L'HD DVD scontato piace agli americani

I supporter di HD DVD sostengono che gli sconti stanno facendo decollare le vendite di player, che ad oggi hanno raggiunto le 150mila unità. Basteranno a contrastare l'accoppiata Blu-ray/PS3?

Roma – I saldi annunciati lo scorso mese da HD DVD Promotional Group (PG) sembrano dare buoni frutti. Secondo l’organizzazione, nell’ultimo periodo le vendite settimanali di player HD DVD sono raddoppiate , raggiungendo una quota di mercato del 60%. Tale quota si riferisce ovviamente al solo segmento dei player in alta definizione, dove HD DVD deve affrontare l’aggressivo rivale Blu-ray.

HD DVD PG afferma che, fino ad oggi, in Nordamerica sono stati venduti circa 150mila lettori da salotto , una cifra che non comprende il drive in alta definizione esterno di Xbox 360 (la cui quota di mercato, in ogni caso, è ancora marginale). L’associazione fa notare che, nel solo periodo compreso fra metà aprile e fine maggio, i consumatori americani hanno acquistato 50mila player HD DVD.

A far la parte del leone, nelle vendite di player stand alone, è il modello HD-A2 di Toshiba , che fino al 16 giugno potrà essere acquistato dagli utenti d’oltre oceano a 299 dollari. Il lettore Blu-ray attualmente più economico, il BDP-S300 di Sony , costa 200 dollari in più.

Il grosso guaio, per i promotori di HD DVD, è che Blu-ray può contare sulla potenza di fuoco di PlayStation 3, i cui dati di vendita, benché sotto le aspettative, sono più che sufficienti a ridicolizzare le quote di mercato dei player stand alone .

L’accoppiata Blu-ray/PS3 ha finito per incidere considerevolmente anche sulle vendite di film HD , settore in cui lo standard di Sony ha acquisito un buon margine di vantaggio, per lo meno in USA. HD DVD PG sostiene tuttavia che il proprio formato stia recuperando anche in questo campo: solo nell’ultima settimana di maggio, infatti, gli americani avrebbero acquistato 75mila titoli informato HD DVD.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • jacopo scrive:
    esperienza personale
    Salve,mi chiamo jacopo e anche io so no in irlanda, per l'esattezza a Dublino. Io ho sono arrivato qui 4 mesi fa con un inglese che faceva schifo e ho cominciato a fare un internship piano piano ho cominciato a masticare l'inglese sempre di più. Facendomi il XXXX e lavorando anche più del dovuto, verso la fine dello stage mi è arrivata la fantastica domanda! Si mi hanno chiesto di restare e di lavorare con un contratto vero. OK niente di che (20k) ma visto che ho 20anni ed ho appena finito la scuola superiore e non ho esperienza va più che bene. Questa era per dire che con un po di sacrifici e voglia di fare si riesce a trovare lavoro, logicamente senza inglese ed esperienza non si può pretendere un super salario e una vita da re.Un salutoJacopo
  • gio db scrive:
    ma...
    è una bella lettera ma è un caso.molto giovani pur sapendo l'inglese se non hanno esperienza come possono trovare lavoro all'estero?non è così facile e così scontato.quanta genta è tornata delusa.bisogna aver lavorato molti anni in ITalia per poi decidere di trasferirsi in Irlanda.l'esperienza così come richiesta assurdamente in Italia,è richiesta all'estero.ma poi come può un laureato avere cinque/sette anni di esperienza?oltre un tirocinio o stage non si va,spesso non retribuito.questo ragazzo è stato fortunato.
  • dragu claudiu constantin scrive:
    lavoro
    anche io vorai imigrare ma non lo so come farla
  • massimo scrive:
    ciao vorrei informazioni
    ciao mi chiamo massimo e ho 21 anni e condivido il contenuto dell'articolo solo che sto cercando in internet i nomi di tnt aziende estere per poter mandare curriculum ma con scarso esito io studio informatica se per favore si può sapere il nome del soggetto dell'articolo per uno scambio di opinioni...
  • Salvatore Alessandro scrive:
    Cercasi lavoro in irlanda
    CiaoSono un ingegnere informatico e lavoro da un anno nel mondo it.Sapresti indirizzarmi verso un'azienda che assuma anche chi nn ha troppa dimestichezza con l'inglese.scusa per il disturbo e grazie
  • loreto scrive:
    ciao
    Ciao hai ragione ed io stimo il tuo discorso , anche io vorrei emigrare , ma non saprei come fare :-(
  • Romeo_ziino scrive:
    Software developer
    Sono Romeo Ziino Chiodo, Sono Software Developer e Makerting Speicalist
  • attilio rossi scrive:
    lavoro irlanda
    Ciao volevo fare una domanda se non siha una buona esperienza lavorativa ma un gran bagaglio di lauree certificazioni microsofte siemens, 4 lingue straniere inglese francese romeno Italiano c'è possibilità per un inegnere di trovare lavoro in Irlanda?Grazie a tutti
  • ilfalco123 scrive:
    voglio trasferirmi
    Salve a tutti, ho 56 anni, sono rimasto senza lavoro. Ho desiderio di trasferirmi in Irlanda, per lavoro. Nel passato ho fatto il fotografo e l'ottico, senza grandi successi. Sono anche appassionato di informatica, e da autodidatta, me la cavo. Mi accontento di un qualsiasi posto di lavoro, che mi dia possibilità di vivere. La mia conoscenza dell'inglese è scadente. La volontà di lavorare e di imparare è tanta.Secondo Voi posso partire?Saluti a tuttiIl falco
    • etherodox scrive:
      Re: voglio trasferirmi
      Ti esprimo tutta la mia solidarietà e davvero mi spiace prendere la tastiera per dirti che l'Irlanda è vicina al default e la disoccupazione dilaga.Trovo indecente che gente in gamba, attiva e curiosa, sia ancora costretta a inventarsi un futuro con la valigia in mano. In bocca al lupo.
  • Diego Raffa scrive:
    Recessione
    l'articolo e' di 2 anni fa...purtroppo non e' piu cosi,io sono a dublino e le vacche grasse sono finite..mi hanno detto che qua la disoccupazione e passata dal 4 all 11% in 5 mesi...vedete voi... cmq io ci provo lo stesso
  • Vincenzo scrive:
    Cosi si fa. Bravo!!
    anche io sono a dublino e mi trovo molto beneezno
  • sergio sticco scrive:
    cerco lavoro
    cerco lavoro anni 41 diplomato con varie patenti tel 3477941861
  • ernesto erasmo scrive:
    ricerca di lavoro
    e tutto vero quello che dice il nostro amico io sono un 50 enne che ha voglia di lavorare ma in italia e'un impresa forse anche io partiro al piu presto non sono un professionista sono un cuoco italiano e questo paese non e per niente organizzato per questo ogni lavoro e un problema ci sarebbero tante altre cose da dire ma e un film gia visto ciao
  • manuel paolo mangili scrive:
    Carissimo
    Ciao mi chiamo Manuel ...vorrei anche io trasferirmi in irlanda per lavoro, voloevo sapere quanto costa affitare unappartamento per 2 persone...ciao grazie manuel..L'italia fa sempre più schifo...La gente e rassegnata e troppo individualista io non sono italiano........
  • utopie scrive:
    La crisi della Tigre Celtica
    Per chi fosse interessato a spostarsi in Irlanda ricordo che l'articolo e' datato e presenta alcune inesattezze. ormai il boom irlandese e' finito e sta arrivando la crisi. La disoccupazione è raddoppiata e la crescita si è dimezzata. La lettera parla di un " paese ha un prodotto interno lordo che aumenta ogni anno del 5-6%." In realtà non è piu' cos' quest'anno il prodotto interno lordo è aumentato del 1,9%. Maggiori info qui: http://utopieirlandesi.blogspot.com/2007/12/la-festa-finita-la-tigre-celtica-ha.html
  • nicoleta scrive:
    irlanda
    voglio sapere come si fa ad arrivare in irlanda? come si fa un contratto di lavoro qua in italia e qnt si guadagna?
    • Ivano scrive:
      Re: irlanda
      In genere non si fa alcun contratto di lavoro prima (a meno che non sei super). Se sei normale come me, lascia tutto, vieni in Irlanda e comincia a viverti quest'avventura e soprattutto.... sii gentile con tutti che qui tutti lo sono altrettanto. Ci vuole un pò di coraggio e di pazzia. Ad ogni modo, anche se i nostri politici si continuano a mangiare la nostra terra, la continuo ad amare a distanza!!! Ivano
  • Roger Giuffrè scrive:
    andarsene dell'italia
    Bhe, credo proprio che anch'io di essere sulla buona strada di andarmene.... Non si puo' chiedere agli italiani di avere coraggio!!! non c'e niente da fare per cui penso proprio che partirò
  • Cyanto scrive:
    Re: sempre contro...
    Concordo... il problema è rimanere e risolvere i problemi.Tuttavia credo che chi se ne va fa bene... è un segnale di discontinuità. Forse dovremmo alzare un pò tutti la testa e chiedere invece di elemosinare :-)
  • Ivano scrive:
    Il più bel paese...
    Ragazzi, anch'io sono un laureato in informatica che ha deciso di trasferirsi a Dublino perché si è rotto le scatole... anzi gli si sono proprio fracassate (non per uno stipendio non adeguato ma per mobbing) e anch'io, come l'autore della lettera, partirò in cerca di lavoro.Dico che "quasi" ognuno di voi ha ragione ma dico anche che il mondo è bello perché è vario e uno stesso luogo può apparire buono per uno e cattivo per l'altro.Detto questo, spero che mi andarà bene e se no.. me ne ritorno in Italia.Chiudo dicendo che l'Italia è tra i più bei paesi al mondo.... specialmente la Sicilia!Un suggerimento per tutti: PIU' OTTIMISMO... malgrado tutto!!!
    • Roger scrive:
      Re: Il più bel paese...
      Ciao, è cosi. Il mobbing ti colpisce quando ti trovi in un organizzazione che avverte le tue capacità e la tua eccellenza come un pericolo. Non possono permetterselo.Ogni filosofia di vita volta alla meritocrazia sarà oggetto di mobbing in questo paese malato irreversibile.
  • ngu scrive:
    vi saprò dire a breve
    Perchè sto per andarmene pure io, in uk però.Bye byeAh dato che ci sono. Per aprire una srl (ltd):150 sterline1 settimana di tempoi primi 10.000 £ non sono tassatida 10.000 £ si pagano il 10% di tasse fino ad un max del 30% oltre i 100.000£.Se la ditta non fa niente ed è li ferma non si paga nulla.Quindi prima cosa lavoro permanent, seconda cosa ltd.Poi parlano di innovazione, incentivi per i giovani...
  • Soundblaster scrive:
    50mila lordi son pochi in irlanda èh!
    è inutile guadagnare 50 mila euro lordi se poi un monolocale di 40 metri ti costa 10-12 mila euro l'anno di affitto.per non parlare di quel che costa un appartamento vero, cioè di 80-120metri.
    • pibedeoro scrive:
      Re: 50mila lordi son pochi in irlanda èh!
      Fai i conti, e vedrai che ci guadagni comunque.. e' vero, i prezzi son folli, io vivo con altre due persone a sud di dublino e paghiamo 1700 euri/mese x una casa di 100 metri... eppure ti garantisco che a fine mese mi rimane piu' di quello che guadagnerei in italia
    • venessia scrive:
      Re: 50mila lordi son pochi in irlanda èh!
      e' altresi' inutile fare un lavoro orrendo per molti soldi:get a life
  • Max scrive:
    costo del lavoro
    Un motivo per cui gli stipendi in Italia sono piu' bassi e' il costo del lavoro. In Italia e' piu' alto che in Inghilterra e in Irlanda. Un dipendente italiano costa circa il 35% del suo lordo ad una azienda italiana + TFR. In irlanda non c'e' TFR e il costo del lavoro e' circa del 11% + eventuali contributi a un fondo pensione privato da parte del datore di lavoro (in media il 5/6%), quindi circa 17%.A parita' di costo per una azienda che opera in entrambi i paesi, il lordo che un dipendente percepisce e' di conseguenza differente. Inoltre le tasse sul reddito in Irlanda sono im media piu' basse perche' una parte della tassazione e' indiretta (ad esempio c'e' la Vehicle Registration Tax che e' assurda, le auto qui costano piu'). La cosa positiva e' che a Dublino in particolare ci sono molte opportunita' di lavoro nell'IT per la presenza di numerose multinazionali a seguito della corporate tax al 12.5%. Per cui con gli opportuni skill e capacita' di negoziazione si possono ottenere stipendi interessanti. Per il resto, e' sempre il mercato che segue la legge della domanda e dell'offerta.
    • Felix Irish scrive:
      Re: costo del lavoro
      ciao, mi serve una info. mi sapresti dire a quanto ammonta il netto di 60k lordi in irlanda ??Felix
      • Matteo scrive:
        Re: costo del lavoro
        Ciao,io sto firmando un contratto adesso per 60mila euro lordi l'anno, il netto mensile dovrebbe aggirarsi intoro ai 3200 euro (31% di tasse circa ...).
  • Martino Turturiello scrive:
    L'Irlanda: Ormai ci lavoro da un anno
    Anche io sono un giovane laureato in Informatica, e lavro quì da un anno. E' vero le occasioni di lavoro quì non mancano, si fa presto carriera e dopo un anno trascorso prima a lavorare per aziende minori,sempre nel campo informatico, come game tester, 2 mesi in Microsoft con contratto a progetto, adesso lavoro per una grossa azienda informatica Irlandese, che opera nel capo bancario, e mi occupo della Qualità del software.Dal punto di vista lavorativo tutto bene, ma per cortesia... per cortesia la qualità della vita è molto bassa, intendo dire pochi divertimenti, poca cultura e poco sole!!!Gli irlandesi passano la settimana a lavorare, tutto sistematico, come delle macchine e poi trascorrono il fine settimana ad ubricarsi.Non so, sarà perche noi Italiani abbiamo una profonda cultura..., ma quì sento un senso di desolazione.Non so quanto tempo resisterò ancora quà....
    • un altro emigrante scrive:
      Re: L'Irlanda: Ormai ci lavoro da un anno
      - Scritto da: Martino Turturiello
      Anche io sono un giovane laureato in Informatica,
      e lavro quì da un anno. E' vero le occasioni di
      lavoro quì non mancano, si fa presto carriera e
      dopo un anno trascorso prima a lavorare per
      aziende minori,sempre nel campo informatico, come
      game tester, 2 mesi in Microsoft con contratto a
      progetto, adesso lavoro per una grossa azienda
      informatica Irlandese, che opera nel capo
      bancario, e mi occupo della Qualità del
      software.

      Dal punto di vista lavorativo tutto bene, ma per
      cortesia... per cortesia la qualità della vita è
      molto bassa, intendo dire pochi divertimenti,
      poca cultura e poco
      sole!!!

      Gli irlandesi passano la settimana a lavorare,
      tutto sistematico, come delle macchine e poi
      trascorrono il fine settimana ad
      ubricarsi.

      Non so, sarà perche noi Italiani abbiamo una
      profonda cultura..., ma quì sento un senso di
      desolazione.sara'... ma io quando vedo il conto bancario a fine mese chissa' come mai questa desolazione non la sento. Sara' ma in italia oltre ad avere una profonda cultura noi abbiamo anche un profondo vuoto nelle saccoccie. Amo il mio paese ma se penso che il mio ultimo lavoro in Italia ho dovuto litigare perche' per un lavoro che dovevo fare per loro dovevo io anticipare le spese di viaggio, l'albergo, le spese di spostamento e l'albergo rabbrividisco.Fai come vuoi io qua te lo dico altro che desolazione mi ci compro casa e in italia ci vengo a fare the turist come dicono lorocerea
      Non so quanto tempo resisterò ancora quà....
    • abdullah scrive:
      Re: L'Irlanda: Ormai ci lavoro da un anno
      - Scritto da: Martino Turturiello

      Non so quanto tempo resisterò ancora quà....Vieni a farti un mesetto qua, e vedrai come ti passa la voglia.
      • venessia scrive:
        Re: L'Irlanda: Ormai ci lavoro da un anno
        va' va' che sarai un veneto. Che brutto posto.Anche li cultura zero (eccetto un poco di teatro) il resto e' desolazione.
        • un amico scrive:
          Re: L'Irlanda: Ormai ci lavoro da un anno
          http://vivereinirlanda.splinder.com/il tipo si sente e' un po' risentito, ma ha ragione da vendere.vivo anch'io in irlanda da ormai un anno.e non vedo l'ora di andarmene. quello che mi tiene ancora qui sono solo i soldi e il costruirmi un curriculum con cui poter poi scegliere.un altro anno e poi me ne vado in spagna. non sara' meglio dell'italia in quanto a mercato del lavoro ma almeno c'e' il sole! il sole! miseria ladra, il sole! ma vi rendete conto!
  • shevathas scrive:
    paga irlandese e lavoro italiota
    Si richiede un eccellente background, ma se conosci l'inglese e sei una persona preparata trovi un eccellente stipendio e un eccellente lavoro, ma devi anche saper lavorare bene, per poterlo mantenere. Qui se non vuoi lavorare ti mandano a casa e basta. La cosa che davvero non riesco a spiegarmi è il gap tra lo stipendio italiano e il loro. Siamo noi a non avere abbastanza voglia o coraggio di chiedere e di applicare un equo salario. leggi sopra.Molti in italia accetterebbero un equo salario in cambio della possibilità di venire rispediti a casa in caso di basso rendimento, fancazzismo eccessivo o incompetenza totale ?Vedi anche le polemiche sull'articolo 18.Il problema dell'italia è che molti vorrebbero le paghe irlandesi però lavorando all'italiana.
    • porcacchia scrive:
      Re: paga irlandese e lavoro italiota

      leggi sopra.
      Molti in italia accetterebbero un equo salario in
      cambio della possibilità di venire rispediti a
      casa in caso di basso rendimento, fancazzismo
      eccessivo o incompetenza totale
      ?
      Vedi anche le polemiche sull'articolo 18.
      Il problema dell'italia è che molti vorrebbero le
      paghe irlandesi però lavorando
      all'italiana.Hai ragione e' una eccellente risposta. Vero Molto vero. Ma non generalizziamo. Molte persone non si trasferiscono per motivi familiari, di salute etc etc. A discapito purtroppo come dici tu dei parecchi fancazzisti ci vanno di mezzo anche queste persone. Quanti colleghi qualificatissimi ho visto accettare paghe orrende in italia, perche' la media era quella.E' vero cio' che dici ma ci sono anche italiani che lavorano come gli irlandesi e vengono pagati all'italiana (sono la minoranza ma ci sono)
  • Giovanni scrive:
    Domanda: costo della vita?
    ..questi lavori si trovano solo nelle grandi citta' o si puo' andare a stare anche fuori? i prezzi medio-bassi per case e appartamenti a quanto si aggirano? Intendo ad esempio.. quanto costa un affitto in una zona non particolarmente costosa ma da cui si possa raggiungere comodamente un posto di lavoro come quello descritto?Qui ormai tra terreno e casa con 200k euro ti compri un buco almeno dove sto io (veneto) .. e quindi se lo stipendio fosse di 45k all'anno ma anche la vita (affitti, mutui, beni di prima necessita', ..) fosse proporzionata avrebbe poco senso.. e' come dire che in sud america con 300 euro al mese si vive da re' ma li e' tanto se uno ne guadagna 200..
    • dublino2007 scrive:
      Re: Domanda: costo della vita?
      ma guarda il costo delle case non e' poco e come i prezzi delle nostre capitali italiane.Il costo medio e' piu alto del 15-20 percento.Questo ti posso assicurare che non giustifica assolutamente pero' gli attuali stipendi "concessi" ai tecnici it italiani nel nostro paese. FidatiLa matematica non e' un opinione.Con 1100 euro al mese che in in Italia in Spagna, in Francia, o in Irlanda non campi.Indipendentemente dal tipo di vita che fai
    • Giovanni scrive:
      Re: Domanda: costo della vita?
      @dublino2007: si certo, non volevo certamente giustificare gli stipendi che ci sono qui.. sono anch'io nel settore e mi trovo molto d'accordo con l'articolo.credo pero' sia importante quando si parla di stipendi affiancare sempre anche il costo della vita senno non si ha la misura di quella che e' la differenza effettiva.pagare una casa il 20% in piu' se lo stipendio e' il 100%+ non mi sembra un problema :D
  • marmi_77 scrive:
    Mah.....
    Non tutto ciò che luccica è oro.....Io sono uno pseudo imprenditore ( così qualcuno ha definito la categoria ) ho aperto l'attività da 7 anni, ho 6 dipendenti, una macchina pagata 25.000 euro, 5 anni di debiti ancora da pagare e molte notti insonni da riprendermi.Non so a chi vi riferite quando si parla di beni luccicanti ma vorrei farvi ragionare ( e non pretendo di avere ragione ) su una piccola questione:Perchè in Europa una società come la mia è classificata come quasi artigianale mentre in Italia è quasi una media azienda ( nel mio settore IT e servizi alle aziende )?Perchè in Italia ci sono più aziende di IT che in tutta la Francia e la Germania messe insieme?Perchè in Europa se una azienda emette una fattura per un servizio ha la certezza di essere pagata mentre in Italia è sempre una speranza?Ho avuto la fortuna di fare alcuni lavori all'estero ( Francia, Emirati Arabi e Germania ) il mercato del lavoro è completamente diverso, non si cerca il miglior prezzo ma il servizio migliore al miglior prezzo ( e non è cosa da poco ), se io posso dare maggiore valore al lavoro di un mio collaboratore significa che posso valorizzare di più il suo operato ( più soldi in poche parole ).In Italia si cerca il prezzo più basso ( a discapito della qualità) ed in più si trovano mille pretesti per evitare di pagare o allungare il più possibile il pagamento.Se non si cambiano le regole base del mercato difficilmente si riuscirà a dare retribuzioni adeguate.Inoltre, come specificato nella lettera, in Irlanda ( ma quasi ovunque tranne che in Francia ) chi non lavora viene lasciato a casa senza troppe remore; in Italia è forse così? Forse se i ( scusate il termine ) pelandroni stessero a casa ci sarebbero più risorse per i più meritevoli? ( meritocrazia ) e chi non ha capacità? lo facciamo morire di fame? Non è facile trovare soluzioni ma non è vero che i "padroni" sono delle persone che si arricchiscono alle spalle del povero dipendente come non è vero che i lavoratori sono tutti uguali.Nella mia esperienza mi è capiatato due volte di assumere ( beh io assumo a tempo indeterminato...) persone sbagliate e per mandarle via sono stato costretto a pagare... lo ritenete corretto?Tutto qui, giusto o sbagliato lo decidete voi.
    • ilcortese scrive:
      Re: Mah.....
      Guarda quello che dici e' vero non bisogna generalizzare, ma e' anche vero che qualcosa nella struttura imprenditoriale non funziona a dovere.Tu assumi a tempo indeterminato, ma sei una mosca bianca.Basta andare a vedere certi portali del lavor per rendersi conto che le cose cosi' non funzionano.Giusto mandiamo a casa chi non lavora.Ma cominiciamo a fare dei controlli su queste aziende che PUBBLICANO CONTRATTI A PROGETTO DEFINENDO ORARI E TURNI.Basta andare a vedere quante aziende su questi portali pubblicano i contratti a progetto definendo ad esempio (turni o orari) quando gli orari per i lavoratori a progetto non possono essere applicati.Parliamo pure di quante aziende miocuggino srl mandano presso un cliente che a sua volta ha un cliente che ti manda presso il cliente finale? Questo invece come lo chiami? Lavoro creativo?Ecco il dipendente scalda la poltrona. A CASA!Si ma i contratti A tempo indeterminato e senza troppe furberie all'italianaCiao
  • Francesco scrive:
    W l'Irlanda, ma...
    E' tutto vero. Ho lavorato per 5 anni in Irlanda durante il boom della new economy. Sono rientrato da 3 anni, ma ogni tanto ho un po' di nostalgia. Consiglio l'Irlanda a tutti, e' un buon trampolino di lancio. Occhio ai contributi pensionistici pero'. Se decidede di vivere li' per piu' di due anni, i contributi versati nel fondo pensione non potranno essere trasferiti al di fuori del paese fino all'eta' pensionabile...
    • anonimo scrive:
      Re: W l'Irlanda, ma...
      - Scritto da: Francesco
      E' tutto vero. Ho lavorato per 5 anni in Irlanda
      durante il boom della new economy. Sono rientrato
      da 3 anni, ma ogni tanto ho un po' di nostalgia.
      Consiglio l'Irlanda a tutti, e' un buon
      trampolino di lancio. Occhio ai contributi
      pensionistici pero'. Se decidede di vivere li'
      per piu' di due anni, i contributi versati nel
      fondo pensione non potranno essere trasferiti al
      di fuori del paese fino all'eta'
      pensionabile...Francesco ma quale trampolino di lancio... a me pare il trampolino di arrivo, in questo ultimo periodo. SE E' vero che in irlanda si guadagnano tutti quei soldi ma allora perche' uno che prende 45000 mila euro all'anno dovrebbe tornare in italia a 1110 euro al mese? Scusa Francesco ma la cosa non mi sconfinfera.La domanda e': ma se guadagnavi tutti questi soldi perche' sei tornato indietro?
  • sacco & vanzetti scrive:
    confermo lettera assolutamente vera
    E' tutto vero... confermo sono qui in Irland e la lettera esprime la realta' della situazione in Irlanda. Leggendo la lettera anche a me e' venuto un dubbio.Qui il prossimo mese una grossa azienda americana (ha affisso i cartelloni) apre l'openday a Dublino.Ma come cavolo e' che in Italia questi opendays non li hanno mai fatti?Cheers from Wicklow
    • Mario Pio scrive:
      Re: confermo lettera assolutamente vera
      Ciao a tutti ragazzi!ho letto i vostri post ed un pensierino all'"emigrazione" lavorativa lo sto facenod pure io.Mica per caso puoi dirmi che giorno sta l'open day a Dublino e che azienda è?capisco che non vuoi concorrenza, ma in fondo è solo un piccolo aiuto :)ciao!!!
  • irlandese2003 scrive:
    Very good !
    Ciao! anche io ho fatto lo stesso qualche anno fa e devo dire che e' tutto vero e che qua l'IT va veramente forte: mi domando solo quando potremo tornare ? :-)Un saluto dall'IrlandaG.
  • unodeitanti scrive:
    a me invece la cosa che sconvolge di piu
    e che se questa era una lettera sul DRAGA e sui linari succedeva il finimondo... probabilmente gia' tra flame e guerre di religione avevamo superato i 300 commenti.A questa lettera le risposte sono state 15.Che paese.Caro anonimo della lettera:Rimani li' fidati... mi e'preso uno sconforto a vedere cosi' pochi commenti.Hai fatto bene... beviti una guinness anche alla salute mia.Ciaounodeitanti
    • ecc scrive:
      Re: a me invece la cosa che sconvolge di piu
      magari semplicemente perche' oramai buona parte dei piu' svelti e' gia' all'estero
    • theimmigrant scrive:
      Re: a me invece la cosa che sconvolge di piu

      magari semplicemente perche' oramai buona parte dei piu'
      svelti e' gia' all'esteroIo ci sono gia da qualche mese, pagano bene, mi trattano bene e a fine anno se ho lavorato bene senza chiedere niente lo stipendio me lo aumentano loro!Ciao Paisa' (geek)
  • mio mio scrive:
    Gli stipendi sono giusti
    Gli stipendi sono giusti, basta dare un'occhiata qua, http://jobsearch.it.monster.ie/jobsearch.asp?re=5&pg=1&cy=IE&brd=1&z=norespage&sort=dt&vw=d&q=java&fn=543%2C6%2C4%2C553%2C554%2C561forse la lettera non è vera, nel senso che potrebbe essere costruita dalla redazione apposta o da chi l'ha inviata.E poi in Inghilterra o altrove non si stupiscono tanto di questi stipendi, più che altro si domandano come ca..... facciamo ad andare avanti noi con i nostri da morti di fame.
  • Cassandra scrive:
    Fatto bene
    Hai fatto molto bene ad andare.In Italia dall'inizio degli anni '90 si continua a mantenere la competitività dei prodotti riducendo le retribuzioni. I risultati adesso sono chiari a tutti: paese arretrato e lavoratori poveri.
  • Paolo Rossi scrive:
    Qualifiche?
    Posso conoscere, non dettagliatamente, le tue qualifiche e conoscenza della lingua inglese?Grazie
    • boh scrive:
      Re: Qualifiche?
      - Scritto da: Paolo Rossi
      Posso conoscere, non dettagliatamente, le tue
      qualifiche e conoscenza della lingua
      inglese?

      Graziema con chi l'ha vesto qua?
  • Croccodillo scrive:
    ...
    ....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 giugno 2007 14.39-----------------------------------------------------------
  • un troll scrive:
    e tu sei sicuro
    a parte che roma non e' piu' tre milioni di abitanti da un pezzo (si calcola almeno un milione e mezzo di immigrati negli ultimi 3 anni)l'irlanda non e piu' 4 milioni di abitanti dal census del 2002 circa 5 anni fa. il prossimo censis avverra' quest'anno in irlanda vedremo...Io da troll ti dico e invece chi mi dice che sei uno di quelle aziendine sistemsita-programmatore-tuttofare 800 progetto tutto incluso?
    • Pignoletto scrive:
      Re: e tu sei sicuro
      - Scritto da: un troll
      a parte che roma non e' piu' tre milioni di
      abitanti da un pezzo (si calcola almeno un
      milione e mezzo di immigrati negli ultimi 3
      anni)ROTFL :DLink, please. Cioè: la fonte, cita la fonte, così fai fare una sonora risata a tutti quanti.Intanto comincia a contestare i dati pubblicati su http://demo.istat.it.
      l'irlanda non e piu' 4 milioni di abitanti dal
      census del 2002 circa 5 anni fa. il prossimo
      censis avverra' quest'anno in irlanda
      vedremo...A parte il fatto che Wikipedia dice 2006, http://it.wikipedia.org/wiki/Irlandanel caso tu abbia ragione occorrerebbe constatare che l'irlanda ha tassi di crescita demografica da far impallidire anche i paesi del terzo mondo...
      Io da troll ti dico e invece chi mi dice che sei
      uno di quelle aziendine
      sistemsita-programmatore-tuttofare 800 progetto
      tutto
      incluso?Può darsi, di sicuro non scrivo articoli sulle mie esperienze di lavoro dimostrando una profonda ignoranza del paese in cui sono nato e di quello che mi ospita.Ma, si sa, a questo mondo sono i soldi che si guadagna a fare la dignità di una persona.
    • il troll di prima scrive:
      Re: e tu sei sicuro
      èROTFLA bocca apertahai poco da ridere secondo me :) Link, please. Cioè: la fonte, cita la fonte, così fai fare una sonora risata a tutti quanti.Intanto comincia a contestare i dati pubblicati suhttp://demo.istat.it.guarda che con questi commenti geografici di cui non frega niente a nessuno la figura barbina la fai tu mica io.(Può darsi, di sicuro non scrivo articoli sulle mie esperienze di lavoro dimostrando una profonda ignoranza del paese in cui sono nato e di quello che mi ospita.Ma, si sa, a questo mondo sono i soldi che si guadagna a fare la dignità di una persona)MA ROTFLMAOOOO!!!!Ecco ora che sai che ci sono meno abitanti geograficamente parlando che cosa ti cambia? Ti senti meglio? Ti senti un uomo migliore? siamo tutti contenti.Rimane il fatto che il discorso che in italia gli stipendi sono ridicoli rimane.Sii dignitoso...Mi raccomando la prossima volta che vai a chiedere un mutuodigli guardi guadagno 800 euro a progetto ma so qual'e' la capitale del kazakistan ora mi da il mutuo? :D
    • deluso scrive:
      Re: e tu sei sicuro

      Può darsi, di sicuro non scrivo articoli sulle mie
      esperienze di lavoro dimostrando una profonda ignoranza del
      paese in cui sono nato e di quello che mi ospita.
      Ma, si sa, a questo mondo sono i soldi che si guadagna a
      fare la dignità di una personacome dice quello di tappeto volante Rispoli:ma che belleeeeee paroleeeeeeee se vengo da te e dico " in mongolia La maggioranza dei cittadini del paese è di etnia mongola, ma ci sono minoranze di kazaki e tungusi. La religione principale è il buddhismo tibetano. La popolazione della Mongolia ha un'età media piuttosto bassa e con un tasso di crescita elevato"invece di offrirmi 900 euro al mese per 3 mesi mi dai il contratto a tempo indeterminato a 2500 al mese?
    • Per Chiarezza scrive:
      Re: e tu sei sicuro
      - Scritto da: un troll
      a parte che roma non e' piu' tre milioni di
      abitanti da un pezzo (si calcola almeno un
      milione e mezzo di immigrati negli ultimi 3
      anni)
      l'irlanda non e piu' 4 milioni di abitanti dal
      census del 2002 circa 5 anni fa. il prossimo
      censis avverra' quest'anno in irlanda
      vedremo...

      Io da troll ti dico e invece chi mi dice che sei
      uno di quelle aziendine
      sistemsita-programmatore-tuttofare 800 progetto
      tutto
      incluso?Trovo la tua replica e quella degli altri molto deboli di contenuto.Contestate Pignoletto con dei non-argomenti:1- non è vero quello che dici perché io dico un'altra cosa (un po' inverosimile, e senza portare prove)2- ciò che dici non ha valore perché sei un povero sfigato3- la cultura nella vita non conta niente4- contano invece i soldi che si guadagnano (proprio come ha scritto Pignoletto, by the way)Il punto invece è: stiamo parlando di esperienze di lavoro IT in Irlanda?E allora che se ne discuta: perché chi ha scritto la lettera non ha parlato delle sue competenze, del tipo di mansioni svolte, invece di lanciarsi in ridicoli paragoni geografici?Insomma, se anch'io scrivessi una lettera dicendo "Mi sono trasferito per lavoro a Dublino, mi fa piacere stare all'ombra del Big Ben", insomma, qualche dubbio lo farei venire, o no?
    • sempre lo stesso troll scrive:
      Re: e tu sei sicuro
      Insomma, se anch'io scrivessi una lettera dicendo "Mi sono trasferito per lavoro a Dublino, mi fa piacere stare all'ombra del Big Ben", insomma, qualche dubbio lo farei venire, o no?ma per niente: io ho controllato irishjobs ho visto che gli stipendi erano quelli punto. Il big bang, micene, per quanto mi riguarda chi ha scritto poteva pure scrivere sto bene qui a parigi davanti al colosso di rodi. E ti diro' geograficamente o non geograficamente i dati rimangono quelli 45000 euro li' 25000 euro qua.Punto. il resto e' accademia.Anzi da trollone ti dico: quasi quasi mi trasferisco anche io. L'inglese lo conosco le conoscenze tecniche le ho.Bye.
  • Anonimo indonesiano scrive:
    Re: sempre contro...
    QUOTE: {Apparte che ho la mia esperienza di vita all'estero e al momento vi scrivo da monaco... Io preferisco vivere in italia, so cosa mi perdo lavorativamente, e fino a che ho la possibilita' cerco di stare in italia perche' ci sto meglio. mi sembra inutile dire "ah, io me ne vado, brutti cattivi italianacci" fare tutti sti discorsoni contro. magari ogni tanto un proposta pro invece sempre di lamentarsi sempre... insomma se uno resta vuol dire che gli va bene}scusa ma la cosa non e' chiara... scrivi da monaco e sei in italia? Spiegati che non e' chiaro.In riferimento dell'articolo, mi pare che la lettera parla cristallinamente e dice: "o vi svegliate o fate come me" piu' proposta pro di questa che vuoi? Scusami pure tu attacchi chi scrive queste lettere e stai a MonacoMA ROTFLMAO!!!! Si' si' siamo proprio italiani :D
  • apertuscus scrive:
    Re: sempre contro...
    Apparte che son partito, tornato, ripartito e al momento la mia abilita' nei tralsochi minimali e' superlativa... Io preferisco vivere in italia, so cosa mi perdo lavorativamente, anche solo per il piu' "cosmopolitismo intellettuale" (passatemi l'esperessione un po intellettualoide), e fino a che ho la possibilita' cerco di stare in italia perche' ci sto meglio, magari con qualche puntata fuori. mi sembra inutile dire "ah, io me ne vado, brutti cattivi italianacci" fare tutti sti discorsoni contro. magari ogni tanto un proposta pro invece sempre di lamentarsi sempre... insomma se uno resta vuol dire che gli va bene. se parte pure. e' chiaro che stiamo parlando di persone che hanno delle capicita' spendibili e quindi la possbilita' di scegliere :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 giugno 2007 14.12----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 giugno 2007 14.13-----------------------------------------------------------
  • Anonimo indonesiano scrive:
    Re: sempre contro...

    Scusami ma si predica bene e si razzola male! si fa i
    commenti social popolari e poi te per non accontentarti sei
    andato all'estero!e tu perche' invece non sei partito? Hai paura di tornare a casa con le pivette nel sacco?All'estero fanno poche chiacchere secondo me, sei sei bravo ti assumono senno' ti mandano a casa
    certo e' che in certe situazioni si valutano i pro e i
    contro di tutta la qualita' della vita, e suppongo sia per
    questo che tanta gente sta e non va, magari si lamenta pero'
    sta.Come diceva la favola? "e la volpe se ne ando' dicendo tanto l'uva era troppo acerba" :D
  • Bingo Bongo scrive:
    bravura
    devi essere pure bravo per fare una cosa del generese parti che sai solo accendere il pc e chattare non credo che ti assumano
    • Pignoletto scrive:
      Re: bravura
      - Scritto da: Bingo Bongo
      devi essere pure bravo per fare una cosa del
      genere
      se parti che sai solo accendere il pc e chattare
      non credo che ti
      assumanoDeve essere sicuramente più colto che in geografia, sia per quanto riguarda il suo paese di partenza che di destinazione.Dice che l'Irlanda ha 5-6 milioni di abitanti, quando ne ha solo 4,2 milioni, e dice che Roma ha lo stesso numero di abitanti, quando non arriva neppure a 3 milioni.Sicuri che non sia un troll?
    • diffidentetto scrive:
      Re: bravura

      Deve essere sicuramente più colto che in geografia, sia per
      quanto riguarda il suo paese di partenza che di
      destinazione.
      Dice che l'Irlanda ha 5-6 milioni di abitanti, quando ne ha abitanti, quando non arriva neppure a 3 milioni.
      Sicuri che non sia un troll?ecco un altro genio del recruitmentDai dai che se qui si parte tutti mi sa che rimani con le pive nel sacco!!! A me sinceramente di quanto siano gli abitanti a Roma o a Dublino 'mportasega se lo stipendio e quello dichiarato dalla lettera C'E' qualcosa che non va da noi...Saludi!
  • Renato scrive:
    Meritocrazia
    La verità è che in Italia vivono 60 ml di individui.Non c'è una stato di diritto, non c'è la meritocrazia, non c'è la voglia di fare!
  • mio mio scrive:
    CHE SCONFORTO SIGNORI!
    Leggere questa lettera da un'istantanea della situazione ICT in Italia.E' uno schifo dover emigrare per un informatico italiano tenendo presente che la sua nazione è 10 volte più grande dell'Irlanda ed almeno 30 volte più ricca (basta notare il lusso che ogni giorno pseudo imprenditori ci mettono sotto gli ochhi con auto da oltre 80.000 euro, ville di lusso e svariati altri beni luccicanti).Tutto sommato in Irlanda sarà sicuramente meglio come stipendi, ma se pensiamo che sono lordi e non hai assicurazione e tutto il resto, alla fine la cifra che rimane assomiglia molto a quella italiana.Da noi vanno bene solo muratori e zappatori che a malapena riescono a mettere una firma!!
    • mio mio scrive:
      Re: CHE SCONFORTO SIGNORI!
      Hai 23 anni, sei ancora in tempo per prenderti un titolo, dopo sarebbe troppo tardi e potresti pentirti. All'estero o nell'italietta serve sempre te lo assicuro. Se poi decidi di insediarti all'estero ti conviene prenderne un là o magari che sia spendibile nella comunità europea, così se sei costretto a ritornare nell'italietta hai comunque il pezzo di carta!Comunque personalmente conosco persone che valgono molto di più di loro colleghi laureati! Il problema è che nell'italietta il pezzo di carta ha ancora un minimo valore, ma lo ha e lo pseudo imprenditore nostrano se deve assumere preferisce il laureato che non sà installare WINZIP ma vuoi mettere è laureato!
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: CHE SCONFORTO SIGNORI!
      ci sarà un motivo perché nella UE25 la disoccupazione giovanile é data oltre al 25% ? mentre nella maggior parte degli altri paesi é sotto (o poco sopra) al 10% ? lol in Irlanda é un caso a parte, in tutti i negozi o quasi non avrei praticamente mai dato a nessuno più di 30 anni l'anno scorso [vacanza]
  • Den Lord Troll scrive:
    postilla
    ricordo che in Irlanda per le imprese la tassazione é 1/3 pari a quella italiana, mica bruscolini ... la mia crociata anti-Italia non si fermerà MAI :evil:
    • Basta luoghi comuni scrive:
      Re: postilla
      Giustissimo ma almeno quel terzo lo pagano.Mi sbaglio o la maggior parte delle grande imprese italiane dispone di holding in Lussemburgo e comunque lamenta bilanci in perdita eludendo totalmente il pagamento delle imposte?Io sono convinto che questo sistema fiscale fa pagare le tasse solo ai poveracci. Ma davvero credi che il "salotto buono" non abbia tutti i mezzi per indurre la politica a modificare il sistema fiscale? Non lo faranno mai perchè questo sistema è un incubo per i poveracci ma è una vera cuccagna per finanzieri ed industriali...Detto questo sono perfettamente a favore di aree addirittura tax free ma purtroppo questi sono concetti da Nazione sana non adatti ad una Italia che non si accorge che è diventata una Medellin vestita D&G.
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: postilla
      Medelin D&G ? troppo ottimista, x me l'Italia é ridotta peggio di una Trabant dopo un frontale contro un Hummer H1 :D
Chiudi i commenti