I medici di famiglia consiglieranno Immuni

La Federazione dei Medici di Medicina Generale prende posizione in favore di Immuni con un impegno formale per promuovere l'uso dell'app.
La Federazione dei Medici di Medicina Generale prende posizione in favore di Immuni con un impegno formale per promuovere l'uso dell'app.
Guarda 19 foto Guarda 19 foto

I medici di famiglia prendono posizione: Immuni è utile ed è un presidio da consigliare ai pazienti affinché adottino ogni misura possibile per il contenimento dei contagi. Non si tratta di un sondaggio o di una azione isolata, ma di un vero e proprio annuncio della Federazione dei Medici di Medicina Generale in occasione di un incontro con il Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Solo scaricando l’App Immuni il sistema sanitario potrà controllare efficacemente i nuovi focolai di infezione da Covid-19 ed evitare di essere costretti ad un nuovo lockdown.

Silvestro Scotti, Segretario Generale della FIMMG

Medici di famiglia consigliano Immuni

Il ruolo dei medici di famiglia è chiaramente fondamentale poiché proprio questi ultimi sono il terminale di una strategia che in Immuni vede semplicemente un avamposto digitale in cerca di possibili situazioni a rischio. Qualora un cittadino riceva una notifica, infatti, il consiglio è quello di riporre particolare attenzione nei comportamenti tenuti (sia in quanto a igiene che in termini di distanziamento sociale), ma in caso di sintomi si indica il medico di famiglia come primo referente per monitorare la situazione.

Nella fase di convivenza con il virus, i medici di famiglia ancora una volta sono in campo, per promuovere l’uso dell’App Immuni, strumento fondamentale e tra i più efficienti per un rapido tracciamento dei contagi“, aggiunge Scotti: “Saranno sempre i medici di famiglia a chiarire ogni dubbio sull’applicazione e a spiegare perché è di vitale importanza attivarla sul proprio cellulare. La medicina generale continua a rappresentare nella propria autonomia uno strumento al servizio della comunità e del Servizio sanitario nazionale. Con il nostro impegno, e l’App Immuni, tornare alla normalità è possibile, puntare sulla medicina generale per parlare con i cittadini di salute resta il metodo più efficace da ieri ma anche oggi e domani, soprattutto perché la fiducia nei nostri confronti nasce dall’aver vissuto la pandemia in prima linea al fianco delle nostre comunità“.

Roberto Speranza, Ministro della Salute, e Silvestro Scotti, segretario FIMMG

Con questo incontro viene cementata un’alleanza fondamentale ai fini delle strategie di contenimento che dovranno garantire all’Italia un autunno quanto più sereno possibile. Viene inoltre riconosciuto il ruolo di Immuni (tutt’altro che garantito dalle prese di posizione della politica), che diventa di fatto la prima app che i medici siano mai andati a consigliare a titolo ufficiale come forma di prevenzione per la salute pubblica.

La campagna informativa sarà realizzata con l’impegno formale dei medici di famiglia FIMMG nel consigliare l’uso dell’app e saranno inoltre affissi appositi manifesti informativi nelle sale d’aspetto e negli studi medici per informare tutti i cittadini circa le potenzialità del servizio e l’utilità sociale dell’installazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 07 2020
Link copiato negli appunti