iTunes sposa AppleTV, QuickTime si cura

Apple ha rilasciato nuove versioni del proprio jukebox iTunes, che include il supporto al media extender Apple TV, e del player QuickTime, che sistema otto vulnerabilità di sicurezza piuttosto serie
Apple ha rilasciato nuove versioni del proprio jukebox iTunes, che include il supporto al media extender Apple TV, e del player QuickTime, che sistema otto vulnerabilità di sicurezza piuttosto serie

Cupertino (USA) – All’inizio della settimana Apple ha aggiornato i suoi celebri media player iTunes e QuickTime, sia le versioni Mac che Windows, aggiungendo al primo il supporto ad Apple TV e correggendo nel secondo otto vulnerabilità di sicurezza.

Il nuovo iTunes 7.1 è la prima versione del celebre jukebox della Mela capace di sincronizzare i contenuti multimediali archiviati su un PC o un Mac con Apple TV, un media extender in grado di inviare audio e video ad un televisore via wireless o via cavo.

La nuova versione di iTunes supporta inoltre la visualizzazione e lo scorrimento delle cover a schermo intero e migliora le funzionalità di organizzazione di brani, album e artisti preferiti. Secondo quanto riporta CRN.com , però, il jukebox di Apple non risolve tutte le proprie idiosincrasie nei confronti di Windows Vista.

QuickTime 7.1.5 include invece le patch per otto gravi falle di sicurezza, ciascuna delle quali può essere innescata attraverso l’apertura di un file maligno. Un aggressore potrebbe approfittarne per inoculare del codice maligno in un file multimediale e indurre un utente ad aprire tale file con iTune. I formati sfruttabili per un tale attacco sono QuickTime, MIDI, 3GP, PICT e QTIF.

Le otto vulnerabilità sono descritte in questo advisory di Apple ed in questo di FrSIRT.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 03 2007
Link copiato negli appunti