Manhunt 2 non sarà venduto in UK

Il divieto non colpisce solo i minori: anche agli adulti britannici sarà impedito procurarsi all'interno dei confini nazionali una copia del sequel di un celeberrimo e controverso videogioco

Londra – Si riempiono le vele della censura nel Regno Unito, dove si è deciso nelle scorse ore che il videogame noto come Manhunt 2 non potrà essere venduto all’interno del paese, con un divieto di importazione e distribuzione che colpisce tutti gli operatori del settore.

A decidere la censura totale del titolo, che colpisce tutti i cittadini senza distinzione di età, è stata la potente British Board of Film Classification – BBFC secondo cui il gioco è denso di “sadismo casuale” e “violenza immotivata” ed è focalizzato “sul ripetersi ossessivo di brutali uccisioni”. A detta degli esperti della Board, Manhunt 2 , titolo di punta di Rockstar Games , che era atteso per il lancio nei prossimi giorni, “incoraggia costantemente l’assassinio”.

Un gioco pericoloso insomma, spiegano alla BBC , secondo cui la release del videogioco potrebbe tradursi in rischi per la popolazione . Un’affermazione che si spiega con il fatto che il primo Manhunt , peraltro censurato in Australia , sia stato considerato da certi media inglesi l’elemento scatenante di un fatto di cronaca nera, un omicidio avvenuto nel 2004 ad opera di un ragazzo di 17 anni.

Secondo la Board, “il focalizzarsi del gioco continuamente e senza posa su omicidi e violenze brutali e la pressoché totale assenza di altri elementi di soddisfazione per il giocatore, uniti ad un contesto narrativo diverso, differenziano questo gioco dal primo Manhunt”. Il nuovo titolo di Rockstar, dunque, sarebbe ancora peggio del primo e, dunque, intollerabile, persino per un videogamer adulto.

A questo punto, come riporta il Guardian , la decisione della Board potrà essere contestata entro le prossime sei settimane dal produttore del videogame, se deciderà di presentare appello. Una decisione probabile, se si pensa che quando la Board nel 1997 decise di bloccare il chiacchieratissimo Carmageddon , proprio in appello il gioco fu “assolto” e venne distribuito sul mercato.

Qui sotto il trailer del videogame:

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • NomeCognome scrive:
    San Google aggira le censure Prodiane
    Al solito Google arriva dove il Governo fallisce.Il Governo censura Internet? Basta inserire l'indirizzo censurato su google ed ecco che dalla cache di google si legge tutto ciò che il Governo ha deciso di censurare.Più semplice di così!
  • Sgabbio scrive:
    era come dicevo io.
    Ovvero questo genere di "oscuramento" serve solo ad oscurare più siti internet.....
  • ... scrive:
    Le cose o si fanno bene o...
    ...avrebbero dovuto individuare la locazione fisica del server e sradicarlo a colpi di martello. Altro che censura a via dns
    • codroipo scrive:
      Re: Le cose o si fanno bene o...
      - Scritto da: ...
      ...avrebbero dovuto individuare la locazione
      fisica del server e sradicarlo a colpi di
      martello. Altro che censura a via
      dnsguarda che la locazione si conosce benissimo: Germania.Domandati invece perchè in Germania non lo hanno "sradicato".
    • Alucard scrive:
      Re: Le cose o si fanno bene o...
      Perché non è uno stato governato da gente ignorante e liberticida come l'Italia.
  • LordAzuzu scrive:
    Alla fine basta un proxy...
    Beh, alla fine per visualizzare i siti che il nostro governo censura basta utilizzare un proxy straniero, la cosa funziona anche con i siti di scommesse online non autorizzati dal governo italiano. Purtroppo siamo in mano ad incompetenti.
    • Piero Marsiaj scrive:
      Re: Alla fine basta un proxy...
      Sentiamo il suggerimento di una persona competente allora: come si fa, tu che hai la compenza, ad evitare che via proxy pubblici esterni alla giurisdizione italiana si possa accedere ai siti oscurati?Non sarai mica per caso un incompetente anche tu ?
      • -=| scrive:
        Re: Alla fine basta un proxy...
        non si censurano arbitrariamente i siti e basta?!?!! ci sono i pedofili? se parlano delle loro questioni (e basta) non fanno alcun reato penale (libertà di parola, è riconosciuta da tutti i pesi europei...); se li beccano che fanno qualcosa di illegale *zakkete!* e buttano la chiave. Pretendere di oscurare un sito senza partire dalla fonte è sciocco, ma funziona con le masse di utonti e quindi passano per buoni e bravi. Keep it simple, stupid.
  • Gazzelloni vien dal mar scrive:
    X la redazione
    Credo di avere dei problemi mentali, ma non riesco piu' a rispondere ai post degli altri utenti (sotto i post non compare il link rispondiquota). Ditemi per favore che non e' cosi'!!hola
    • Gazzelloni vien dal mar scrive:
      Re: X la redazione
      - Scritto da: Gazzelloni vien dal mar
      Credo di avere dei problemi mentali, ma non
      riesco piu' a rispondere ai post degli altri
      utenti (sotto i post non compare il link
      rispondiquota). Ditemi per favore che non e'
      cosi'!!

      holaE' un problema mentale, confermo. Pero' vi giuro che nella schermata precedente non comparivano...hola
    • Gazzelloni vien dal mar scrive:
      Re: X la redazione
      - Scritto da: Gazzelloni vien dal mar
      Credo di avere dei problemi mentali, ma non
      riesco piu' a rispondere ai post degli altri
      utenti (sotto i post non compare il link
      rispondiquota). Ditemi per favore che non e'
      cosi'!!

      holaMa che accidenti avete combinato?!!!!!!!!!! Non si puo' piu' rispondere alle risposte??!! Non si possono piu' innescare thread??!!! SE e' cosi' viuol dire che siete impazziti, ma probabilmente sono io ad essere stanco...hola
  • tor scrive:
    La solita figura da ignoranti fascisti
    Ecco cosa riporta un avviso speciale sul sito, al link:http://www.ibld.net/specialnotice.htmlUn giornale italiano ha iniziato una campagna di odio contro IBLD. Questa è una violazione dell'articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo fatta dalle nazioni unite, e della Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea. E' anche una vergogna per le persone oneste in Italia. I cittadini italiani rispettosi della legge dovrebbero protestare contro questa campagna di odio.An Italian newspaper has initiated a campaign of hatred against IBLD. This is a violation of the United Nations Universal Declaration of Human Rights, Article 19, and the Charter of Fundamental Rights of the European Union. It is also a disgrace to the good people of Italy. Law abiding citizens of Italy should protest against this hate campaign.Dal 13 giugno, il governo italiano ha "bloccato" l'URL di IBLD, un'altra violazione della Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea. Tuttavia, IBLD ha tratto grossi benefici dalla campagna di odio e dalla censura, che hanno prodotto piu di 12.000 visite al sito.As of 13 June, the Italian government has "blocked" the IBLD URL, another violation of the Charter of Fundamental Rights of the European Union. Nevertheless, IBLD has benefited greatly by the hate campaign and the censorship, which have caused over 12,000 visits to the site.
    • Miki scrive:
      Re: La solita figura da ignoranti fascisti
      Sei bello tu bastardo comunista con quel maiale di prodi ladro tassatutto
    • Me Stesso scrive:
      Re: La solita figura da ignoranti fascisti
      O la solita figura da comunisti pedofili?
    • Sardugno scrive:
      Re: La solita figura da ignoranti fascisti
      Se il sito IBLD fosse sempre letto da persone intelligenti, si qualificherebbe qual'è: un immensa porcata scritta da un crucco delirante e malato. Non ha senso che un bambino possa essere considerabile consenziente di qualcosa, perché ci vuole la giusta maturità per valutare molte cose e difendersi dai pericoli. Messo così, quel sito è solo ridicolo. Purtroppo la sua funzione è di punto di ritrovo per altri pedofili, gente a cui dovrebbe essere impedito organizzarsi e fare proseliti. Probabilmente i pedofili allo stato attuale sono incurabili, sono devianze mentali che le medicine attenuano ma non eliminano: forse in futuro con il progredire dello studio del funzionamento del cervello umano potrebbero riparare i loro neuroni.
    • Godraicolso doinkul scrive:
      Re: La solita figura da ignoranti fascisti
      sardugno sono solo illazioni, magari vogliono solo abbassare l'aoc e discutere su leggi discutibili. Vivi e lascia vivere. Se ci sono eccessi vanno puniti quelli. Non vedi la strumentalizzazione che ne fanno i politici? è una vergogna per ogni essere dotato di intelletto
    • Ciccio scrive:
      Re: La solita figura da ignoranti fascisti
      Piuttosto la solita figura da COMUNISTI ignoranti e oppressori..
  • Gazzelloni vien dal mar scrive:
    Ecco perche'...
    ...eminenti cervelli hanno realizzato TOR, ed eminenti benefattori offrono le loro risorse per rendere effettiva la rete tor. Cominciamo a svegliarci, che se dormiamo un altro po facciamo la fine di Biancaneve...hola
    • mytom scrive:
      Re: Ecco perche'...
      peccato che chi usa tor sia automaticamente messo sotto sorveglianza (almeno in germania...)
    • medioman scrive:
      Re: Ecco perche'...
      QUali sono le tue fonti mytom? Non e' certo impossibile con l'ausilio di qualche scriptino java risalire ad un utente tor ma non e' certo una cosa generalizzabile. Se poi l'intelligence fornisca nodi tor "civetta" per recuperare il trace di alcuni utilizzatori non lo so, anzi si, ma di questo non mi preoccuperei certo quale utilizzatore "normale".hola
    • Brontoleus scrive:
      Re: Ecco perche'...
      Anche con nodi "civetta" è comunque impossibile sapere di più. Ammesso e non concesso che il nodo civetta riceva una richiesta, se è il destinatario (cioè passato il numero di nodi impostato da chi ha fatto la richiesta) decritterà la richiesta altrimenti la richiesta è impossibile da decifrare.Se comunque ci riesce, o se è il destinatario, non conosce chi ha fatto materialmente la richiesta ma solo chi gliel'ha passata, che tipicamente non è mai chi l'ha fatta ma se anche per assurdo lo fosse non ha nessuna prova che lo sia.Finché ci sarà anche un solo nodo che non è "civetta" è impossibile bloccare TOR. E dato che i sorgenti sono pubblici, anche impedirne la diffusione e lo sviluppo è impossibile, neanche per lo stesso autore.E dimostrarne l'utilizzo è altrettanto difficile, visto che non vengono salvati log e tipicamente viene installato su chiavi USB o supporti comunque esterni al computer, che ci vuol nulla a distruggere e buttar fuori dalla finestra prima dell'inizio di una perquisizione (non che comunque installarlo sul PC comporti molti rischi visto che come detto non vengono mai creati log).------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • medioman scrive:
      Re: Ecco perche'...
      Purtroppo Brontolus per fare il trace di un utente tor basta disporre di un nodo e di qualche riga di codice js, sempre che il client non abbia disabilitato Js...hola
      • jean-luc scrive:
        Re: Ecco perche'...
        Guardate che Tor non è un tool fuorilegge, per esempio sta in tutti i repository di Linux. Basta qualche click di mouse con qualsiasi packet manager, p.e. Synaptic, e te lo trovi installato.
        • jean-luc scrive:
          Re: Ecco perche'...
          ah dimenticavo... disabilitare javascript è fondamentale per usare Tor... lo trovi scritto dovunque.
  • TNT scrive:
    Ok per le proteste ma...
    Questa frase:"Il "listone" di siti censurati che ne esce è impressionante, si tratta di 46 siti internet"Fa veramente un po' ridere. 46 siti sarebbe "un listone impressionante"?
    • codroipo scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      - Scritto da: TNT
      Questa frase:

      "Il "listone" di siti censurati che ne esce è
      impressionante, si tratta di 46 siti
      internet"

      Fa veramente un po' ridere. 46 siti sarebbe "un
      listone
      impressionante"?Considerando che, almeno dal nome fornito, con la pedofilia non hanno davvero nulla a che fare, direi di sì, che 46 è un numero impressionante.
    • codroipo scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      E aggiungo una ulteriore valutazione: se tutti i 46 siti facessero causa al governo italiano chiedendo un risarcimento per i danni all' immagine ed eventuali danni economici causati dall' oscuramento? Se non sbaglio nell' elenco ci sono anche siti (almeno uno) di shopping online.
    • Gazzelloni vien dal mar scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      - Scritto da: TNT
      Questa frase:

      "Il "listone" di siti censurati che ne esce è
      impressionante, si tratta di 46 siti
      internet"

      Fa veramente un po' ridere. 46 siti sarebbe "un
      listone
      impressionante"?Cio' che conta e' il principio. Magari uno di quei siti dispensa notizie utili sulle sostanze cancerogene riscontrate in alcuni prodotti. In questo caso non ritieni che il privarti di tali informazioni rappresenti un problema reale?hola
    • Daniele scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      «Punirne uno per educarne cento».   (Mao Tse-Tung)«Punirne cento per educarne uno». (Il Governo Italiano)
    • dierre scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...

      «Punirne cento per educarne uno».
      (Il Governo Italiano)Magnifico!!! :)Ma siamo veramente sicuri che avendolo censurato lo abbiano educato??Da quanto dicono (grazie alla pubblicità che gli abbiamo fatto) invece di farlo cadere in sordina, lo abbiamo pubblicizzato al massimo!!
    • Dimebag scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      beh, considerando che ne dovevano bloccare 1 e ne hanno fermati 46... a me sembra si un "listone"
    • fred scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      E' grave perche':1) quando bloccheranno 1000 ip avranno vloccato 46000 siti2) perche' la censura e' stata fatta non in base al contenuto ma al sanzionalismo mediatico3) perche' sta arrivando la censura facile spesso non giustificata, prima i siti di scommesse (in violazione delle leggi sul commercio europeo), poi quelli di streaming delle partite, ora i siti di pedoporno (ragionevole, ma il caso in discussione forse non lo e') e poi domani vediamo chi salta sul tram;rischiamo che gli americani ci impongano il blocco dei siti p2p-related, che i politici impongano l'oscuramento dei blog e immaginate cos'altro ci venga dietro, poi alla fine ci ritroveremo un'internet cinese che fornira solo negozi online e propaganda.
    • blossoms scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      e psicoattivo.it?
    • Brontoleus scrive:
      Re: Ok per le proteste ma...
      Chojin: no ti dico che il fatto che su un server ci siano 46 siti e non 5000 dipende da un sacco di fattori tra cui la sicurezza dei siti stessi, come detto se un hacker butta giù il server butta giù "solo" 46 siti, se ne butta giù uno che ne tiene 5000 ne butta giù 5000, e le richieste di risarcimento danni potrebbero essere ingenti.Poi comunque non è detto che 46 siti siano pochi, se ogni sito prendesse 10 GB di spazio (è solo per fare un esempio, non parlo del caso specifico) già parleremo di 460 GB, che col RAID in coppia (minimo) sono 920 GB di disco...------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
Chiudi i commenti