Mastodon supera i 2,5 milioni di utenti attivi

Mastodon supera i 2,5 milioni di utenti attivi

Il CEO e fondatore Eugen Rochko ha comunicato che ci sono oltre 2,5 milioni di utenti attivi ogni mese su Mastodon, prima alternativa a Twitter.
Il CEO e fondatore Eugen Rochko ha comunicato che ci sono oltre 2,5 milioni di utenti attivi ogni mese su Mastodon, prima alternativa a Twitter.

Il CEO e fondatore, Eugen Rochko, ha comunicato che su Mastodon ci sono oltre 2,5 milioni di utenti attivi. La crescita esponenziale del social network è iniziata con l’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk. Nel post pubblicato sul blog ufficiale viene anche evidenziato il “boicottaggio” effettuato attraverso la sospensione degli account che hanno condiviso link a Mastodon.

Mastodon: prima alternativa a Twitter

Gli utenti che vogliono lasciare Twitter dopo l’arrivo di Musk hanno l’imbarazzo della scelta, in quanto esistono numerose piattaforme social (non solo Facebook). Mastodon è tuttavia quella più simile a Twitter in termini di layout e funzionalità, quindi il passaggio è praticamente indolore. Il fondatore e CEO Eugen Rochko sottolinea nel post le principali differenze rispetto ai concorrenti.

Mastond non ha un’architettura centralizzata, ma è formato da numerosi server gestiti da un’organizzazione, un singolo individuo o un gruppo di persone, da cui il nome fediverso (server federati), che sono interconnessi tra loro con il protocollo ActivityPub. Inoltre il software è open source. Non c’è nessuna entità superiore (tipo Musk) che decide cosa gli utenti possono condividere. Ogni server ha le sue regole di moderazione.

Rochko ha sottolineato la recente sospensione degli account che hanno pubblicato link al profilo @ElonJet su Mastodon e il ban dei link verso Mastodon, in quanto considerati pericolosi. Quasi tutti gli account sono stati ripristinati, dopo il ritiro della policy che vietava la pubblicità gratuita dei concorrenti di Twitter.

Tra ottobre e novembre, il numero di utenti attivi al mese è aumentato da circa 300.000 a oltre 2,5 milioni. Molti nuovi account appartengono a giornalisti, scrittori, attori, politici e organizzazioni. Dopo alcuni giorni di pausa è ritornato online anche Hive. Sono stati corretti i problemi di sicurezza e migliorate le prestazioni. L’app iOS è stata aggiornata e ora è disponibile anche l’app Android.

Fonte: Mastodon
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 20 dic 2022
Link copiato negli appunti