare la corporation per un valore pari al 10 per cento del giro di affari annuo complessivo, che nel 2008 si è attestato sui 37,6 miliardi di dollari.

Nelle considerazioni della commissione si ravvisa un comportamento ripetuto dell’azienda incriminata, spintasi “parecchio lontano nel coprire le sue azioni anticompetitive” e nei cui comportamenti gli ufficiali della UE hanno scoperto “gravi trasgressioni” delle regole di mercato con conseguenze sui diritti di milioni di consumatori.

A fare rumore non è solo la maxi-multa ma anche e soprattutto le imposizioni di “cambiamento” del modello di business del chipmaker , un cambiamento che nella visione della UE andrà a tutto vantaggio di concorrenza e utenti costringendo Intel ad adottare comportamenti giudicati più corretti. Gli sconti ai produttori per gli ordini di grossi volumi, tanto per cominciare, vanno aboliti, la qual cosa avrà certamente pesanti ripercussioni su un market share attualmente quantificato nell’ordine dell’80 per cento: alla luce delle considerazioni della UE, uno share anche frutto di pratiche non sempre in regola.

Nella sua prima dichiarazione ufficiale seguita alla sentenza antitrust e fatta pervenire a Punto Informatico , il presidente della divisione EMEA di AMD Giuliano Meroni sostiene che “la decisione odierna della Commissione Europea contribuirà a creare un nuovo equilibrio, diminuendo il potere di mercato di un’impresa che abusa della propria posizione dominante a favore dei produttori di computer, dei rivenditori e degli utenti finali”. Rincara la dose il CEO Dirk Meyer: “a decisione di oggi rappresenta un passo importante nella creazione di un vero mercato competitivo – ribadisce in una nota – AMD è sempre stata un leader nell’innovazione tecnologica e finalmente potremmo passare da un mondo regolato da Intel a uno regolato dai consumatori”

Sulla sentenza si è pronunciato anche il CEO di Intel Paul Otellini, che in precedenza aveva preferito non commentare i rumor da tempo circolanti sulla questione: “Intel non condivide assolutamente questa decisione” dice schietto Otellini nella dichiarazione inviata a Punto Informatico , definendo la posizione di Bruxelles sbagliata e inappropriata alla “realtà di un mercato dei microprocessori altamente competitivo – caratterizzato da costante innovazione, performance crescenti e prezzi in calo”.

Intel ricorrerà in appello , conferma Otellini, perché ritiene che la sua attività “non abbia violato le leggi europee”, i consumatori non sono stati danneggiati affatto e la Direzione Generale per la Concorrenza della Commissione Europea “ha ignorato o non ha voluto acquisire prove significative che contraddicono la sua decisione. Questi riscontri dimostrano come il mercato premi le aziende che agiscono bene, mentre si comporti all’opposto nei confronti di aziende che non performano”.

Intel non ha mai venduto sottocosto , continua Otellini, ha investito e continua a investire nell’innovazione tecnologica così da ottenere margini di guadagno costantemente migliori di quelli precedenti. Gli “sconti” messi sotto accusa dalla UE sono appunto il risultato di questa politica incentrata sull’innovazione, e comunque AMD non può gridare al monopolio visto che “la conseguenza naturale di un mercato competitivo con solo due player primari è che quando uno dei due incrementa le proprie vendite, lo stesso non accade all’altro”. Durante la procedura di appello, annuncia infine Otellini, Intel ha intenzione di collaborare con la Commissione “per accertare che stiamo agendo nel rispetto della loro decisione”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ciaccoe scrive:
    ddrfdf
    (linux)(apple)
  • hehe scrive:
    non va piu' il wireless
    A me questo aggiornamento ha mandato a quel paese airport, si associa una volta su 10, e in ogni caso non ottiene un ip valido.Guardando i log del sistema pare che l'interfaccia virtuale vmnet1 di vmware sia in qualche modo andata in conflitto con en1.Mentre scrivo questo post sto scaricando l'update di fusion 2.0.4 e vediamo se risolve, altrimenti penso di non aver altre soluzioni oltre al backup e reinstallazione.E' sucXXXXX ad altri?
    • hehe scrive:
      Re: non va piu' il wireless
      dopo l'aggiornamento di vmware non e' cambiato nulla, quindi appena riesco backup e reinstallo.Che nervoso!!!
    • Teo_ scrive:
      Re: non va piu' il wireless
      - Scritto da: hehe
      Mentre scrivo questo post sto scaricando l'update
      di fusion 2.0.4 e vediamo se risolve, altrimenti
      penso di non aver altre soluzioni oltre al backup
      e
      reinstallazione.
      E' sucXXXXX ad altri?Sì.http://blogs.vmware.com/teamfusion/2009/05/a-message-to-mac-users-with-atibased-system-about-apples-mac-os-x-1057.html
      • mura scrive:
        Re: non va piu' il wireless
        - Scritto da: Teo_
        - Scritto da: hehe

        Mentre scrivo questo post sto scaricando
        l'update

        di fusion 2.0.4 e vediamo se risolve, altrimenti

        penso di non aver altre soluzioni oltre al
        backup

        e

        reinstallazione.

        E' sucXXXXX ad altri?

        Sì.
        http://blogs.vmware.com/teamfusion/2009/05/a-messaScusami ma hai letto bene sia il post originale di "hehe" e il link da te postato ?Il primo parla di conflitti tra interfacce di rete (airport e la scheda virtuale installata da vmware) e l'altro parla di performance bacate nell'accelerazione 3D all'interno delle macchine virtuali causa nuovi driver per schede ati (e solo quelle).
        • hehe scrive:
          Re: non va piu' il wireless
          tanto piu' che ho un mbp con scheda grafica nvidia..Comunque, la situazione e' un po' miglirata, nelle reti che avevo gia' configurate l'acXXXXX funziona, in quelle nuove no.Ho quindi un po' piu' tempo per backuppare e reinstallare, magra consolazione ma almeno riesco a lavorare
  • Dani scrive:
    dvorak?!?
    Se nono sbaglio se ne parlava qualche giorno fa'...ma direi che questo fix da solo giustifica l'intero aggiornamento ;)
  • Someone scrive:
    Anche Adobe
    E dell'update di Adobe Reader non ne parla nessuno ???http://www.cyberdefence.eu
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Anche Adobe
      - Scritto da: Someone
      E dell'update di Adobe Reader non ne parla
      nessuno
      ???
      http://www.cyberdefence.euechissene, addobbo lettore è per win, su mac i pdf si aprono allo stesso modo delle immagini 8)
      • mura scrive:
        Re: Anche Adobe
        - Scritto da: a n o n i m o
        echissene, addobbo lettore è per win, su
        mac i pdf si aprono allo stesso modo delle
        immagini
        8)Bhè non è sempre così, mi sono dovuto installare adobe reader perchè mi sono trovato nell'impossibilità di aprire un paio di pdf generati da shop online e che dovevo archiviare e conservare, ma fino ad allora la preview ha sempre sopperito alle mie esigenze ;)
  • pentolino scrive:
    Aggiornamento con sorpresa...
    Faccio come mio solito l' aggiornamento da console da remoto via ssh (lo trovo molto più rapido oltre al fatto che può girare serenamente mentre faccio altro con un altro computer) e tutto liscio, mi dice di riavviare.Io pronto: "sudo reboot now", richiesta password, digito la password, "autenticazione fallita"... ed io penso, "ok ho scritto male, riprovo"... al decimo tentativo mi arrendo all' evidenza che qualcosa è andato storto; quando torno a casa vedrò di rimediare, ma dico solo che queste cose con linux non capitano :@Update della situazione una volta tornato a casa; un semplice riavvio ha risolto tutto. In effetti l' aggiornamento non aveva fatto nessun danno, semplicemente aveva bloccato la procedura di sudo (anche quella grafica) in attesa di riavvio; scelta a parer mio discutibile ma alla fine non è sucXXXXX nulla di grave :-)(il riavvio è possibile da interfaccia grafica senza privilegi di root a patto che si sia l' unico utente collegato - comportamento adeguato per un computer desktop)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2009 21.04-----------------------------------------------------------
    • Stein Franken scrive:
      Re: Aggiornamento con sorpresa...
      Spero sei ironico :DI due sistemi consigliati sono:1. via Software update (delta update)2. Combo update (se qualcosa va storto)Altri sistemi mi sembrano alquanti macchinosi e inutili.
      • pentolino scrive:
        Re: Aggiornamento con sorpresa...
        non sono ironico.Quanto al discorso di fare gli upgrade di versione via software update ho letto tante di quelle sfighe su altri forum che dai tempi della 10.5.2 ho sempre usato la combo, visto che la 10.5.1 era stata un mezzo disastro (il che significa che ho installato un sacco di file anche 5 o 6 volte, lo so...).Quanto alla combo è indifferente installarla da interfaccia grafica (doppio click sul dmg, doppio click sul .pkg, riavvio, nel caso l' utente sia in locale ovviamente) o via terminale (nel caso l' utente sia in remoto con poca banda in upload sulla macchina da aggiornare, quale è il caso mio appunto - hdid nomeFile.dmg, cd /Volumes/nomedelVOlumeMontato, sudo installer -pkg nomePkg.pkg, sudo reboot now).Non ci vedo nulla di macchinoso, ogni comando da interfaccia è sostituito dal suo omologo via linea di comando; con la differenza che con la banda che ho in upload da casa solo a vedere la schermata del desktop ci mette un paio di minuti, mentre l' ssh va quasi come se fosse in locale, giusto un po' di lag ma nulla che dia particolare fastidio.
        • anonimo codardo scrive:
          Re: Aggiornamento con sorpresa...
          sicuramente la stessa cosa, infatti per aprire una finestra ci mette due minuti e il fattore determinante è la banda in upload........
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            a scanso di equivoci chiarisco che il mac aggiornato è a casa, dunque mi pare che la banda che ho in upload da casa sia abbastanza rilevante nel determinare cosa sia praticabile fare in remoto...Se ho visto dell' ironia che non c'era me ne scuso, nel caso per favore chiarisci meglio la tua osservazione così che possa risponderti meglio.
        • lroby scrive:
          Re: Aggiornamento con sorpresa...
          - Scritto da: pentolino
          non sono ironico.
          Quanto al discorso di fare gli upgrade di
          versione via software update ho letto tante di
          quelle sfighe su altri forum che dai tempi della
          10.5.2 ho sempre usato la combo, visto che la
          10.5.1 era stata un mezzo disastro (il che
          significa che ho installato un sacco di file
          anche 5 o 6 volte, lo
          so...).
          Quanto alla combo è indifferente installarla da
          interfaccia grafica (doppio click sul dmg, doppio
          click sul .pkg, riavvio, nel caso l' utente sia
          in locale ovviamente) o via terminale (nel caso
          l' utente sia in remoto con poca banda in upload
          sulla macchina da aggiornare, quale è il caso mio
          appunto - hdid nomeFile.dmg, cd
          /Volumes/nomedelVOlumeMontato, sudo installer
          -pkg nomePkg.pkg, sudo reboot
          now).
          Non ci vedo nulla di macchinoso, ogni comando da
          interfaccia è sostituito dal suo omologo via
          linea di comando; con la differenza che con la
          banda che ho in upload da casa solo a vedere la
          schermata del desktop ci mette un paio di minuti,
          mentre l' ssh va quasi come se fosse in locale,
          giusto un po' di lag ma nulla che dia particolare
          fastidio.Mi dispiace per quello che ti è sucXXXXX..sono molto serio.. questo dimostra che anche i mac sono delle semplici macchine.. e che anche loro possono avere problemi..Se anche i macfan lo capissero sarebbe già 1 grande passo avanti.LROBY
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            parole sante e grazie della solidarietà-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2009 17.02-----------------------------------------------------------
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            Lo sappiamo che anche i Mac possono avere problemi.Ma prendiamo atto che la controparte ha sempre problemi.Questa è la differenza. ;)
          • francesco scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: alexjenn
            Lo sappiamo che anche i Mac possono avere
            problemi.

            Ma prendiamo atto che la controparte ha sempre
            problemi.

            Questa è la differenza. ;)fazioso e provocatorio. plonk
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            Non l'ultima frase di Iroby, vero?Va' a dormire, va'.
          • francesco scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: alexjenn
            Non l'ultima frase di Iroby, vero?la tua risposta"Ma prendiamo atto che la controparte ha sempre problemi."ha dimostrato che lui aveva ragione (indipendentemente che sia winaro o linaro, non lo conosco)
            Va' a dormire, va'.Di già? Alle 8? Dio Steve oltre a mettervi a disposizione una modalità di aggiornamento via SSH che vi vieta di usare perchè non funziona, vi dice anche quando dovete andare a dormire?Ok, andrò a dormire, se ti fa sentire meglio perchè non hai altri argomenti, almeno ti accontenteròNotte
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            Pst, avevi plonkato.Basta, no?
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Aggiornamento con sorpresa...
      - Scritto da: pentolino
      Faccio come mio solito l' aggiornamento da
      console da remoto via ssh (lo trovo molto più
      rapido oltre al fatto che può girare serenamente
      mentre faccio altro con un altro computer) e
      tutto liscio, mi dice di
      riavviare.
      Io pronto: "sudo reboot now", richiesta password,
      digito la password, "autenticazione fallita"...
      ed io penso, "ok ho scritto male, riprovo"... al
      decimo tentativo mi arrendo all' evidenza che
      qualcosa è andato storto; quando torno a casa
      vedrò di rimediare, ma dico solo che queste cose
      con linux non capitano
      :@ :ma perchè c'è gente che si ostina a voler usare i mac in modi differenti da quelli previsti? che senso ha?Mac!=linuxMac!=windowsMac!=vms/vaxMac!=hal9000io ho comperato il MB quando è uscito leopard.ogni giorno controllo gli aggiornamenti e li installo tramite software update.ci metto di più? non mi importa, fila sempre tutto liscio. mai avuti problemi, e il MB va ancora come il primo giorno che l'ho tolto dalla scatola (10 sec di accensione ed è pronto)uso la console quando serve, cioè raramente.con linux invece la uso spesso, perchè li serve....ma siete sfigati voi che spaccate sempre tutto o sono io che ho una botta di XXXX infinita che mi funziona ancora come fosse nuovo?(newbie)(tanto per chiarire, uso applescript a go go, Coda, Xcode e altri tool di sviluppo, e ho anche iniziato a fare dei disassemblaggi di .app [per porting di applicazioni C++] non credo insomma di essere un utente "base")
      • pentolino scrive:
        Re: Aggiornamento con sorpresa...
        guarda ti do anche ragione, a patto che mi spieghi come avresti fatto tu ad aggiornare il mac da remoto considerando che il mac da aggiornare è su una connessione che ha circa 30KB/s di banda in upload nemmeno troppo stabile (ovvio che mi dovresti fornire una soluzione che funzioni in queste situazioni).Ssh con questi limiti va benissimo e l' upgrade da console lo ho fatto diverse volte senza problemi.
        • a n o n i m o scrive:
          Re: Aggiornamento con sorpresa...
          - Scritto da: pentolino
          guarda ti do anche ragione, a patto che mi
          spieghi come avresti fatto tu ad aggiornare il
          mac da remoto considerando che il mac da
          aggiornare è su una connessione che ha circa
          30KB/s di banda in upload nemmeno troppo stabile
          (ovvio che mi dovresti fornire una soluzione che
          funzioni in queste
          situazioni).
          Ssh con questi limiti va benissimo e l' upgrade
          da console lo ho fatto diverse volte senza
          problemi.già provato con vnc o rdp?impostati a due colori, ovviamente...
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            i primi tentativi che ho fatto sono stati talmente sconfortanti da indurmi a lasciare perdere; magari riproverò, anche se cmq per ovvi motivi di sicurezza bisogna comunque farli passare da un tunnel ssh, quindi non vedo dove sia la semplificazione.Se non è chiaro lo ripeto: non prendo nemmeno in considerazione l' idea di avere un rdp o vnc aperto su internet, li reputo (e non solo io a dire il vero) poco sicuri.
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: pentolino
            i primi tentativi che ho fatto sono stati
            talmente sconfortanti da indurmi a lasciare
            perdere; magari riproverò, anche se cmq per ovvi
            motivi di sicurezza bisogna comunque farli
            passare da un tunnel ssh, quindi non vedo dove
            sia la
            semplificazione.

            Se non è chiaro lo ripeto: non prendo nemmeno in
            considerazione l' idea di avere un rdp o vnc
            aperto su internet, li reputo (e non solo io a
            dire il vero) poco
            sicuri.allora metti un relè sulla linea telefonica comandato da uno squillo del cellulare (idea) :Dno ok, scherzo...in effetti sia rdp che vnc fanno schifo per quanto riguarda la sicurezza...hai già provato a fari degli actionscript che lancino l'aggiornamento? magari triggerabili da esterno, li metti in ascolto su di una porta ssh e li fai partire con una password, o cose così...quasi quasi questo weekend ci provo anche io ;)
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: a n o n i m o

            allora metti un relè sulla linea telefonica
            comandato da uno squillo del cellulare (idea)
            :Dche sposta una pallina, la fa rotolare verso un tasto della tastiera del computer... fa molto Incredible Machine :-)



            no ok, scherzo...
            in effetti sia rdp che vnc fanno schifo per
            quanto riguarda la
            sicurezza...bene, su questo siamo d' accordo
            hai già provato a fari degli actionscript che
            lancino l'aggiornamento? magari triggerabili da
            esterno, li metti in ascolto su di una porta ssh
            e li fai partire con una password, o cose
            così...e tutto questo sarebbe più semplice che non aprire una shell ssh e lanciare 4 (!) comandi del tipo "comando "(wget,hdid,installer e reboot)? Dai non scherziamo :-)
            quasi quasi questo weekend ci provo anche io ;)In bocca al lupo :-)Io ritengo che visto che il mac è di fatto uno unix, non sia da considerarsi arte arcana usare il terminale laddove permetta di eseguire meglio il compito che ci si prefigge... poi certo se vado di "sudo vi " me la vado a cercare, ma finchè lancio comandi sicuri come quelli che ho elencato (chiaramente se il dmg di partenza è "roba buona" come appunto è in genere il combo della apple) non vedo dove si possa fare danno... sono pronto a scommettere che con tutta probabilità avrei avuto lo stesso problema con la procedura grafica in locale.
          • FinalCut scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: a n o n i m o


            no ok, scherzo...
            in effetti sia rdp che vnc fanno schifo per
            quanto riguarda la
            sicurezza...
            Ma uno strumento ideato ad hoc? no?noi lo usiamo con grande profitto... (sulla LAN).http://www.apple.com/remotedesktop/(linux)(apple)
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: a n o n i m o





            no ok, scherzo...

            in effetti sia rdp che vnc fanno schifo per

            quanto riguarda la

            sicurezza...



            Ma uno strumento ideato ad hoc? no?
            noi lo usiamo con grande profitto... (sulla LAN).

            http://www.apple.com/remotedesktop/

            (linux)(apple)rdp? :smmmmmm, non è poi così sicuro :(
          • Teo_ scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: a n o n i m o
            - Scritto da: FinalCut

            Ma uno strumento ideato ad hoc? no?

            noi lo usiamo con grande profitto... (sulla
            LAN).



            http://www.apple.com/remotedesktop/



            (linux)(apple)

            rdp? :s

            mmmmmm, non è poi così sicuro :(E se fosse in VPN?
        • alexjenn scrive:
          Re: Aggiornamento con sorpresa...
          Non potevi aspettare di tornare a casa?Adesso, in ogni modo, devi risolvere da casa, ma perderci più tempo.
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            in questo periodo no ho molto tempo quando torno a casa, facendo in quel modo sono sempre riuscito a farlo dal lavoro utilizzando pochi minuti (il 95% del tempo impiegato è l' attesa che il download e l' installazione del pkg terminino, non c' è bisogno di frequente interazione...)
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: pentolino
            in questo periodo no ho molto tempo quando torno
            a casa, facendo in quel modo sono sempre riuscito
            a farlo dal lavoro utilizzando pochi minuti (il
            95% del tempo impiegato è l' attesa che il
            download e l' installazione del pkg terminino,
            non c' è bisogno di frequente
            interazione...)Guarda che non critico il tuo modo, ma mi sorprendi un po'. Voglio dire, mi sembri una persona che sa il fatto suo e molto bene, e dovresti sapere che gli aggiornamenti di sistema sono sempre procedure delicate, e quindi sarebbe meglio farli davanti al Mac.Tra parentesi, hai riparato i permessi prima dell'aggiornamento?
          • -ToM- scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            blah blah blah... sempre le solite storie...PLONK, se no arriva Tex col cavallo... e a giudicare dai recenti sviluppi nel mondo OSX, è un Trojan... travestito (perchè va di moda) da aggiornamento 10.5.7 preso dai gonzi su torrent.
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            alla fine è andato tutto bene per fortuna, un semplice riavvio da interfaccia grafica ha risolto senza ulteriore intervento.Sul fatto che debba esserci una persona davanti al monitor per aggiornare un PC o Mac che sia non sono del tutto d' accordo, a meno che non sia un server mission critical (cosa che non è certo il mac di casa); su linux sono abituato ad aggiornare il kernel senza particolari problemi, non sarà un aggiornamento come questo, però penso che sia altrettanto critico come importanza.Grazie per il suggerimento sui permessi, il piano che mi ha suggerito il mio amico prevedeva appunto la sequenza: scarica combo, ripara permessi, installa combo, riavvia, ripara permessi - sì due volte :-)
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: pentolino
            alla fine è andato tutto bene per fortuna, un
            semplice riavvio da interfaccia grafica ha
            risolto senza ulteriore
            intervento.Mi fa piacere, sicuramente c'era qualche thread fuori posto.
            Sul fatto che debba esserci una persona davanti
            al monitor per aggiornare un PC o Mac che sia non
            sono del tutto d' accordo, a meno che non sia un
            server mission critical (cosa che non è certo il
            mac di casa); su linux sono abituato ad
            aggiornare il kernel senza particolari problemi,
            non sarà un aggiornamento come questo, però penso
            che sia altrettanto critico come
            importanza.Comunque, da remoto va bene aggiornare, ma è meglio seguire la sequenza.
            Grazie per il suggerimento sui permessi, il piano
            che mi ha suggerito il mio amico prevedeva
            appunto la sequenza: scarica combo, ripara
            permessi, installa combo, riavvia, ripara
            permessi - sì due volte
            :-)Sì infatti, prima e dopo, la cosa migliore, anche perché alcuni servizi vengono disabilitati durante l'aggiornamento e riabilitati dopo, e i permessi possono modificarsi.
          • FinalCut scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: pentolino

            in questo periodo no ho molto tempo quando torno

            a casa, facendo in quel modo sono sempre
            riuscito

            a farlo dal lavoro utilizzando pochi minuti (il

            95% del tempo impiegato è l' attesa che il

            download e l' installazione del pkg terminino,

            non c' è bisogno di frequente

            interazione...)

            Guarda che non critico il tuo modo, ma mi
            sorprendi un po'. Voglio dire, mi sembri una
            persona che sa il fatto suo e molto bene, e
            dovresti sapere che gli aggiornamenti di sistema
            sono sempre procedure delicate, e quindi sarebbe
            meglio farli davanti al
            Mac.
            assolutamente NO. Come faresti ad aggiornare 20/30 Mac in un ufficio?Come faresti ad aggiornare un Xserve senza monitor altrimenti?La possibilità di farlo tramite GUI esiste solo da Mac OS Server 10.4 in poi, prima anche la Apple ti spiegava che era l'unico modo.
            Tra parentesi, hai riparato i permessi prima
            dell'aggiornamento?Non è più necessario nemmeno questo con Leopard, precauzione inutile oggi.(linux)(apple)
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            In un ufficio forse, e dopo ti fai un giro, ma fuori sede è meglio di no, anche per questioni pratiche.pentolino ha avuto un problema, mi pare e ha potuto risolverlo solo in loco.Sul fatto dei permessi sono d'accordo che non è necessario, ma certamente è consigliabile: molti permessi possono modificarsi. Mai capitato di trovare permessi modificati dopo l'aggiornamento? Oppure ti fidi ad aggiornare il sistema se molti permessi sono diversi in file importanti? Perché non verificarne lo stato prima per non dover perdere tempo dopo?
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            Anzi, riparazione permessi è consigliato di farlo, perché non prima e dopo un aggiornamento?Prova a farlo dopo aver aggiornato un plugin piccolo e insignificante come Flash... ;)
          • FinalCut scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: alexjenn
            In un ufficio forse, e dopo ti fai un giro, ma
            fuori sede è meglio di no, anche per questioni
            pratiche.Scusa, e un Mac OS X Server che magari è hostato da qualche parte fuori sede come lo aggiorni?
            pentolino ha avuto un problema, mi pare e ha
            potuto risolverlo solo in
            loco.Shit Happens... siamo d'accordo ma l'aggiornamento da remoto è un procedura ben collaudata, quasi l'unica che utilizziamo qui da anni.Ci sono decine di ragazze grafiche che non saprebbero farlo nemmeno dalla GUI ;)
            Sul fatto dei permessi sono d'accordo che non è
            necessario, ma certamente è consigliabile: molti
            permessi possono modificarsi. Si, non sono proprio d'accordo.... dopo Leopard la storia dei permessi è diventata obsoleta. Anche su questo posso dirti che qui non è più stata fatta dalla 10.5.2 in poi.Se poi ti senti un pochino come Linus in cerca di una coperta e vuoi ripararli per forza... padronissimo ;) :D(linux)(apple)
          • alexjenn scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: alexjenn

            In un ufficio forse, e dopo ti fai un giro, ma

            fuori sede è meglio di no, anche per questioni

            pratiche.

            Scusa, e un Mac OS X Server che magari è hostato
            da qualche parte fuori sede come lo
            aggiorni?
            softwareupdate funziona benissimo, ma ogni tanto il tecnico che lo faceva da remoto doveva venire... però è vero che si trattava di Panther Server.


            pentolino ha avuto un problema, mi pare e ha

            potuto risolverlo solo in

            loco.

            Shit Happens... siamo d'accordo ma
            l'aggiornamento da remoto è un procedura ben
            collaudata, quasi l'unica che utilizziamo qui da
            anni.

            Ci sono decine di ragazze grafiche che non
            saprebbero farlo nemmeno dalla GUI
            ;)
            Vero, talvolta manco sanno cos'è.

            Sul fatto dei permessi sono d'accordo che non è

            necessario, ma certamente è consigliabile: molti

            permessi possono modificarsi.

            Si, non sono proprio d'accordo.... dopo Leopard
            la storia dei permessi è diventata obsoleta.Non metto in dubbio le tue parole; su questo dovrò documentarmi di più.
            Anche su questo posso dirti che qui non è più
            stata fatta dalla 10.5.2 in
            poi.

            Se poi ti senti un pochino come Linus in cerca di
            una coperta e vuoi ripararli per forza...
            padronissimo ;)
            :D

            (linux)(apple)Be', come hai detto, shit happens e una coperta in più male non fa, almeno cerco che non happens ;)In realtà non dubito di Mac OS X ma dei programmi che ci girano attorno. Come ti ho scritto prima, vedi Flash, che è un esempio piccolo ma eclatante.
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: alexjenn
            pentolino ha avuto un problema, mi pare e ha
            potuto risolverlo solo in
            loco.giusto una piccola precisazione; il problema lo ho avuto per scarsa accortezza, nel senso che la prossima volta sicuramente farò l' aggiornamento direttamente da una shell di root, magari mantenendomi la possibilità di attivare un vnc (ovviamente su tunnel ssh) se necessario.Alla fine sbagliando si impara, semplicemente non sapevo che fosse possibile che si disattivasse il su/sudo, ora lo so e in futuro prenderò precauzioni :-)
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            si, bravo, sei un figo, grazie, ciao. :-o
          • -ToM- scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: a n o n i m o
            si, bravo, sei un figo, grazie, ciao.
            :-ono, sono un utente normale, e ci terrei che tanti altri scendessero dal piedistallo e smettessero di parlare di come si mangia male a casa degli altri quando nella loro mangiano la SOLITA minestra.
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: a n o n i m o

            si, bravo, sei un figo, grazie, ciao.

            :-o

            no, sono un utente normale,bravo
            e ci terrei che tanti
            altri scendessero dal piedistallo si, tu intanto non preoccuparti di quello che fanno gli altri
            e smettessero
            di parlare di come si mangia male a casa degli
            altri infatti fino a prova contraria qui si parlava (in tranquillità, come tra amici) di cose lontane da te
            quando nella loro mangiano la SOLITA
            minestra.si bravo, sei un figo,tu nel frattempo pensa a mangiare il tuo fango e noi ci occupiamo della nostra zuppa di ghiaia.
          • -ToM- scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            un po meno pochezza?
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: -ToM-
            un po meno pochezza?no grazie, sono a posto così.
        • FinalCut scrive:
          Re: Aggiornamento con sorpresa...
          - Scritto da: pentolino
          guarda ti do anche ragione, a patto che mi
          spieghi come avresti fatto tu ad aggiornare il
          mac da remoto considerando che il mac da
          aggiornare è su una connessione che ha circa
          30KB/s di banda in upload nemmeno troppo stabile
          (ovvio che mi dovresti fornire una soluzione che
          funzioni in queste
          situazioni).
          Ssh con questi limiti va benissimo e l' upgrade
          da console lo ho fatto diverse volte senza
          problemi.ma non ho capito, fai unsoftwareupdate -i -aoppure gli passi il package dell'aggiornamento in remoto?perché con il "softwareupdate" oggi lo abbiamofatto per 5/6 macchine qui e non ha dato problemi.(linux)(apple)
          • FinalCut scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: pentolino

            guarda ti do anche ragione, a patto che mi

            spieghi come avresti fatto tu ad aggiornare il

            mac da remoto considerando che il mac da

            aggiornare è su una connessione che ha circa

            30KB/s di banda in upload nemmeno troppo stabile

            (ovvio che mi dovresti fornire una soluzione che

            funzioni in queste

            situazioni).

            Ssh con questi limiti va benissimo e l' upgrade

            da console lo ho fatto diverse volte senza

            problemi.

            ma non ho capito, fai un

            softwareupdate -i -a

            oppure gli passi il package dell'aggiornamento in
            remoto?

            perché con il "softwareupdate" oggi lo abbiamo
            fatto per 5/6 macchine qui e non ha dato problemi.

            (linux)(apple)No aspetta... ora che ci penso è successa la stessa cosa anche su un G5 con Leopard Server. Ma è bastato la condivisione schermo x forzare il reboot tramite il terminale in locale (la GUI non aveva più il menu).Avevamo risolto così in fretta che non me lo ricordavo più....(linux)(apple)
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            non sapevo di softwareupdate, mai usato (d' altra parte come ho scritto sopra preferisco usare sempre il combo).La procedura è semplice: scarico tramite wget o curl il file dmg del combo, faccio il consueto mount con hdid e poi uso "installer -pkg ..." per installare il package. Tra l' altro faccio così solo per gli aggiornamenti combo, gli update standard li gestisco tramite software update da interfaccia grafica.Il tutto in genere si risolve in pochi minuti, semplicemente questa volta dopo l' aggiornamento era stato in qualche modo disabilitata la funzione su/sudo (non mi era mai capitato e non so spiegarmela...) per cui in pratica non potevo fare reboot da terminale, almeno non nel modo classico (sudo reboot now), non so se esista una maniera alternativa per il mac che non abbia bisogno dei privilegi di root.Per il futuro valuterò un VNC a bassa risoluzione e profondità di colore ovviamente con tunnel ssh oppure potrei avere l' accortezza di tenermi aperta una shell di root durante gli aggiornamenti per ovviare a questo problema se si dovesse ripresentare.
          • RunAway scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            Puoi farti un applescript per riavviare usando sempre i privilegi di root però.do shell script "reboot now" password "tuapassword" with administrator privilegesDovendo mettere la password in chiaro nello script potresti o criptarlo oppure salvarlo in modo da non essere + editabile (anche se non so quanto sia sicuro questo metodo da solo).In ogni caso dovrebbe funzionare anche con su/sudo sfavato.P.S.: è rpobabile che ci sia un modo in applescript per "evocare" il reboot da sistema coem se lo si facesse dalla gui, ma non so come :(
          • RunAway scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            oppure sul momento puoi usare osascript come workaround per far girare lo stesso scriptnel caso ricapitasse questa situazione di non poter usare root.osascript -e 'do shell script "comando" password "tuapassword" with administrator privileges'
          • pentolino scrive:
            Re: Aggiornamento con sorpresa...
            innanzitutto grazie per il suggerimento; sicuramente un' altra via da esplorare potrebbero essere eventuali API di Remote Buddy (ottimo programmino che consiglio), che ha tra le sue funzioni la possibilità di fare reboot in maniera simile a come si fa da GUI. Se tale funzionalità è esposta tramite API direi che dovrei essere già a posto.Faccio notare per precisazione che il sudo era disabilitato anche da interfaccia grafica (ovvero i vari "lucchetti" presenti nell' interfaccia non si potevano sbloccare, cliccandoli non compariva proprio il dialog per la password) quindi non credo proprio fosse possibile ottenere privilegi di root.Probabilmente un' altra soluzione potrebbe essere quella di eseguire tutta la procedura da una shell di root (sudo su -); a quel punto non avendo bisogno di sudo per eseguire i comandi di sistema il tutto dovrebbe funzionare senza problemi (vedremo alla 10.5.8) :-)
  • alexjenn scrive:
    OS X 10.5 Tiger?
    Sai bene di quel che parli.Aggiungo che i MB sono stati 286.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2009 15.58-----------------------------------------------------------
    • pentolino scrive:
      Re: OS X 10.5 Tiger?
      I Mb di scaricamento come al solito dipendono da tanti fattori, in effetti sarebbe più corretto scrivere nell' articolo una frase del tipo "l' aggiornamento pesa tra gli x MB e gli y MB in base alla configurazione hardware software"; io poi per scelta e dietro suggerimento di un amico competente uso sempre il combo, che in questo caso era oltre 700MB, ma questa è un' altra storia...
      • alexjenn scrive:
        Re: OS X 10.5 Tiger?
        Il Combo è un'ottima idea, anche se io preferisco Aggiornamento Software che scarica esattamente ciò che serve e, se si scaricano più software che richiedono il riavvio, comunque la sessione sarà di una volta, non per ogni software.
        • pentolino scrive:
          Re: OS X 10.5 Tiger?
          chiaro che ognuno fa come preferisce ;-)Io avevo avuto dei problemi nel passaggio da 10.5.0 a 10.5.1 usando Software Update, il sistema aveva manifestato diversi problemi.Installando la 10.5.2 con il combo tutto era tornato a funzionare alla perfezione (a parte Front Row, ma su quello ho perso ogni speranza, per fortuna esistono alternative) motivo per cui i successivi 4 update fino alla 10.5.6 li ho sempre fatti col combo senza alcun problema (ho una buona banda in download, non mi pesa particolarmente scaricare anche qualche centinaio di MB in più dello stretto necessario).Davvero non so cosa abbia causato il problema che ho descritto sotto, non mi era mai capitato nulla del genere...
    • -ToM- scrive:
      Re: OS X 10.5 Tiger?
      - Scritto da: alexjenn
      Sai bene di quel che parli.

      Aggiungo che i MB sono stati 286.no, ne hai tolti proprio 156.http://support.apple.com/downloads/Mac_OS_X_10_5_7_UpdatePS.: Si, questo reply è flammatorio, trolloso e l'ho scritto proprio per romperti le pa**e.
      • alexjenn scrive:
        Re: OS X 10.5 Tiger?
        - Scritto da: -ToM-
        - Scritto da: alexjenn

        Sai bene di quel che parli.



        Aggiungo che i MB sono stati 286.

        no, ne hai tolti proprio 156.

        http://support.apple.com/downloads/Mac_OS_X_10_5_7
        E con questo tuo post hai dimostrato che non hai mai usato un Mac.Bravo!
        PS.: Si, questo reply è flammatorio, trolloso e
        l'ho scritto proprio per romperti le
        pa**e.Quando mai scrivi per un motivo diverso?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2009 18.25-----------------------------------------------------------
        • -ToM- scrive:
          Re: OS X 10.5 Tiger?
          - Scritto da: alexjenn
          E con questo tuo post hai dimostrato che non hai
          mai usato un Mac.

          Bravo!No, questo dimostra che tu non hai argomenti.Nemmeno perdo tempo a parlare di pacchi cumulativi, aggiornamenti offline e quatsivaree.
          Quando mai scrivi per un motivo diverso?Sciacquati la bocca prima di fare certi discorsi e smetti di clonarti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2009 18.35-----------------------------------------------------------
          • alexjenn scrive:
            Re: OS X 10.5 Tiger?
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: alexjenn

            E con questo tuo post hai dimostrato che non hai

            mai usato un Mac.



            Bravo!

            No, questo dimostra che tu non hai argomenti.
            Nemmeno perdo tempo a parlare di pacchi
            cumulativi, aggiornamenti offline e
            quatsivaree.


            Quando mai scrivi per un motivo diverso?

            Tutte le volte che non rispondo a te.
            Buffone.Inutile modificare.Avevo già copiato il tuo post e segnalato a dovere.
Chiudi i commenti