Microsoft ha comprato BlueTalon per la privacy

Il gruppo di Redmond annuncia di aver acquisito la californiana BlueTalon: focus su privacy e governance per quanto riguarda la gestione dei dati.
Il gruppo di Redmond annuncia di aver acquisito la californiana BlueTalon: focus su privacy e governance per quanto riguarda la gestione dei dati.

Nuova acquisizione messa a segno da Microsoft: questa volta è toccato a BlueTalon, azienda californiana che opera nell’ambito della privacy. L’ammontare dell’investimento economico messo sul piatto per portare a termine con successo l’operazione non è stato reso noto, ma la società è finora stata in grado di raccogliere finanziamenti per circa 27,4 milioni di dollari da Bloomberg Beta, Maverick Ventures, Signia Venture Partners e dal fondo StartX di Stanford.

Microsoft compra BlueTalon per la privacy

Il servizio sviluppato da BlueTalon consente alle realtà professionali di definire policy per quanto riguarda l’accesso ai dati da parte dei dipendenti, mettendo inoltre a loro disposizione gli strumenti necessari per monitorare se i termini vengono rispettati, compatibilmente con le modalità di funzionamento dei più comuni ambienti software enterprise. Così Rohan Kumar, Corporate VP di Microsoft per Azure Data, ha commentato la notizia.

Le proprietà intellettuali e i talenti acquisiti con BlueTalon costituiscono competenze uniche in termini di Big Data, sicurezza e governance. Questa acquisizione migliorerà la nostra capacità di potenziare i professionisti di ogni industria consentendo loro di affrontare la trasformazione digitale e assicurando un corretto utilizzo dei dati, grazie a una gestione delle informazioni centralizzata permessa da Azure.

Azure e la gestione dei dati

Azure dunque come piattaforma centrale per la gestione dei dati. E non potrebbe essere altrimenti, anche considerando quanto l’infrastruttura cloud abbia assunto importanza nel business di Microsoft.

La squadra di BlueTalon si unirà a quella di Azure Data Governance. Il gruppo di Redmond già mette a disposizione strumenti dedicati allo scopo, ma complice l’entrata in vigore di nuove legislazioni sul fronte privacy (come il GDPR) e in merito alla gestione dei dati, disporre di una soluzione più avanzata e ritagliata su misura in base alle specifiche esigenze potrebbe tradursi in un vantaggio competitivo. Riportiamo in chiusura la dichiarazione di Eric Tilenius, CEO della società acquisita.

Iniziando a valutare le opportunità in termini di partnership con vari importanti provider cloud al fine di offrire un servizio migliore ai nostri clienti, Microsoft ci ha profondamente impressionati. Il team di Azure Data si è rivelato unico per la sua visione relativa alla governance. Abbiamo trovato in loro la scelta perfetta sia per il nostro business sia per la nostra cultura. Così, quando Microsoft ci ha chiesto di unire le forze, abbiamo accettato l’opportunità.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti