Microsoft fra pacchi, fix e update

L'attività di Microsoft nel settore della sicurezza si è fatta più febbrile che mai: ecco gli aggiornamenti attuali e imminenti da non perdere
L'attività di Microsoft nel settore della sicurezza si è fatta più febbrile che mai: ecco gli aggiornamenti attuali e imminenti da non perdere


Redmond (USA) – Continua l’impegno di Microsoft nel settore della sicurezza, uno sforzo che si è fatto particolarmente intenso da qualche mese a questa parte, in congiunzione con il varo dello Strategic Technology Protection Program (STPP), un’iniziativa con cui il big di Redmond spera di guadagnarsi una migliore reputazione in merito alla sicurezza dei propri sistemi, specie dopo “pestilenze” come quelle di Nimda e Code Red.

Il Microsoft Windows Sustained Engineering Team sta preparando un nuovo pacco per Windows 2000, chiamato Security Rollup Package (SRP), contenente tutte le patch di sicurezza rilasciate a partire dal rilascio del Service Pack 2, a maggio, fino alla fine dell’anno.

Secondo Microsoft, il SRP consentirà agli utenti di applicare più patch contemporaneamente e, a partire dal prossimo anno, verrà rilasciato su base bimestrale.

Chi desiderasse partecipare al programma di beta testing può andare qui e loggarsi con username “SRPBeta” e password “W2KSRP”.

A breve sarà poi disponibile la versione localizzata del Security Tool Kit (STK), un CD contenente strumenti per incrementare la sicurezza di server e workstation e patch che mettono una pezza a diverse vulnerabilità che il Microsoft Security Response Center ha catalogato ad alto rischio per i sistemi connessi ad Internet.

Il STK è gratuito (spese di spedizione a parte) e può essere applicato a tutte le versioni di Windows 2000 ed NT 4.0. La versione in italiano dovrebbe poter essere ordinabile fra qualche settimana da questa pagina .

La scorsa settimana Microsoft ha rilasciato una patch cumulativa per Internet Explorer 5.5 e 6, un bel cerottone che tappa diverse falle di sicurezza scoperte negli ultimi mesi, fra cui tre nuove di zecca e riguardanti la gestione dei cookie e le URL malformate.

Di recente il colosso di Redmond ha aggiornato HFNetChk , un tool di cui si è già parlato in passato e che è in grado di aiutare gli amministratori di sistema a gestire l’aggiornamento delle proprie macchine ed eseguire controlli ed installazioni di patch e bug fix su più host contemporaneamente.

Molto presto dovrebbe arrivare anche la versione localizzata del Service Pack 2 per Commerce Server 2000 , al momento disponibile solo in lingua inglese.

Nel frattempo Microsoft sta completando il beta testing del service pack 3 per Windows 2000 che, come è possibile vedere qui , dovrebbe includere oltre 730 bug fix. Alcuni beta tester sostengono che l’attuale versione non contenga nessuna nuova funzionalità, limitandosi a correggere bachi e vulnerabilità.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 11 2001
Link copiato negli appunti