Ipa God, app gratis senza jailbreak?

Un nuovo tool pirata che promette l'installazione di app piratate su iPhone, senza alcuna modifica al device o al software. Prossimamente in vendita, in attesa della reazione di Apple

Roma – Per poter installare applicazioni iPhone non originali bisogna obbligatoriamente passare dal Jailbreak. Scelte morali a parte, è chiaro che la discussa pratica dello sblocco, combattuta da Apple a suon di aggiornamenti e garanzie negate , resta comunque un forte deterrente per tutti gli utenti poco pratici che non hanno alcuna voglia di perdere il sonno tra impostazioni, utility correttive e custom firmware. Nel futuro però le cose potrebbero diventare pericolosamente più semplici.

Il team di cracker conosciuto come iModZone si prepara a rilasciare Ipa God , un tool che consentirà di caricare IPA illegali anche nei dispositivi con iOS originale. L’idea, annunciata in un video YouTube, si focalizza su un nuovo tipo di trattamento per le app e su un canale alternativo in cui trovarle.

In parole povere, Ipa God gestisce i file IPA sfruttando gli slot vacanti messi a disposizione per i beta tester dalla stessa Apple. Per utilizzare lo stratagemma occorre quindi “fingersi” un addetto ai lavori e registrarsi con il proprio UDID personale (Unique Device Identifier) al servizio pirata (dietro pagamento). Quest’ultimo invierà una copia del software, personalizzata, da installare.

Tutto nasce da una “entrata di servizio” che permette appunto di trasferire alcuni tipi di file all’interno di iPhone, utilizzando la condivisione Ad-Hoc riservata agli sviluppatori. Per infilare il software Ipa God nel dispositivo Apple si passa direttamente dal browser Safari su iPhone, senza sincronizzazione iTunes e senza sblocco Jailbreak.

Le nuove app crackate rilasciate si cercano invece nel database illegale condiviso, che rappresenta una sorta di App Store clonato. Se un’applicazione non è disponibile nella lista, basta richiederla ai gestori del sistema.

Anche se tutte queste informazioni vanno prese con le pinze, al momento sembra che il diabolico stratagemma funzioni perfettamente su iOS 4.1. Naturalmente Apple potrebbe stroncare tutto il progetto sul nascere con una patch (complessa, renderebbe difficile la vita agli sviluppatori che devono testare le proprie app); o bloccare direttamente le vendite del tool, che non sarà affatto gratis visto che si parla di 20 dollari per dispositivo.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • stragatto scrive:
    gadget inutili e mancanza di cose utili
    E i fabbricanti di macchine fotografiche digitali compatte continuano a farcirle di gadget inutili tralasciando pervicacemente le cose che sarebbero davvero utili. Per esempio. il display sul retro è decisamente meno comodo di quanto sarebbe un display sul lato superiore, che permetterebbe di inquadrare "waist level". Per esempio, l'autofocus spesso è decisamente frustrante: per la macro è molto più comodo fissare il fuoco e focalizzare spostando la camera, e inoltre potrebbe essere desiderabile sfocare il primo piano e avere a fuoco lo sfondo: a quando un autofocus escludibile? Per esempio, a chi vuole essere lui il fotografo potrebbe fare piacere un funzionamento manuale o semiautomatico, che gli permettesse di scegliere i tempi o i diaframmi rapidamente e senza smanettare in cento menu. A che ca...volo serve scattare quasi 500 fotografie in un secondo (che saranno ovviamente tutte uguali fra di loro) oppure avere il gps nella macchina fotografica?
    • Zozzone scrive:
      Re: gadget inutili e mancanza di cose utili
      Ti assicuro che le macchine NON entry level e consumer hanno a portata di mano tutte le funzioni fondamentali.
    • bright scrive:
      Re: gadget inutili e mancanza di cose utili
      sempre i soliti, pronti a criticare qualsiasi novità!480fps non saranno roba per tutti, ma se qualcuno vuole filmare il volo di un insetto... perché no?o il GPS... se non fa per te, non significa che altri non lo troveranno utile.Invece, i produttori potrebbero ridurre i megapixel sulle compatte, per ridurre il rumore termico e migliorare la qualità dell'immagine.
    • desyrio scrive:
      Re: gadget inutili e mancanza di cose utili
      Oltre alle cose che hanno già detto: non puoi pretendere che una compatta faccia tutto quello che dici al meglio, perchè taglierebbe mercato alle DSLR dello stesso produttore... Ad un certo punto qualche limite è anche imposto da logiche di mercato.Per quanto riguarda gli fps, basta che cerchi su youtube "slow motion" e capisci quante cose interessanti si possono fare ad elevati fps.
      • Paperoliber o scrive:
        Re: gadget inutili e mancanza di cose utili
        Purtroppo anche nella fotografia come per la musica e il cinema/video il digitale ha portato come "lato oscuro" l'abbassamento repentineo della qualità del risultato. Mi spiego, il digitale è sicuramente più comodo più veloce condivisibile con chiunque ecc.... Ma dall'altra parte il formato JPG per le foto, l'MP3 per la musica il DVXI per i video hanno abbassato la qualità finale del prodotto fruito dal grande pubblico.Ora chiunque è in grado di fare e condividere foto musica e video ma ad una qualità mostruosamente più bassa di quella analogica di qualche decennio fa.. Addirittura le vecchie musicassette a nastro avevano una qualità migliore degli MP3 che girano oggi in rete. Per non parlare delle foto. Oggi la gente si accontenta di avere delle macchie di colore, magari scattate con un telefonino che ha una lentina di plastica di pochi mm invece di usare una reflex con una bella ottica in vetro anche con solo f 3,5 (non voglio esagerare ed arrivare a 2,8) . Tutti fotografi ma senza diventare matti con tempi diaframmi focali ......
Chiudi i commenti