L'Intelligenza artificiale sbanca a poker

Si chiama Libratus l'algoritmo di IA in grado di battere quattro campioni di poker in una sfida Texas hold'em durata 20 giorni. Di nuovo uno a zero per le macchine

Roma – Ci risiamo. Ancora una volta una macchina dotata di intelligenza artificiale è riuscita a battere una persona in carne e d’ossa in un gioco di strategia e abilità. Questa volta la vittoria è avvenuta al tavolo verde di un casinò, e nello specifico ad una sfida a poker. Si è trattato della competizione “Brains Vs. Artificial Intelligence: Upping the Ante” durata 20 giorni e tenutasi al Rivers Casino di Pittsburgh e terminata a fine gennaio.

Già nel 2015 dei ricercatori canadesi avevano sviluppato un algoritmo battezzato Cepheus considerato imbattibile nel Texas hold’em, ma la lista di sfide macchina uomo è davvero lunga (ricordate la storica sconfitta agli scacchi di Kasparov da parte di Deep Blue ?).

poker

All’evento di Pittsburgh hanno partecipato quattro grandi campioni del poker, Dong Kim, Jimmy Chou, Daniel McAulay e Jason Les che hanno dovuto tenere testa a un’estenuante battaglia contro Libratus , un giocatore virtuale sviluppato dal Pittsburgh Supercomputing Center in partenrship con la Carnegie Mellon University. Per aumentare la valenza statistica della prova sono state disputate 120mila mani . Il predecessore ” Claudico ” ne aveva disputate solo 80mila alimentando alcune critiche circa la validità della “sfida”.

Non è solo questione di casinò e vincite facili. Si tratta di un risultato molto importante per lo sviluppo dell’IA e la sua applicazione su fronti ben diversi rispetto alle sale da gioco . Il poker ben si presta a studi simili in quanto pone la macchina di fronte a elementi di incertezza e carenza di dati da contemplare nei già difficoltosi calcoli che deve compiere (pensate ad esempio ai casi di bluff). Tuomas Sandholm il padre di Libratus, ha affermato: “La miglior capacità dell’intelligenza artificiale di fare un ragionamento strategico con informazioni imperfette ha ormai superato quella dei migliori esseri umani”. La sofisticazione sarebbe quindi superiore rispetto ad altri scontri uomo macchine in cui è stata decretata la vincita di queste ultime. Alcuni esempi sono la vittoria a Doom da parte di Facebook (in partnership con Intel) e a Go questa volta da parte di Google (passando per Super Mario in grado di autogestirsi).

Tornando al mondo del poker, la vincita ripetuta contro campioni mondiali di gioco certifica il raggiungimento di un livello così sofisticato da poter essere applicato alla risoluzione di problemi complessi. Frank Pfenning, capo del dipartimento di informatica della CMS School of Computer Science è convinto dell’apporto benefico che l’AI a questi livelli potrà portare a negoziazioni commerciali, strategia militare, cyber security e trattamenti medici .

I ricercatori hanno svelato che il miglioramento della strategia è avvenuta giorno dopo giorno, analizzando “i buchi” competitivi a fine giornata. Sulla base di quanto registrato durante le sessioni di gioco , la macchina è stata quindi in grado di applicare miglioramenti algoritmici ogni notte sopperendo alle lacune . In passato le macchine erano programmate per cercare di approfittare delle debolezze dell’avversario per portare a casa la vincita. In questo caso, invece, la vincita è stata raggiunta migliorando e rafforzando la strategia valutando attentamente le carenze.

Per portare a segno la vincita Libratus ha impiegato un bel po’ di risorse informatiche. Nick Nystrom, direttore delle ricerche della National Science Foundation che ha finanziato i sistemi Bridges coinvolti nell’esperimento, ha raccontato che i dati elaborati hanno raggiunto una velocità di 1,35 petaflop (circa 7.250 volte più veloci dei migliori laptop in commercio) sfruttando una capacità di memoria di 274 Terabyte, circa 17.500 volte superiore a un comune PC.

Quanto ha vinto Libratus? La bellezza di 1.766.250 dollari. E pensare che una vincita simile non gli è valsa nemmeno un piccolo sussulto.

Mirko Zago

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • eupora scrive:
    ma ne fanno una giusta?
    Supercoglionazzi di merola, hanno abbassato il roaming (non annullato), facendo alzare i prezzi di tutti i servizi TLC.Complimenti!
  • xte scrive:
    Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
    Ahem, se i turisti VENGONO in Italia sono le loro compagnie non italiane a pagare quelle italiane per il roaming, non viceversa. Dato il tono del tuo commento scusa ma ti meriti veramente questa frase: accendi il cervello prima di scrivere.Quanto alle tariffe: io come cittadino europeo posso fare una sim in qualsiasi paese UE, ho solo dei deboli vincoli di "permanenza". Per farti un esempio col mio forfait (sono emigrato in Francia da qualche tempo) ho - chiamate/sms illimitati verso Francia e DOM/TOM - chiamate illimitate verso i fissi di 150 paesi - chiamate verso fissi e mobili di alcuni paesi (USA, Cina, India e qualche altro) - 20Gb/mese in Francia+DOM/TOM - 5Gb/6 mesi in zona 1 (Europa occidentale e Nord America) - chiamate+sms verso mobili e fissi del paese in cui vado in zona 1il tutto a 9.9/mese per 6 mesi, poi 18/mese per sempre. Nessuna durata minima di contratto o penale per reXXXXX. Secondo te gli operatori italiani come andranno coi prezzi?Certo, non tutti i paesi han costi telefonici come la Francia, in Germania la telefonia costa più che in Italia e offre molto meno per esempio, nella stessa Francia molti operatori son ben più cari di quello che ho scelto ma alla fine secondo te i prezzi che potranno fare? IMVHO solo scendere.Tieni presente che ad oggi tutto converge su IP quindi nell'arco di un decennio gli unici costi/contratti mobili non potranno che essere solo-dati con qualche plafond secondo l'evoluzione tecnologica (più migliorano le reti più i data-cap spariscono)
    • ... scrive:
      Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
      - Scritto da: xte
      Ahem, se i turisti VENGONO in Italia sono le loro
      compagnie non italiane a pagare quelle italiane
      per il roaming, non viceversa. Peccato solo che il nuovo sistema di tariffazione all' ingrosso sarà decisamente diverso da quello che è in vigore oggi, e meno favorevole alle compagnie dei paesi da cui partono le chiamate rispetto a quello attuale, e queste ultime ovviamente compenseranno con le tariffe nazionali.Accendilo tu il cervello, e leggiti l'articolo che ho postato. Non che ci si aspetti un cervello da una zecca sinistroide che si autodefinisce "cittadino europeo" , neanche fossimo ancora nel 1999 ad un convegno con prodi e la boldrini.
      • big brother scrive:
        Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: xte

        Ahem, se i turisti VENGONO in Italia sono le
        loro

        compagnie non italiane a pagare quelle italiane

        per il roaming, non viceversa.

        Peccato solo che il <b
        nuovo </b
        sistema di
        tariffazione all' <b
        ingrosso </b
        sarà
        decisamente diverso da quello che è in vigore
        oggi, <b
        e meno favorevole alle compagnie dei
        paesi da cui partono le chiamate rispetto a
        quello attuale, </b
        e queste ultime ovviamente
        compenseranno con le tariffe
        nazionali.
        Non è solo una questione di soldi. E' anche una questione di tecnocontrollo.
      • xte scrive:
        Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
        I "nuovi" tetti tariffari, perché di questo si tratta, sono semplicemente più bassi dei precedenti e continua ad esser in vigore la "curiosa pratica" per cui quando un cliente di compagnia A va in roaming su compagnia B, compagnia A riceva da B una fattura per l'uso dei suoi servizi.Onde per cui i turisti che vengono in Italia fan guadagnare le compagnie telefoniche italiane, meno di prima (e vale lo stesso per le compagnie italiane i cui clienti girano in zona 1) ma comunque sono pagate. Mi spieghi dov'è il problema, se sei in grado di farlo, oltre a sparare le solite frasi fatte tipiche di una parte politica che sa lamentarsi di tutto ma è incapace a produrre alcuna soluzione o programma (vadasi Trump, Le Pen ecc).La fregatura dell'Italia è che c'è una bella fetta di "cittadini", diciamo "contadini-faccendieri tipo" che marcia su una massa di altri "cittadini" che si lamenta ma continua a prendere il cetriolo incapace di far nulla. Chi può, come me per fortuna, se ne va non potendo far nulla in patria, chi per sua sfortuna non può farlo pur non essendo della massa o dei criminali di cui sopra subisce, purtroppo. In effetti credo che se quelli che la pensano come te andassero al governo, diciamo un Trump all'italiana, sarebbe utile: l'Italia crollerebbe un po' più in fretta cosicché magari la massa cetriolizzata si risveglia un po' prima e l'agonia del nostro paese finisce per ricominciare, si spera meglio che nel dopoguerra.Ps direi che la dose di flame sia sufficiente, se non sei in grado di descrivere una parvenza di ragionamento logico in italiano corrente che mostri le nefaste conseguenze sopraesposte o contribuire altrimenti alla discussione io smetto di dar da mangiare al troll, come si usa dire. In genere rispondo giusto a fini didattici: casomai qualcuno legga certi commenti e non si soffermi un attimo a classificarli, ritengo sia utile invitare a ragionare.
        • ... scrive:
          Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
          - Scritto da: xte
          I "nuovi" tetti tariffari...... sono riferiti alle tariffe all'ingrosso, e sono già più alti dei livelli mercato attuali. In sostanza lei non sa neanche la differenza tra tariffe all'ingrosso e all'utente, ergo nemmeno hai capito di cosa parlasse l'articolo (sia quello di PI, sia quello del Daily Mail). In questa maniera non potrebbe neanche gestire una macelleria, figurarsi se si può avventurare a discutere di telecomunicazioni. Quanto alla politica, per il bene della razza umana, quelli che la pensano come lei (zecche europeiste ed immigrazioniste) stanno finendo nel sottoscala della storia. Incominci a guardarsi intorno, che ad Aprile in Francia ci sono le elezioni, e Fillon è appena stato sXXXXXXXto da uno scandalo giudiziario. E' finita l'era dei cosiddetti "cittadini europei" .
      • Fausto scrive:
        Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
        - Scritto da: ...
        Peccato solo che il nuovo sistema di
        tariffazione all' ingrosso sarà
        decisamente diverso da quello che è in vigore
        oggi, e meno favorevole alle compagnie dei
        paesi da cui partono le chiamate rispetto a
        quello attuale, e queste ultime ovviamente
        compenseranno con le tariffe
        nazionali.Da dipendente del settore, confermo. L'anno scorso girava voce che la porcheria dei 28 giorni fosse stata fatta proprio in previsione della diminuzione dei ricavi da roaming.
        • xte scrive:
          Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
          Io farei girar la voce che certi servizi critici (acqua potabile e fognature, elettricità e connettività) sono talmente importanti che debbono tornare in mano allo Stato e non aver altro costo che una tassa, magari al posto dei "canoni rai" che allora tutti gli operatori mobili si affretteranno a far crollare le tariffe, investire nelle loro reti e magari pagare una squadra di killers per eliminare chi ha fatto una simile proposta...
  • cazzate scrive:
    Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA


    Non esistono più sim "anonime" nè in Italia nè in
    germania, Solo in Italia, in UK, non so la Spagna

    E comunque non c'entra una XXXX con
    l'articolo. Invece si che c'entra. E' il motivo principale per cui si sono opposti. Avrebbero permesso agli italiani di usare regolarmente SIM di altri paesi, ma ai nostri operatori troppa concorrenza non piace.
    • ... scrive:
      Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
      - Scritto da: XXXXXXX



      Non esistono più sim "anonime" nè in Italia nè
      in

      germania,

      Solo in Italia, in UK, non so la Spagna(rotfl) (rotfl)

      E comunque non c'entra una XXXX con

      l'articolo.

      Invece si che c'entra. E' il motivo principale
      per cui si sono opposti. NO. Infatti si sono opposti i GOVERNI (di Italia e spagna), non le società di telecomunicazione. E tutto si può dire, meno che il governo voglia fare un favore a BOLLORE' (primo azionista telecom, preso a pesci in faccia dal governo perchè vuole scalare mediaset). Avrebbero permesso agli
      italiani di usare regolarmente SIM di altri
      paesi, ma ai nostri operatori troppa concorrenza
      non
      piace.Ti devi essere fatto giusto pochi minuti fa. Vedi complotti inesistenti, non hai la più vaga idea di cosa stai parlando, di come funziona il mercato della telefonia mobile, nè tantomeno del provvedimento in questione. E' inutile che provi a difendere la UE, ormai la detestano il 71% degli italiani (fonte: eurobarometro). SparatiDatti all'ippica a basso costo. :-o
      • ... scrive:
        Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
        [img]http://images2.corriereobjects.it/methode_image/2015/04/24/Cultura/Foto%20Gallery/WCCOR1_0IFE4NCA.JPG[/img] :D :D :D :D :D
      • preoccupato per biagio scrive:
        Re: Per l'Italia è una COLOSSALE FREGATURA
        - Scritto da: ...
        E' inutile che provi
        a difendere la UE, ormai la detestano il 71%
        degli italiani (fonte: eurobarometro).Mi scusiMi dica lei che lo conosce quando biagio fa la XXXXX nel resto di europa lo paga il roaming?
  • AxAx scrive:
    Ma chi se ne frega del roaming
    mi devono rimborsare il furto dei 28 giorni
    • Fausto scrive:
      Re: Ma chi se ne frega del roaming
      - Scritto da: AxAx
      mi devono rimborsare il furto dei 28 giorniLe due cose sono probabilmente collegate, te lo dico da dipendente del settore (prima che bestemmi: non sono dirigente, non ho deciso io). Pare sia stato fatto proprio per anticipare la probabile diminuzione dei ricavi da roaming, perchè già un anno fa si prevedeva che l'accordo UE avrebbe svantaggiato le compagnie di taluni paesi, in particolare l'Italia, che grazie al turismo internazionale ha un'elevata quota di mercato nel roaming.
  • xte scrive:
    Roaming zero è un'altra cosa!
    Assenza di roaming vuol dire che posso girare in Europa, navigare e parlare come nel mio paese, per ora questo è previsto con tanti forse tra più d'un lustro.Per carità, è un passo avanti ma diciamo che il titolo è mooolto eccessivo...
Chiudi i commenti