Jetson TX2, la nuova embedded NVIDIA per l'IA

Evoluzione della precedente Jetson TX1, raddoppia la velocità e si candida a soluzione ideale per implementare l'Intelligenza Artificiale sui dispositivi IoT

Roma – NVIDIA ha annunciato Jetson TX2 la nuova scheda embedded dedicata alla Internet delle Cose con velocità doppia rispetto alla precedente Jetson TX1 e consumo di soli 7,5W.
La piattaforma è pensata per essere utilizzata da droni, robot, telecamere intelligenti e altri dispositivi che abbiano la necessità di implementare software di Intelligenza Artificiale (IA) che richiedono adeguata potenza di calcolo.


Jetson TX2 è stata progettata specificatamente per l’ Edge computing : un “nuovo” paradigma dell’Information and Communication Technology che tenta di far fronte alla costante crescita di contenuti a consumo intensivo della larghezza di banda tramite l’analisi in locale, ossia direttamente alla sorgente stessa dei dati, e non tramite l’elaborazione sul cloud o su data center remoti. Un modo anche per rendere i dispositivi più veloci, intelligenti e accurati.



Il dirigente del progetto Tegra di NVIDIA Deepu Talla ha dichiarato: “Jetson TX2 porta potenti funzionalità di IA sui dispositivi locali, rendendo possibile una nuova classe di macchine intelligenti. Questi dispositivi permetteranno un’analisi in grado di rendere le nostre città più intelligenti e sicure, nuovi tipi di robot che ottimizzeranno la produzione, e nuovi modi di collaborare che renderanno il lavoro a distanza più efficiente”.

NVIDIA definisce Jetson TX2 come una piattaforma aperta che è “accessibile a tutti per lo sviluppo di soluzioni avanzate di intelligenza artificiale a bordo” motivo per cui sta lavorando con Cisco affinché integri la potenza di elaborazione di Jetson nei prodotti della linea Cisco Spark.

NVIDIA sta lavorando anche con gli studenti attraverso FIRST , un progetto senza scopo di lucro focalizzato su scienza e tecnologia.
Il presidente di FIRST Donald Bossi ha dichiarato: “Per anni NVIDIA ha dimostrato il suo impegno per FIRST attraverso un supporto poliedrico, fornendo kit di sviluppo Jetson per costruire robot, risorse di formazione online e finanziando squadre ed eventi. Attraverso questi sforzi, NVIDIA sta contribuendo a ispirare gli studenti più giovani a diventare innovatori e inventori”.

Soprattutto quest’ultima attività fa intuire come NVIDIA stia cercando di conquistare una porzione in un mercato finora dominato da Raspberry Pi Foundation (che qualche giorno fa ha lanciato la nuova Pi Zero W ), forte anche di una recente partnership con Google.

Tuttavia i target a cui le due filosofie embedded si rivolgono sono molto distanti tra loro. Il costo estremamente accessibile della Raspberry Pi, di cui la versione Pi Zero W viene venduta a 10 dollari, la rende preferibile per progettazione o prototipazione di dispositivi che debbano essere compatti ed economici; mentre se ad essere prioritaria è una grande potenza di calcolo, concentrata in una singola scheda, allora si preferirà la Jetson di NVIDIA, venduta a 599 dollari.

Inoltre sono due tipologie di sistemi poco paragonabili poiché Jetson sembra molto di più la miniaturizzazione di un PC, mente Raspberry Pi rimane un ibrido cerca di unire i vantaggi di un micro PC ai GPIO e quindi ad un tipo di sviluppo simile ad Arduino (anche se con molte limitazioni).


Come accennato in precedenza, il Developer Kit NVIDIA Jetson TX2 sarà disponibile a 599 dollari negli Stati Uniti e in Europa e le spedizioni inizieranno il 14 marzo 2017. A partire dal secondo trimestre del 2017 sarà disponibile il modulo standard di Jetson TX2 a 399 dollari (per quantità di 1.000 o più), mentre il prezzo del kit Jetson TX1 Dev sarà ridotto a 499 dollari.

Luca Algieri

Fonte immagini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gyjbftvt scrive:
    leggi americane
    "Il Dipartimento del Commercio è impegnato a far rispettare le nostre leggi sul commercio alle società americane e straniere , indipendentemente delle dimensioni e dalla localizzazione" :| :| :|Nessuno dice niente. Per i meezi di comunicazione è una cosa normale. :| :| :|
  • F Type scrive:
    Terrorismo con ZTE :D
    GLi USA,guerrafondai e finanziatori in primis di armi per il terrorismo,quelli che si credono il poliziotti del mondo,quelli che sprecano una valaga di denaro in soldi e rifornimenti di armi ai peggiori soggetti fanno una multa a ZTE colpevole di aver venduto qualche smartphone :DChe coerenza,che sudditanza vomitevole...
    • ben10 scrive:
      Re: Terrorismo con ZTE :D
      agli USA rode che ci siano paesi ribelli dove girano prodotti con backdoor cinesi e non le loro :D
      • prova123 scrive:
        Re: Terrorismo con ZTE :D
        ... dopo avergli venduto IBM ... che massa di XXXXXXXX ... come se i cinesi fossero dei fessi. Il solito problema legato alla genetica che non è una opinione.
    • Il fuddaro scrive:
      Re: Terrorismo con ZTE :D
      - Scritto da: F Type
      GLi USA,guerrafondai e finanziatori in primis di
      armi per il terrorismo,quelli che si credono il
      poliziotti del mondo,quelli che sprecano una
      valaga di denaro in soldi e rifornimenti di armi
      ai peggiori soggetti fanno una multa a ZTE
      colpevole di aver venduto qualche smartphone
      :D

      Che coerenza,che sudditanza vomitevole...Che avviene con la connivenza di tutto il Mondo occidentale che come al solito chude tutti e due gli occhi per convenienza.
Chiudi i commenti