Linux & gaming: le distro più sicure per i videogiocatori

Linux & gaming: le distro più sicure per i videogiocatori

Giocare su Linux: quale distro scegliere per performance e sicurezza migliore sul sistema operativo del pinguino? Ecco una breve lista.
Giocare su Linux: quale distro scegliere per performance e sicurezza migliore sul sistema operativo del pinguino? Ecco una breve lista.

Se fino a qualche anno fa Linux e gaming erano due universi ben distinti, al giorno d'oggi la situazione è drasticamente cambiata. Anche nel sistema operativo del pinguino infatti, ci si può divertire con una vasta gamma di titoli, soprattutto nell'ambito delle produzioni indie.

Ma quali sono le distro Linux più adatte ai videogiocatori? Ragionando sia in ottica sicurezza che performance, possiamo definire le seguenti versioni come le più adatte agli appassionati:

  • Pop!_OS, ovvero un sistema operativo basato su Ubuntu, che ha come caratteristica quella di avere i driver Nvidia preinstallati e configurati. Ciò rende questa distro particolarmente apprezzata dai videogiocatori;
  • Zorin OS, una distro adatta non solo al gaming ma anche a chi desidera un ambiente più simile a Windows. Anche in questo caso parliamo di un sistema con ottime funzioni lato gaming: dai già citati driver Nvidia fino a piena compatibilità con Steam;
  • Manjaro, ovvero la migliore distro basata su Arch per quanto riguarda il gaming su Linux. Si tratta di un sistema stabile e piuttosto semplice da usare;
  • Drauger, una distro totalmente concentrata sul gaming. Con driver Nvidia e AMD preinstallati, si presenta come l'ambiente ideale per software come Steam, Lutris e WINE. La piena compatibilità con controller Xbox e PlayStation conferma ulteriormente questa vocazione.

E per quanto riguarda la sicurezza? Anche se Linux offre solitamente adeguate garanzie a riguardo, è sempre meglio avere un pizzico di accortezza. In tal senso, una soluzione come hide.me può offrire tutta la tranquillità di chi usa il sistema del pinguino per giocare online.

Giocare sicuri con Linux? Una buona VPN è la garanzia definitiva

Quando si parla di hide.me si fa riferimento a una piattaforma ben nota nell'ambiente. Ma cosa è in grado di offrire ai suoi clienti?

Innanzi tutto si tratta di un servizio in grado di funzionare su Ubuntu e su tutte le principali distro Linux (oltre che in ambiente Windows, Mac, Android e iOS). La VPN in questione si avvale della tecnologia Bolt, che rende la connessione molto più veloce e il filtraggio IP con un impatto pressoché nullo sulla banda.

Altra caratteristica degna di nota è il supporto per IPv6 nativo e una relativa semplicità di utilizzo. L'operatore offre delle guide alla portata di tutti per configurare la VPN rapidamente e navigare protetti in pochi minuti.

A rendere ancora più interessante hide.me è un'offerta imperdibile. Sottoscrivendo un abbonamento annuale, è possibile pagare solamente 45 euro rispetto ai 194,85 del prezzo di listino. Di fatto, si parla di solamente 3 euro al mese per poter navigare in maniera anonima e protetta.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
31 12 2021
Link copiato negli appunti