macOS Catalina 10.15.5 è un elisir per la batteria

Al via il rollout pubblico del nuovo aggiornamento per macOS Catalina: la novità più importante è quella battezzata Battery Health Management.
Al via il rollout pubblico del nuovo aggiornamento per macOS Catalina: la novità più importante è quella battezzata Battery Health Management.
Guarda 9 foto Guarda 9 foto

Ha preso il via il rollout dell’aggiornamento che porta il sistema operativo macOS Catalina alla versione 10.15.5. Un update di cui abbiamo già scritto su queste pagine nell’ultimo mese e mezzo, prima con un rumor sulle novità, poi in occasione del debutto di una release per gli sviluppatori. Oggi il pacchetto è a disposizione di tutti coloro in possesso di un Mac compatibile.

macOS Catalina 10.15.5 con Battery Health Management

A livello di funzionalità l’introduzione più importante prende il nome di Battery Health Management. Come si può intuire si tratta di un sistema ideato dalla mela morsicata con l’obiettivo di allungare il ciclo vitale della batteria analizzando le abitudini dell’utente e gestendo in modo ottimale i cicli di ricarica così da ridurre al minimo lo stress per gli elementi che compongono il modulo, a seconda se il laptop viene usato in mobilità oppure sempre connesso all’alimentazione. L’opzione può ad ogni modo essere disattivata se lo si ritiene opportuno.

Battery Health Management in macOS 10.15.5 è progettato per migliorare il ciclo vitale della tua batteria riducendo la velocità di invecchiamento delle sue componenti chimiche. La feature lo fa monitorando la cronologia della temperatura raggiunta e i pattern di ricarica.

La funzionalità Battery Health Management di macOS Catalina

Apple garantisce che le informazioni raccolte ed elaborate rimangono salvate in locale e non vengono in alcun modo condivise a meno che non si decida in modo volontario di inviare all’azienda alcuni dati statistici in forma del tutto anonima.

Altre novità di macOS 10.15.5 riguardano FaceTime (con un’opzione per evitare che il riquadro associato a chi parla venga ridimensionato automaticamente) e la calibrazione del Pro Display XDR. A questo si aggiunge l’immancabile elenco di bugfix per la correzione dei problemi emersi con le versioni precedenti della piattaforma.

Fonte: Apple
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti