Microsoft 365 per Mac, passo avanti verso i nuovi M1

Microsoft 365 per Mac, passo avanti verso i nuovi M1

Microsoft ha annunciato un importante aggiornamento di Microsoft 365 per Mac per ottimizzare l'esperienza operativa sui nuovi Mac della generazione M1.
Microsoft ha annunciato un importante aggiornamento di Microsoft 365 per Mac per ottimizzare l'esperienza operativa sui nuovi Mac della generazione M1.

L'era del “Mac vs PC” non è certo passata del tutto e forse non passerà mai fin quando sussisterà il duopolio tra queste due dimensioni, ma le cose sono comunque cambiate di molto e da molto tempo. Succede quindi ora che a pochi giorni dagli annunci legati alla nuova era “M1” dell'area Mac, Microsoft abbia già pronti i propri correttivi per ottimizzare l'esperienza degli utenti Microsoft 365 sui device di Cupertino.

Microsoft 365 per Mac

Si pare anzitutto dal pieno supporto, con il rilascio delle app Microsoft 365 per Mac affinché possano essere pienamente compatibili con i nuovi Mac con M1. “Ciò significa“, spiega Microsoft, “che le nostre app fondamentali – Outlook, Word, Excel, PowerPoint, OneNote – gireranno più rapidamente ed avranno massimo vantaggio dai miglioramenti sui nuovi Mac, offrendo una maggior produttività sugli ultimi MacBook Air, MacBook Pro da 13 pollici e Mac Mini“. Saranno gli aggiornamenti automatici, nel caso, a proporre l'upgrade che ottimizza le app sui Mac di nuova generazione.

Per quanto riguarda Teams, al momento è disponibile con emulatore Rosetta, ma è già in cantiere l'aggiornamento che andrà ad allineare la piattaforma di collaborazione al resto dell'offerta Microsoft 365 per Mac.

Gli aggiornamenti sono relativi tanto al “core” quanto al design delle app, ma vi sono anche passi avanti quali il supporto agli account iCloud sul nuovo Outlook per Mac. Ciò consentirà un utilizzo più semplice e naturale di tutte le proprie risorse operative, con rollout della nuova funzione previsto entro “le prossime settimane”.

iCloud su Outlook

iCloud su Outlook

A tutto ciò si aggiungano una varietà di piccoli miglioramenti (dalla toolbar per la dettatura vocale alla search box Tell Me, passando alla funzione Data from Picture per trasformare le immagini iPhone in informazioni per Excel), corollario di un aggiornamento importante e destinato a rendere la presenza di Microsoft 365 sui Mac sempre più “naturale” e integrata. Senza smontare i principi del “Mac vs PC”, ma creando un territorio condiviso nel quale trovarsi sempre di più a proprio agio su ambo i fronti.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 12 2020
Link copiato negli appunti