L'Unione Europea supporta DVB-H

L'Europa punta sullo standard per la TV sul cellulare inventato da Nokia. Ma c'è chi si chiede quanto respiro di mercato possa avere un certo tipo di televisione mobile con l'avanzare di Internet sui cellulari

Roma – La Commissione Europea è intenzionata ad includere il protocollo per la TV mobile noto con il nome DVB-H nella lista degli standard pubblicati sul proprio registro ufficiale. Questa scelta implica che i paesi membri della UE saranno “costretti” ad incoraggiare l’adozione di DVB-H per le rispettive reti.

La decisione arriva quasi a sorpresa , vista l’attività di lobbying svolta da Corea del Sud, BBC, Regno Unito e Università tedesche per favorire la presa in considerazione di T-DMB, alternativa un po’ meno diffusa e sviluppata con fondi provenienti dai suoi attuali sponsor. La speranza era che, analogamente al caso della telefonia mobile statunitense, la UE decidesse di non decidere a favore di un solo concorrente .

Le cose tuttavia erano andate chiarendosi già con la bocciatura di un altro protocollo realizzato da Qualcomm, denominato MediaFLO , giudicato come “soluzione proprietaria” dalla Commissione e per questo scartato dal principio. DVB-H è stato invece preferito perché “tecnologia europea”, sviluppata principalmente da Nokia (ma non solo ) e in cui la UE avrebbe anche investito diversi milioni di euro .

“Capisco che la competizione tra diversi standard, in certi casi, possa essere un buon modo per lasciare che sia il mercato a scegliere la migliore soluzione” ha detto Viviane Reding, membro del comitato regolatore per le telecomunicazioni UE: “Ma abbiamo aspettato anche troppo. Le opportunità si stanno dissolvendo. È ora di rompere lo stallo “. La scelta potrebbe essere dunque stata presa sulla scia di quanto accaduto con il GSM negli anni novanta, per tentare di replicarne il successo.

Se pure il DVB-H fa passi da gigante nelle istituzioni, non si può dire lo stesso per i terminali pronti ad adottarlo. L’ ultimo della breve lista, tra i pochi non legato al marchio di una compagnia telefonica, è stato appena rilasciato da Nokia stessa. La prima versione di Symbian OS ufficialmente compatibile sarà disponibile solo nel 2009 , mentre ancora restano vive le polemiche sulle modalità di implementazione scelte per adottare il protocollo.

Nel 2004 , lo European Telecommunications Standards Institute ( ETSI ) aveva già approvato l’adozione di DVB-H come standard europeo. Nelle stime della UE, la TV mobile dovrebbe essere in grado di generare vendite per quasi cinque miliardi di euro già nel 2009. Sempre che la NetTV e il WiFi non ne stravolgano i piani.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • p2psicuro scrive:
    MUTE e ANTSp2p
    volete tutelare la privacy vostra ed evitare di andare dalle associazioni consumatori per fare causa dopo che hanno dato a tutti nome cognome indirizzo di casa vostra?usate quei 2 programmi li, cosi almeno vi eliminate il problema di dover dormire tranquilliun po come in certi posti dove girano troppi delinquenti per strada e la gente prima si mette a fare le ronde e poi mette un cane feroce in giardino per evitare visite non gradite a casa propria di derubatori
    • desco scrive:
      Re: MUTE e ANTSp2p

      usate quei 2 programmi li, cosi almeno vi
      eliminate il problema di dover dormire
      tranquilliho provato a cercarli per linux, ma non ho capito se sono abbandonati o e da molto che non li sviluppano più. Mute mi sa che va solo su winz. Il punto vero è che non sono facili. Per facili intendo, un istaller o una voce presente nei repo di ubuntu, ed un wiki chiaro e multilingua. Lo so che non è facile fare queste cose, ma se si vuole che si diffondano sono le prime cose da fare.
  • Bobby solo scrive:
    ...più o meno...
    ...beh, piu o meno, direi...Il problema è che paghi una 20 Mega e non ne pui usufruire e ti dicono "si, ma la velocità è quella di punta, non la garantita" (perchè, diciamolo apertamente, in Italia NON ESISTE velocità garantita come non esistono MAI garanzie sui servizi che si promettono a chi li paga!)...Quindi che vai a 1 kb o a 1000 per loro non cambia nulla: si pubblicizza la velocità così la gente abbocca e poi con la banda ci si fa il caxxo che si vuole, tanto non si hanno alternative ONESTE al furto (perchè, alla fine, questo è!)...Poi la cosa ancora migliore è che qui in Italia nessuno dice nulla su limitazioni e altro, tutte supposizioni quando vedi che da ftp, mulo e compagnia bella vai "a carbonella" mentre per fare una ricerchina su google vai come un missile...Proprio scandaloso... e nessuno che potrebbe intervenire a riguardo fa nulla, tanto il picio di turno paga e non gli si offrono alternative....
    • avanti-popo lo-alla-li bertà scrive:
      Re: ...più o meno...
      allora l' Autorità garante per la concorrenza e il mercato dovrebbe intervenire e sanzionare!!!"Dal 29 aprile 2005 è in vigore la legge numero 49 del 6 aprile 2005 contenente le "Modifiche all'articolo 7 del decreto legislativo 25 gennaio 1992, numero 74, in materia di messaggi pubblicitari ingannevoli diffusi attraverso mezzi di comunicazione" che sanziona con multe salate chi promuove prodotti i cui requisiti non rispondono alla realtà."
  • pang scrive:
    lo stesso in italia.
    con alice 20 mega, arrivo come massimo a 400KB, ogni tanto di più, ma mai più del doppio, scaricando file normali. oltre a questo, di giorno il mulo sembra stanco, certo la notte corre abbastanza veloce, ma non è una scusa per andare a 50-60 di giorno, e che cavolo.è semplicemente una truffa, con l'informatica è sempre stato così, tanto chi lo capisce? e anche se lo capisci chi si deve vergognare sei tu. è come se un pappa ti denunciasse, dopo averti preso i soldi della prestazione della sua socia-schiava, e i carramba fossero solidali con lui.
    • MeX scrive:
      Re: lo stesso in italia.
      di giorno vai più lento che di sera... perchè di sera sono online i ragazzi USA... che hanno molta più banda in upload... Poi... ringrazia che puoi rubare quello che vuoi con il P2P... ora ci si lamenta anche perchè "di giorno non è abbastanza veloce".... :(
      • DarkDantesh scrive:
        Re: lo stesso in italia.
        - Scritto da: MeX
        di giorno vai più lento che di sera... perchè di
        sera sono online i ragazzi USA... che hanno molta
        più banda in upload...eh?ci sonto anche tante utenze in europa con linee veloci in upload.. certo, sicuramente meno che in USA, ma comunque ce ne sono a bizzeffe.. mica sono tutti poveracci; chi può permetterselo e si fa mettere 512kb in upload o anche 1mb c'è anche in europa.e tutto questo senza contare l'Asia (Giappone, ecc.) con fusi orari differenti dai nostri (europei) e anche da quelli usa.
        Poi... ringrazia che puoi rubare quello che vuoi
        con il P2P... ora ci si lamenta anche perchè "di
        giorno non è abbastanza veloce"....
        :(eh?tanto per cominciare il p2p in sè è del tutto innocuo, è solo uno strumento.sarebbe come dire che la scienza è cattiva perchè ha permesso (e permette tutt'ora) di costruire la bomba H o armi di distruzione di massa. che discorso è?esattamente come la scienza in sè è neutrale e innocua, allo stesso modo lo è anche il p2p.semmai è chi lo usa in modo non adeguato che sbaglia, ma non certo lo strumento in sè.fattene una ragione.
      • Sgabbio scrive:
        Re: lo stesso in italia.
        rubare? Sottraggo qualcosa a qualcuno ? hoooo lavorare per una casa discografica fa strani effetti....
        • DarkDantesh scrive:
          Re: lo stesso in italia.
          - Scritto da: MeX
          Adesso con 20.000 copie vendute in Italia vinci
          il disco di platino, negli anni 80 se vendevi
          20.000 copie eri l'ultimo in
          classifica.quella degli anni '80 sì che era vera e bella musica!non come certe schifezze che girano oggi.ergo, la musica anni '80 meritava eccome di vendere tanto e di essere comprata il più possibile.su quella di oggi avrei qualche dubbio invece...
      • Reolix scrive:
        Re: lo stesso in italia.
        - Scritto da: MeX
        di giorno vai più lento che di sera... perchè di
        sera sono online i ragazzi USA... che hanno molta
        più banda in upload...

        Poi... ringrazia che puoi rubare quello che vuoi
        con il P2P... ora ci si lamenta anche perchè "di
        giorno non è abbastanza veloce"....
        :(Non meriteresti risposte perchè se conoscessi la struttura della rete capiresti di aver detto una fesseria, sia perchè sei fuori dalla mente del Creatore se pensi che scaricare sia rubare e le major siano Onlus......
    • m00f scrive:
      Re: lo stesso in italia.
      e perchè non disdici?
      • pelliccia nell'uovo scrive:
        Re: lo stesso in italia.
        - Scritto da: m00f
        e perchè non disdici?perché con tele2 si hanno maggiori problemi, con fastweb si arriva fino a due mega. Non ci sono alternative, almeno non ne vedo io, telecom è ingombrante, ma, per ora, offre ancora dei servizi migliori, almeno in provincia. A me piacerebbe qualcosa tipo fonera o simili, ma oltre a non essere in una città grande non so neanche se sono possibili dal punto di vista legale che da quello reale.
    • Simone scrive:
      Re: lo stesso in italia.
      Ringrazia che tu hai una pseudo 20 mbit!!! io non posso avere nemmeno una 640 del cavolo -.-
      • MeX scrive:
        Re: lo stesso in italia.
        e io la sera non posso dormire con le finestre aperte perchè c'è traffico fino alle 2 di notte......però "ho la banda larga"
Chiudi i commenti