Malaysia, la lista nera del file sharing

Il governo di Kuala Lumpur ha redatto una lista di dieci siti P2P che saranno oggetto di blocchi da parte degli ISP nazionali. Mentre il Regno Unito si prepara a combattere la propaganda terroristica in Rete

Roma – Lo stato della Malaysia ha seriamente deciso di marcare stretto la Rete. Dopo l’istituzione del servizio di posta elettronica istituzionale obbligatoria, la Malaysia ha ordinato agli ISP nazionali di bloccare 10 siti ritenuti dediti al file sharing in violazione del Malaysian Copyright Act del 1998.

La lista nera include: The Pirate Bay , warez-bb.org , movie2k.to , megavideo.com , putlocker.com , depositfiles.com , duckload.com , fileserve.com , filestube.com e megaupload.com .

La comunicazione proviene dalla Malaysian Communications and Multimedia Commission (SKMM) dopo che gli utenti della Rete avevano segnalato un sensibile calo della velocità di connessione e, in alcuni casi, l’inaccessibilità totale a siti quali Megaupload e Fileserve . A questo punto, una lettera di protesta è stata inviata alla commissione nazionale che si occupa di regolare le telecomunicazioni nello stato asiatico, con la richiesta di far luce sul nuovo regime di filtri che colpiscono la Rete.

La risposta non è tardata ad arrivare: la Commissione dichiara, sostanzialmente, di avere il dovere di proteggere e difendere le leggi malesi da ogni possibile tentativo di violazione .

Secondo gli osservatori una decisione del genere si pone in contrasto con le recenti dichiarazioni rilasciate dal primo ministro Datuk Seri Najib Razak, il quale aveva promesso che il suo governo non avrebbe più tentato di soffocare la Rete.

Sullo stesso solco, sebbene con fini e diversi, si colloca una proposta del governo britannico che vorrebbe creare una ulteriore “national blocklist” per prevenire l’accesso a siti volti alla promozione del fondamentalismo islamico e altri estremismi .

Secondo il segretario di stato Theresa May, la proposta è volta a fronteggiare le minacce terroristiche alle quali è costantemente sottoposto il Regno Unito. Le misure di filtraggio di determinati contenuti illegali online rientrano nella strategia governativa finalizzata alla prevenzione del terrorismo. I soggetti che si intende tutelare sono le scuole, i college e le biblioteche, i cui computer saranno costantemente monitorati.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Flash centrato con l'obiettivo?
    La fiera degli occhi rossi! E pure bianchi!
    • Rover scrive:
      Re: Flash centrato con l'obiettivo?
      Con i prelampi il problema non esiste. Anche perchè su un corpo così piccolo il disassamento flash-lente sarebbe ampiamente insufficiente.
      • Michele_ scrive:
        Re: Flash centrato con l'obiettivo?
        vabbe.. se andate a spende 700 euro per una macchinetta con obiettivo a F1.4 e state a pensà al falsh... potete anche accontarvi di una di quelle macchinette che trovi dentro i fustini della lavatrice..
        • Doh scrive:
          Re: Flash centrato con l'obiettivo?
          - Scritto da: Michele_
          vabbe.. se andate a spende 700 euro per una
          macchinetta con obiettivo a F1.4 e state a pensà
          al falsh... potete anche accontarvi di una di
          quelle macchinette che trovi dentro i fustini
          della
          lavatrice..Ecco, appunto, mi piacerebbe sapere come fanno a giustificare un prezzo così elevato. Quella macchina non è una reflex, la sua produzione costa pochissimo: non c'è il pentaprisma, non c'è lo specchio con la sua meccanica, non ci sono ghiere e manopole, tutte componenti ottico/meccaniche di precisione e quindi costose. Questa macchina di fatto al produttore costa come una compatta (aggiungeteci forse 10 euro di sensore 4:3 e altri 5 di baionetta per obiettivi) e viene venduta al prezzo di una reflex vera. Rispetto alla quale però ha alcuni limiti operativi che per un fotoamatore evoluto sono importanti (e non parlo del flash).
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Flash centrato con l'obiettivo?
            - Scritto da: Doh
            - Scritto da: Michele_

            vabbe.. se andate a spende 700 euro per una

            macchinetta con obiettivo a F1.4 e state a pensà

            al falsh... potete anche accontarvi di una di

            quelle macchinette che trovi dentro i fustini

            della

            lavatrice..

            Ecco, appunto, mi piacerebbe sapere come fanno a
            giustificare un prezzo così elevato. Quella
            macchina non è una reflex, la sua produzione
            costa pochissimo: non c'è il pentaprisma, non c'è
            lo specchio con la sua meccanica, non ci sono
            ghiere e manopole, tutte componenti
            ottico/meccaniche di precisione e quindi costose.
            Questa macchina di fatto al produttore costa come
            una compatta (aggiungeteci forse 10 euro di
            sensore 4:3 e altri 5 di baionetta per
            obiettivi) e viene venduta al prezzo di una
            reflex vera. Rispetto alla quale però ha alcuni
            limiti operativi che per un fotoamatore evoluto
            sono importanti (e non parlo del
            flash).Mi hai tolto le parole di bocca, il segmento delle reflex mirror less è sicuramente interessante, ma perchè mai devono costare più di una reflex entry level che comunque è superiore in ogni comparto?Oggi vendono delle compatte sotto i 200 euro con zoom 10X e scegliendo il marchio giusto anche una discreta libertà nelle funzioni manuali, a questo punto trovo assai più conveniente puntare su una di queste compatte, con magari un buon grandangolo per le foto di tutti i giorni e riservare una vera reflex ai casi particolari (foto macro, foto notturne con flash e foto in posa b, ritratti, foto sportive o naturalistiche).Cavolo una compatta pesa 150-180 grammi la porti dovunque senza problemi , costa relativamente poco (furti, cadute accidentali ecc) e ti fa delle discrete foto, specie in condizioni di illuminazione ottimali, perchè mai dovrei strapegarmi dietro una reflex + corredo di ottiche (due zoom, lieve tele, grandangolo e lenti e soffietti per il macro, cavalletto, al peso di una decina di Kg ?
          • ...... ....... scrive:
            Re: Flash centrato con l'obiettivo?
            Io ho preferito prendere una nex-5, con 2 obiettivi.L'unica prerogativa era avere un peso e dimensione estremamente ridotto (come una compatta). E qualità del sensore e basso rumore quasi al top.Non servirà per fare foto amatoriali, ma esclusivamente foto di lavoro in cantieri, spesso con pochissima luce. Serviva un dettaglio molto alto.Il fatto che non si possano scambiare le ottiche con altri è completamente ininfluente. Serviva solamente un sensore più grande/sensibile possibile.Non sarà possibile rivenderla, scambi ecc.voi cosa avreste scelto? (considerando la necessità del punta e scatta da "ignoranti").
          • Michele_ scrive:
            Re: Flash centrato con l'obiettivo?
            ecco allora tenetevi forte:tempo qualche anno e le reflex entry-level verranno del tutto soppiantate da queste macchinette.il pentaprisma, lo specchio, la meccanica che c'è dietro sono cose totalmente inutili, ingrombranti, pesanti e soprattutto "meccaniche" e quindi delicate. Se si ha la possibilità di accendere un sensore per 1/4000 sec secondo voi, che senso ha costruire una meccanica complessa che gestisce schifose tendine che faranno passare la luce per tale tempo?non pensate che il pentaprisma sia solo una tecnologia che ci portiamo dietro dal 900, ideato solo perche c'era da impressionare una pellicola?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Flash centrato con l'obiettivo?
            - Scritto da: Michele_
            ecco allora tenetevi forte:
            tempo qualche anno e le reflex entry-level
            verranno del tutto soppiantate da queste
            macchinette.
            il pentaprisma, lo specchio, la meccanica che c'è
            dietro sono cose totalmente inutili,
            ingrombranti, pesanti e soprattutto "meccaniche"
            e quindi delicate. Se si ha la possibilità di
            accendere un sensore per 1/4000 sec secondo voi,
            che senso ha costruire una meccanica complessa
            che gestisce schifose tendine che faranno passare
            la luce per tale
            tempo?
            non pensate che il pentaprisma sia solo una
            tecnologia che ci portiamo dietro dal 900, ideato
            solo perche c'era da impressionare una
            pellicola?Effettivamente anche Io stavo facendo le medesime riflessioni, attualmente la tecnologia è evoluta ad un livello tale che le reflex non sembrano più essere la soluzione migliore, le compatte afflitte dal problema della parallasse con il digitale hanno risolto il problema, sono incredibilmente leggere e offrono escursioni focali 10X in un taschino, o le reflex si danno una mossa, passaggio anche nel segmento economico al full frame ed una revisione degli ingombri o finiranno per essere accantonate!
    • Number 6 scrive:
      Re: Flash centrato con l'obiettivo?
      - Scritto da: ruppolo
      La fiera degli occhi rossi! E pure bianchi!Si chiama EVIL, mi aspetto che bruci gli occhi del soggetto con un laser prima di scattare. :)
  • Marije scrive:
    marije.vanderwiel@gmail.com
    Video with English subtitles! http://www.youtube.com/watch?v=qGuiCJU-zc8
Chiudi i commenti