Luce e Gas, chiuse 13 istruttorie Antitrust

Luce e Gas, chiuse 13 istruttorie Antitrust

Il mercato libero di luce e gas non ha riversato sugli utenti i vantaggi auspicati, ma l'antitrust si sta muovendo per fermarne le distorsioni.
Il mercato libero di luce e gas non ha riversato sugli utenti i vantaggi auspicati, ma l'antitrust si sta muovendo per fermarne le distorsioni.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha comunicato di aver chiuso 13 procedimenti istruttoriper mancanza di trasparenza nella prospettazione delle condizioni economiche di fornitura di energia elettrica e gas sul mercato libero“. Si tratta di azioni di importanza capitale in quanto da mesi è noto il fatto che il mercato libero non abbia trasmesso ai cittadini quei vantaggi economici che la concorrenzialità avrebbe dovuto prospettare rispetto al mercato tutelato.

Antitrust, diffide al mercato di luce e gas

L'Antitrust ha spiegato che 11 dei procedimenti istruttori si sono chiusi accettando gli impegni presentati dalle rispettive società (Enel Energia, Optima, Green Network, Illumia, Wekiwi, Olimpia-Gruppo Sinergy, Gasway, Dolomiti Energia, E.On, Axpo e Audax), mentre due si sono conclusi con l'accertamento delle pratiche commerciali scorrette (Argos e Sentra Energia).

Spiega il Garante:

L'attività istruttoria dell’Autorità si fonda su un’ampia analisi della documentazione contrattuale e promozionale delle offerte commerciali proposte dai principali operatori del settore e sull'esame di numerose segnalazioni da parte dei consumatori. Da queste sono emerse importanti criticità e una generale ingannevolezza o omissione di informazioni su alcune componenti del prezzo di fornitura di energia elettrica e gas sul mercato libero e, spesso, la previsione di oneri nascosti, impropri e non dovuti dai consumatori.

L'AGCM ha spiegato inoltre di aver invitato aziende quali Eni Gas e Luce, A2A e Sorgeniaa rendere più chiare e complete le comunicazioni promozionali, attuali e future, indicando con la stessa evidenza grafica tutti gli oneri applicati dalle società di vendita per la fornitura dell’energia elettrica e del gas, così da consentire ai consumatori di scegliere consapevolmente le offerte presenti sul mercato libero“.

Il mercato libero di luce e gas è un ambito di grandi potenzialità, ma ha dimostrato di non sapersi esprimere ai livelli auspicati. L'azione dell'antitrust è pertanto fondamentale per arginare quelle distorsioni che hanno fin qui bloccato la situazione.

Fonte: AGCM
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 08 2021
Link copiato negli appunti