LG alza il sipario su V20

Il primo terminale basato sulla versione 7.0 Nougat di Android si contraddistingue per l'integrazione di un secondo display per le notifiche, di una batteria removibile, ma soprattutto per le spiccate capacità multimediali
Il primo terminale basato sulla versione 7.0 Nougat di Android si contraddistingue per l'integrazione di un secondo display per le notifiche, di una batteria removibile, ma soprattutto per le spiccate capacità multimediali

Il produttore sud coreano ha ufficializzato il rilascio del suo nuovo top di gamma, il V20 , il primo smartphone ad incorporare la nuova versione 7.0 (Nougat) di Android. A caratterizzare il terminale è l’elegante e robusto corpo metallico multi-materiale (159,7 x 78,1 x 7,6 millimetri) che ha però consentito l’integrazione di una batteria removibile (con capacità di 3.200mAh) nonostante l’esiguo spessore.

Del modello precedente, il nuovo terminale riprende alcune caratteristiche, come l’adozione di un secondo display , con risoluzione 1.040×160 pixel, per l’area delle notifiche, alla quale si può accedere con un tap grazie alla funzione Expandable Notifications. Confermato anche l’ampio display IPS da 5,7 pollici in risoluzione QHD (2.560 x 1.200 pixel), più luminoso rispetto al terminale predecessore, e capace di visualizzare i font con una ampiezza maggiore del 50 per cento.

Le novità più interessanti giungono però sul fronte multimediale . LG ha scelto di integrare le soluzioni di punta disponibili per quanto riguarda audio e video , partendo dalla tecnologia Steady Record 2.0 che consente di registrazione di filmati nitidi e fermi, sfruttando la stabilizzazione elettronica dell’immagine EIS 3.0 di Qualcomm, che migliora la sincronizzazione tra l’immagine e il giroscopio, riducendo i tempi di latenza ad appena 50 millisecondi, oltre a minimizzare gli effetti distorsivi e rendere più fluide le immagini, migliorando ulteriormente la qualità dei video ripresi.

Il nuovo terminale registra l’audio-video sfruttando la soluzione professionale Linear Pulse Code Modulation a 24-bit/48MHz, offrendo una elevata qualità dell’audio anche tramite le opzioni Low Cut Filter e Limiter, con cui si può eliminare il rumore di fondo indesiderato e impostare la distanza corretta di registrazione della voce. Il comparto prettamente audio offre, per la prima volta, la soluzione sviluppata da ESS Technology Hi-Fi Quad DAC a 32-bit, che consente di minimizzare la distorsione oltre alla riduzione (fino al 50 per cento) del rumore dell’ambiente circostante. HD Audio Recorder permette di registrare audio ad alta fedeltà attraverso i tre microfoni integrati all’interno del terminale. Le registrazioni possono anche essere controllate manualmente, attraverso le funzioni offerte nello Studio Mode.

Anche il comparto fotografico offre soluzioni innovative e di alto livello. Sul posteriore è presente una fotocamera dotata di sensore da 8 megapixel (f/2,4) integra infatti una lente grandangolare a 135 gradi, ideale la cattura di immagini panoramiche. Integra la funzione Hybrid Auto Focus che permette di ottenere massima nitidezza in qualsiasi condizione di luminosità, grazie alla possibilità di sfruttare simultaneamente i meccanismi Laser Detection AF, Phase Detection AF e Contrast AF. Sempre sul lato posteriore, troviamo una fotocamera con sensore da 16 megapixel (f/1,8) e lente a 75 gradi. La fotocamera anteriore è dotata invece di un sensore da 5 megapixel (f/1,9) con lente grandangolare a 120 gradi. Quest’ultima integra mentre la funzione Auto Shot, capace di sfruttare il riconoscimento facciale per scattare selfie di qualità senza interazione dell’utente.

Per quanto concerne il resto delle caratteristiche, come anticipato il V20 di LG è il primo terminale dotato del sistema operativo Android 7.0 Nougat, con interfaccia utente LG UX 5.0+. Integra la funzione Multi-Window, che consente la visualizzazione contemporanea di due app, e la recente modalità di ricerca Google In Apps, che permette di reperire contenuti all’interno sia delle applicazioni disponibili sul terminale.

La presentazione ufficiale del nuovo smartphone di LG, anche se per le dimensioni sarebbe meglio parlare di phablet, giunge in una congiuntura cruciale per il mercato . La rivale Samsung ha da poco annunciato in maniera ufficiale il richiamo di tutti i Galaxy Note 7 appena spediti, dopo che ne aveva bloccato le vendite, a causa di varie improvvise esplosioni , paventando un concreto rischio per l’incolumità dei possessori. Sul fronte Apple, il nuovo iPhone 7 che l’azienda di Cupertino si appresta ad ufficializzare sarà con ogni probabilità più una revisione del modello precedente che un terminale concettualmente nuovo. In questo contesto, il produttore sudcoreano ha la possibilità di sfruttare l’inaspettata opportunità offerta dalla contingenza per incrementare il più possibile le vendite della sua nuova ammiraglia.

Il V20 di LG sarà disponibile a partire da questo mese, in Corea del Sud, nelle colorazioni Titan, Silver e Pink. A seguire, verrà distribuito su mercati internazionali selezionati. Negli Stati Uniti sarà disponibile dal 23 settembre al prezzo di 649 dollari, attraverso l’operatore con T-Mobile. Nessuna informazione, invece, su tempi e prezzi circa la disponibilità in Italia.

Thomas Zaffino

Fonte immagini

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 09 2016
Link copiato negli appunti