L'HD DVD di Toshiba crolla sotto i 200 dollari

Con largo anticipo sulle previsioni, un player HD DVD è appena sceso sotto il muro dei 200 dollari. In Italia bisogna ancora sborsare oltre 300 euro, ma gli sconti sono vicini

Roma – Un paio di mesi fa, Venturer Electronics è stato il primo produttore ad introdurre sul mercato nordamericano un player HD DVD a meno di 199 dollari. Ora, per una cifra analoga, i consumatori d’oltreoceano possono portarsi a casa un player marchiato Toshiba : si tratta dell’ HD-A2 , un lettore rilasciato lo scorso anno al prezzo di 499 dollari.

Nel momento in cui si scrive Amazon e Circuit City offrono l’HD-A2 a 197,99 dollari , ossia un centinaio di dollari in meno rispetto all’attuale prezzo di listino.

In Italia, stando ad alcuni noti motori di ricerca dei prezzi, il player HD DVD oggi più economico è l’HD-E1 di Toshiba , che poi altro non è che la versione europea dell’HD-A2: il suo prezzo oscilla fra i 300 e i 350 euro . Per accaparrarsi un player Blu-ray i consumatori nostrani devono invece sborsare dai 100 ai 200 euro in più, e indirizzarsi su un BDPS300B di Sony o un BDHP20S di Sharp .

Ciò che ha fatto crollare il prezzo dei player di Toshiba è stata la recente introduzione, da parte del colosso giapponese, di una nuova generazione di lettori, tutti con supporto al Full HD (1080p). Una caratteristica che manca all’HD-A2 , capace di raggiungere una definizione massima di 1080i: si tratta di una lacuna non trascurabile per un player in alta definizione, ma per quel prezzo oggi non si trova davvero di meglio. Anche il modello SHD7000 di Venture, infatti, non si spinge oltre la definizione di 1920 x 1080 punti interlacciata.

In compenso, gli utenti USA possono ancora avvantaggiarsi di una promozione che, lanciata la scorsa primavera, dà loro diritto a ricevere cinque film gratuiti per l’acquisto di un qualsiasi player HD DVD di Toshiba, incluso l’economico HD-A2.

Includere dei film nelle confezioni dei player non serve soltanto ad attrarre i consumatori, ma anche a rinforzare (o “gonfiare”, a seconda dei punti di vista) le statistiche di vendita dei titoli HD in un certo formato.

I prezzi sono solo uno degli elementi della battaglia in corso tra Blu-ray e HD DVD per la conquista del mercato dei film in alta definizione. Se HD DVD trae soprattutto vantaggio dal minor costo di produzione di player e supporti ottici, Blu-ray può contare sull’appoggio di un maggior numero di studios cinematografici. Secondo una recente indagine , in USA il rapporto tra film Blu-ray e HD DVD venduti è di 2 a 1. Per quanto riguarda la diffusione dei player, invece, HD DVD sembra cavarsela decisamente meglio .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Brutto, sporco e cattivo scrive:
    Ho fatto "A2M" con la mia ragazza...
    ...verranno dei pornografi a chiedermi le royalties? O) :D :D :D
  • da vero scrive:
    uno strato
    di marrone sta sommergendo la rete
  • debrando scrive:
    Questione malposta
    Non è fatto se le leggi reali si applichino o meno nel metamondo, quanto semplicemente che tutto ciò che creano gli utenti di SL è una proprietà intellettuale degli autori - sia implicitamente, in quanto prodotto elettronico, sia esplicitamente come affermato nel contratto d'accesso al servizio.Quindi semplicemente chi ha copiato altrui oggetti ha violato le leggi sul diritto d'autore, peggio ancora violando tecnologie anticopia, peggio ulteriormente lucrandoci sopra. Il tribunale di competenza sarà quindi scelto come in un comune caso di pirateria software.
  • ryoga scrive:
    Voglio denunciare una strage!!!!
    Devo denunciare una strage.Stavo giocando a Soldier of Fortune, quando hanno fatto fuori tutto il mio plotone!!!A chi devo denunciare l'accaduto? (troll2)(rotfl)
  • Nome e Cognome scrive:
    ma sarà un lavoro...?
    la donna sostiene di mantenere i suoi figli soltanto grazie al commercio di skin nel metamondo. Ma sarà scema?Finché si tratta di arrotondare e pagarsi gli sfizi posso capire, ma se ha una famiglia alle spalle meglio che si trovi un lavoro vero... e in fretta!
    • Lontra scrive:
      Re: ma sarà un lavoro...?
      Fatti la tua vita e le tue scelte e lascia agli altri le proprie.
    • Giulio Guidetti scrive:
      Re: ma sarà un lavoro...?
      Col precariato che c'e' in giro, caro/a amico/a mio/a, mi sa che sta piu' sicura lei. :D
      • spalmer scrive:
        Re: ma sarà un lavoro...?
        si provi a chiedere al signor linden se non è un lavoro :).Riguardo ai diritti d'autore, sarebbe interessante come và a finire, essendo utilizzatore di sl (secondlife), ho provato a dare un occhiata ad alcune cose comprate, non ho visto l'e.u.l.a. , però d'altronde, anche il pc non è reale i bit non si toccano, ma se vi copiate un software.... , è da vedersi se aveva l'e.u.l.a. , che non sò neanche se si può fare nel mondo virtuale.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 ottobre 2007 07.07-----------------------------------------------------------
    • Eugenio Odorifero scrive:
      Re: ma sarà un lavoro...?
      Il problema qui è il concetto di lavoro: se per lavoro intendi la remunerazione in cambio di un servizio, di QUALUNQUE servizio, è un lavoro.
    • ffds fd dfs fd scrive:
      Re: ma sarà un lavoro...?
      - Scritto da: Nome e Cognome
      la donna sostiene di mantenere i suoi figli
      soltanto grazie al commercio di skin nel
      metamondo.

      Ma sarà scema?
      Finché si tratta di arrotondare e pagarsi gli
      sfizi posso capire, ma se ha una famiglia alle
      spalle meglio che si trovi un lavoro vero... e in
      fretta!scommetto che guadagna + lei di me e te messi assieme
    • krane scrive:
      Re: ma sarà un lavoro...?
      - Scritto da: Nome e Cognome
      la donna sostiene di mantenere i suoi figli
      soltanto grazie al commercio di skin nel
      metamondo.
      Ma sarà scema?Non dare del tuo agli altri: probabilmente e' piu' furba di te: se ne sta a casa davanti al pc con i suoi figli e si fa pure i soldi.
      Finché si tratta di arrotondare e pagarsi gli
      sfizi posso capire, ma se ha una famiglia alle
      spalle meglio che si trovi un lavoro vero... e in
      fretta!E poi avrai tu la definizione di "lavoro vero"... Un altro che crede di aver capito tutto lui della vita...
Chiudi i commenti