Microsoft, al via Build 2015

Windows 10 con la sua vocazione universale dominerà la conferenza dedicata agli sviluppatori. Ora in diretta streaming

Roma – Ha appena preso il via Microsoft Build 2015 , la conferenza che fino a venerdì intratterrà a San Francisco migliaia di sviluppatori avidi di dettagli riguardo all’ecosistema Microsoft, in attesa del concretizzarsi dalle promesse di Windows 10 e disposti a lasciarsi motivare nella partecipazione alla costruzione di un mercato mobile che non ha alternative alla crescita. Se è indubbio che Windows 10 dominerà la scena, per tempistica e per la dimensione dell’ universalità dettata delle scelte aziendali, le speculazioni degli osservatori si affollano sui dettagli degli annunci che Microsoft sceglierà di scodellare.

Anche sulla base delle sibilline dichiarazioni di Gabriel Aul, a capo dell’ Operating Systems Group di Microsoft, tutti si attendono comunicazioni riguardo alle data di lancio del sistema operativo, fissata ufficialmente per l’estate. E magari anche qualche dettaglio relativo a Redstone, aggiornamento che secondo le indiscrezioni circolate di recente estenderà il supporto e le funzioni di Windows 10. Nel corso di Build, poi, c’è chi si attende che Microsoft delinei le strategie di mercato previste per Windows 10, le dinamiche di abbonamento e l’ ancora misterioso Windows 365.

Se gli approfondimenti dedicati al browser Spartan , alle tecnologie Continuum e Cortana e alla relazione tra desktop e mobile sono pressoché scontati, indiscrezioni a cui ha dato voce Paul Thurrott suggeriscono un potenziale colpo di mano che renderebbe l’universalità a cui aspira Windows 10 realmente tale: tanto da garantire il supporto alle applicazioni Android. Non è dato sapere se Redmond offrirà o meno conferma alle speculazioni, ma è probabile che la strategia della convergenza si alimenterà di nuovi strumenti a disposizione degli sviluppatori.

Le scommesse di concentrano poi sulle nuvole di Azure , su Office 365 e le sue API, con cui Microsoft ambisce a trasformare il servizio in una piattaforme aperta agli sviluppatori terzi, sulla RC di Visual Studio 2015, e su un’anteprima di Windows 10 dedicata alla IoT, anticipata dalla compatibilità con Raspberry Pi 2, senza però trascurare Xbox.
A condire l’evento con un tocco di stupore interverrà poi HoloLens , capace di alimentare le aspettative con tecnologie che di giorno in giorno ne delineano il futuro: se è improbabile che Microsoft si soffermerà sul brevetto che designa il visore quale interprete delle emozioni umane, si prevede che verrà concesso agli sviluppatori di indossare un prototipo più avanzato rispetto a quello mostrato nei mesi scorsi.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vindicator scrive:
    tutti esperti qui...
    Negli anni 30/40 i voli transoceanici avevano ancora il navigatore. Con tanto di astrolabio. Naturalmente erano idrovolanti.Dopo la IIGM c'erano i radio fari di navigazione. Non voglio nemmeno entrare nel merito dell'affidabilitá di quella roba.Poi é arrivato il navigatore inerziale, successivamente i GPS.La costante, in qualsiasi di queste epoche, era la quantitá di carta che i piloti si portavano dietro. Mappe, rotte, diari di bordo. Roba pesante, ingombrante e, non ultimo, infiammabile. Perfetta per un'epoca nella quale si poteva tranquillamente fumare in aereo, sigh. bei tempi.altra cosa costante é che in qualsiasi epoca c'erano sempre i luminari di turno che dicevano che "l'astrolabio é piú affidabile dei radiofari". "i radiofari sono piú affidabili dei navigatori inerziali". "i navigatori inerziali sono meglio del GPS".insomma sempre "$past_technology é meglio di $current_technology, $future_technology is simply suicidal".Fosse per loro avremmo ancora cannocchiale e vedette, nei galeoni a vela ovviamente perché le barche a vapore sono pericolose.infine, per i soliti sapientoni, fanboy, funboy e compagnia_varia: Nessuna compagnia aerea usa gli ipad o qualsiasi altro tablet per la navigazione di volo, si tratta semplicemente delle carte di terra e poco altro e, come per tutte queste questioni legate a dispositivi di volo, ci sono severi criteri di omologazione prima che qualcosa entri a bordo, specie dopo il volo Swissair 111.
    • Luca scrive:
      Re: tutti esperti qui...
      Si era capito che non erano collegati direttamente al volo, ma il solo fatto che siano coinvolti nel normale svolgimento è follia allo stato puro! Dovrebbe essere illegale una porcheria del genere!
      • Vindicator scrive:
        Re: tutti esperti qui...
        - Scritto da: Luca
        Si era capito che non erano collegati
        direttamente al volo, ma il solo fatto che siano
        coinvolti nel normale svolgimento è follia allo
        stato puro! Dovrebbe essere illegale una
        porcheria del
        genere!allora questo é il posto giusto:http://www.ntsb.gov/Pages/default.aspxsoluzione pane/salame:https://www.enac.gov.it/Home/http://www.enav.it/portal/page/portal/PortaleENAV/Homemi raccomando la PEC :)
    • volare_oooo o scrive:
      Re: tutti esperti qui...
      - Scritto da: Vindicator
      Negli anni 30/40 i voli transoceanici avevano
      ancora il navigatore. Con tanto di astrolabio.
      Naturalmente erano
      idrovolanti.
      Dopo la IIGM c'erano i radio fari di navigazione.
      Non voglio nemmeno entrare nel merito
      dell'affidabilitá di quella
      roba.
      Poi é arrivato il navigatore inerziale,
      successivamente i
      GPS.Per cominciare il tablet che trovi da mediaworld è un prodotto commerciale non una tecnologia, lo dai a tuo figlio per giocare non ad un pilota per lavorarci.

      La costante, in qualsiasi di queste epoche, era
      la quantitá di carta che i piloti si
      portavano dietro. Mappe, rotte, diari di bordo.
      Roba pesante, ingombrante e, non ultimo,
      infiammabile. Perfetta per un'epoca nella quale
      si poteva tranquillamente fumare in aereo, sigh.
      bei
      tempi.

      altra cosa costante é che in qualsiasi epoca
      c'erano sempre i luminari di turno che dicevano
      che "l'astrolabio é piú affidabile dei
      radiofari". "i radiofari sono piú affidabili
      dei navigatori inerziali". "i navigatori
      inerziali sono meglio del
      GPS".Sono i test che stabiliscono l' affidabilità di una tecnologia e della relativa implementazione non i markettari.
      insomma sempre "$past_technology é meglio di
      $current_technology, $future_technology is simply
      suicidal".Sicuramente $current_technology non è testata a sufficienza. $future_technology non esiste ancora.

      Fosse per loroLoro chi?
      avremmo ancora cannocchiale e
      vedette, nei galeoni a vela ovviamente perché le
      barche a vapore sono
      pericolose.Lisergico.

      infine, per i soliti sapientoni, fanboy, funboy e
      compagnia_varia:Non si capisce a quali fanboy ti riferisci, sei tu che prendi le difese di un prodotto utilizzato in un ambito errato.
      Nessuna compagnia aerea usa gli
      ipad o qualsiasi altro tablet per la navigazione
      di volo, si tratta semplicemente delle carte di
      terra e poco altro e, come per tutte queste
      questioni legate a dispositivi di volo, ci sono
      severi criteri di omologazioneSeveri criteri di omologazione? Le compagnie se ne sbattono questo dice una tragica, lunga storia storia fatta di negligenze e stupidi errori umani.
      prima che qualcosa
      entri a bordo, specie dopo il volo Swissair
      111.Ceeeerto come no:http://buzznews.it/voli-a-rischio-hacker-nuovo-pericolo-nei-cieli-32418/tratto dall' articolo per confutare le tue arrampicate sugli specchi: Praticamente a casa mia si va di switch per non avere seccature con i lamer di quartiere, mentre sui 787 e sugli a380 si va di wireless condivisa fra isis e piloti. Questo è il livello di serietà.
      • Vindicator scrive:
        Re: tutti esperti qui...
        - Scritto da: volare_oooo o
        Praticamente a casa mia si va di switch per non
        avere seccature con i lamer di quartiere, mentre
        sui 787 e sugli a380 si va di wireless condivisa
        fra isis e piloti. Questo è il livello di
        serietà.siamo tutti sicuri che il tuo switch a casa abbia criteri di sicurezza più elevati di qualsiasi acars, fmc, gps o $put_device_here. :)
  • alfa scrive:
    galimba
    ecco la tua spazzatura con la mela sopra
  • Elrond scrive:
    Cioè...
    Tu affidi ad un gadget qualcosa che ha a che fare criticamente con la sicurezza personale? Ad un iCoso, poi?Follie. Anche se non fosse un iCoso.
  • Etype scrive:
    Sronzata Airlines
    LOl,ma quale compagnia fa usare prodotti commerciali ai piloti ? :D Apple poi :D :D :D ... pivelli...
    • pippo cannelungh e scrive:
      Re: Sronzata Airlines
      E non dimentichiamo che ruppolo, bertuccia e compagnia bella l'hanno menata più di una volta con il fatto che le compagnie 'mericane hanno comprato millemilioni di iPad da dare a piloti per i piani di volo e ai meccanici per le schematiche.
  • djechelon scrive:
    Che figura di M..............
    MICROSOFT!!!![yt]eKy9fV_zX_o[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 aprile 2015 21.36-----------------------------------------------------------
  • Luca scrive:
    Non ci credo
    Cioè..... si usano dei tablet destinati al consumatore medio per svolgere queste mansioni???? Ma chi è il genio che ha dato il permesso?P.S. Che sia iOS, Android o altro è irrilevante. La ca.....volata l'ha compiuta la compagnia aerea!
    • prova123 scrive:
      Re: Non ci credo
      - Scritto da: Luca
      Cioè..... si usano dei tablet destinati al
      consumatore medio per svolgere queste
      mansioni???? Ma chi è il genio che ha dato il
      permesso?
      P.S. Che sia iOS, Android o altro è irrilevante.
      La ca.....volata l'ha compiuta la compagnia
      aerea!e soprattutto quanto ci ha guadagnato da questa str*nzata ?
    • panda rossa scrive:
      Re: Non ci credo
      - Scritto da: Luca
      Cioè..... si usano dei tablet destinati al
      consumatore medio per svolgere queste
      mansioni???? Ma chi è il genio che ha dato il
      permesso?
      P.S. Che sia iOS, Android o altro è irrilevante.
      La ca.....volata l'ha compiuta la compagnia
      aerea!Io ricordo ancora quando i trettre' del forum di PI salutavano come grande passo per l'umanita' l'eliminazione dei piani di volo cartacei egregiamente sostituiti dal portafrutta in vetro.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • ... scrive:
        Re: Non ci credo
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Luca

        Cioè..... si usano dei tablet destinati al

        consumatore medio per svolgere queste

        mansioni???? Ma chi è il genio che ha dato il

        permesso?

        P.S. Che sia iOS, Android o altro è
        irrilevante.

        La ca.....volata l'ha compiuta la compagnia

        aerea!

        Io ricordo ancora quando i trettre' del forum di
        PI salutavano come grande passo per l'umanita'
        l'eliminazione dei piani di volo cartacei
        egregiamente sostituiti dal portafrutta in
        vetro.
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma non sono:maxsixruppolobertucciaaphex_twinA me sembrano 4.O uno di loro ha doppia personalità? (newbie)
        • panda rossa scrive:
          Re: Non ci credo
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Luca


          Cioè..... si usano dei tablet destinati al


          consumatore medio per svolgere queste


          mansioni???? Ma chi è il genio che ha dato
          il


          permesso?


          P.S. Che sia iOS, Android o altro è

          irrilevante.


          La ca.....volata l'ha compiuta la compagnia


          aerea!



          Io ricordo ancora quando i trettre' del forum di

          PI salutavano come grande passo per l'umanita'

          l'eliminazione dei piani di volo cartacei

          egregiamente sostituiti dal portafrutta in

          vetro.

          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

          Ma non sono:

          maxsix
          ruppolo
          bertuccia
          aphex_twin

          A me sembrano 4.

          O uno di loro ha doppia personalità? (newbie)Sono quattro, come i tre moschettieri. (geek)
          • marcione scrive:
            Re: Non ci credo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Luca



            Cioè..... si usano dei tablet
            destinati
            al



            consumatore medio per svolgere
            queste



            mansioni???? Ma chi è il genio che
            ha
            dato

            il



            permesso?



            P.S. Che sia iOS, Android o altro è


            irrilevante.



            La ca.....volata l'ha compiuta la
            compagnia



            aerea!





            Io ricordo ancora quando i trettre' del
            forum
            di


            PI salutavano come grande passo per
            l'umanita'


            l'eliminazione dei piani di volo
            cartacei


            egregiamente sostituiti dal portafrutta
            in


            vetro.


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Ma non sono:



            maxsix

            ruppolo

            bertuccia

            aphex_twin



            A me sembrano 4.



            O uno di loro ha doppia personalità? (newbie)

            Sono quattro, come i tre moschettieri. (geek)"with the four Horsemen rideor choose your fate and die"yeah! :)
      • bradipao scrive:
        Re: Non ci credo
        - Scritto da: panda rossa
        Io ricordo ancora quando i trettre' del forum di
        PI salutavano come grande passo per l'umanita'
        l'eliminazione dei piani di volo cartacei
        egregiamente sostituiti dal portafrutta in vetro.La cruda realtà dei fatti è che l'introduzione dell'iPad per i piani di volo era in realtà l'introduzione di un app di terze parti che gira su iPad, ma che potrebbe girare sul qualsiasi tablet da 90, senza nessuna differenza.E' per questo che adesso l'opinione pubblica mela-oriented (esempio: http://appleinsider.com/articles/15/04/29/software-to-blame-in-ipad-glitch-that-grounded-american-airlines-planes ) specifica che il problema è nell'app di terze parti.Ed è verissimo, il valore aggiunto (o sottratto, scegli tu) dipende SOLO dall'app di terze parti, l'iPad potrebbe essere un qualsiasi tablet cinese di bassissimo livello.
      • aphex_twin scrive:
        Re: Non ci credo
        Visto che io non ho mai detto una cosa simile , da parte mia classo questa tua uscita come l'ennesima XXXXXXta fuori dal vaso.
        • panda rossa scrive:
          Re: Non ci credo
          - Scritto da: aphex_twin
          Visto che io non ho mai detto una cosa simile ,
          da parte mia classo questa tua uscita come
          l'ennesima XXXXXXta fuori dal
          vaso.Hai dimenticato di mettere il disegnetto.[img]http://www.thinkandwear.com/OpenCart/image/cache/data/dett_pee-500x500.jpg[/img]
        • alfa scrive:
          Re: Non ci credo
          a te apple ti XXXXXX in testa e vai in giro a dire che piove
    • il signor rossi scrive:
      Re: Non ci credo
      - Scritto da: Luca
      Cioè..... si usano dei tablet destinati al
      consumatore medio per svolgere queste
      mansioni???? Ma chi è il genio che ha dato il
      permesso?
      P.S. Che sia iOS, Android o altro è irrilevante.
      La ca.....volata l'ha compiuta la compagnia
      aerea!merito del Reality Distortion Field! ;)
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Non ci credo
      Nulla di nuovo: solite patacche Apple concepite solo per chi vuole essere trendy.Quando poi qualcuno prova ad usare quei giocattoli per cose serie, ecco che arriva l'immancabile sorpresa.
      • rockroll scrive:
        Re: Non ci credo
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Nulla di nuovo: solite patacche Apple concepite
        solo per chi vuole essere
        trendy.
        Quando poi qualcuno prova ad usare quei
        giocattoli per cose serie, ecco che arriva
        l'immancabile
        sorpresa.Come non essere daccordo! (non sono ironico)
      • Luca scrive:
        Re: Non ci credo
        Che sia apple è irrilevante. Dubito che un dispositivo Android sarebbe stato più affidabile (e lo dico da apple-hater). Non nascono per queste esigenze, non saranno mai adatti!
Chiudi i commenti