Jabbin, soft-VoIP open source

Dall'Italia con calore, arriva un nuovo client open source pronto a sfidare Skype e soci


Roma – La scena del VoIP sta facendo la conoscenza di un numero di protagonisti sempre crescente. La popolarità di Skype sembra difficile da offuscare ma i competitor non mancano , anche in Italia. E fra i nomi di chi sembra intenzionato a dare filo da torcere al “figlio adottivo” di eBay spunta ora quello di Jabbin .

Jabbin ha la singolarità di essere frutto di un progetto open source. Certo, non è il primo della serie (tanto per fare un nome, PhoneGaim ha visto la luce parecchio tempo prima ), ma in questo caso si tratta di un vero e proprio progetto “made in Italy” di Instant Messaging e VoIP sviluppato per la rete Jabber (che ha radici non proprio recenti ), e che si avvale di un’architettura XML che ne favorisce la versatilità, permettendo il supporto di svariati formati e sistemi (AOL, ICQ, MSN, Yahoo).

L’icona legata all’eseguibile che attiva il client somiglia molto a quella di Openwengo , ma non c’è alcun legame (e l’icona verde che ritrae un microtelefono richiama il tasto di chiamata presente su telefoni e telefonini). Come spiegato sul sito , Jabbin è un programma Open Source di messaggeria istantanea e chiamate gratuite da a PC a PC via VoIP studiato per la rete Jabber e quindi accessibile da chiunque. Jabbin utilizza TINS, che permette la connessione diretta tra due client, sfruttando le potenzialità di diversi protocolli (RTP, H.323 etc.) e codec. Per comprimere l’audio della conversazione, Jabbin usa il codec speex, formato di compressione audio aperto e libero da brevetti, realizzato appositamente per la voce.

Le funzioni illustrate da Jabbin non prevedono, almeno per ora, l’interoperabilità con la telefonia tradizionale, che su Skype si traduce con le funzionalità SkypeOut (per effettuare chiamate, con tariffe addebitate da un credito prepagato) e SkypeIn (per riceverle).

Farsi strada, per il neonato client VoIP open source “de noantri”, non sarà facile: Jabbin arriva dopo il debutto di varie soluzioni soft-VoIP e nelle offerte presenti sul mercato italiano non mancano quelle “sponsorizzate” da operatori telefonici, come ad esempio Skypho (che di cognome fa Eutelia ) e Parlacom (rampollo di Parla.it e France Telecom ). Non va infine dimenticato il fatto che dovrebbe essere imminente anche l’arrivo del client VoIP di un altro operatore, Vira .

Per andare incontro alla creatività di utenti e simpatizzanti, è stato creato anche il Jabbin Logo Contest , per dare a tutti la possibilità di realizzare il logo di Jabbin. Qualora il client-VoIP riscuotesse consenso e successo non darà fama e ricchezza all’ideatore del logo ma la gloria testimoniata da una maglietta omaggio, personalizzata con il nuovo logo Jabbin.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti