Microsoft regala software ai docenti

Quale modo migliore per formare la classe insegnante italiana all'uso dell'informatica? Proprio questo è l'obiettivo dichiarato della nuova operazione Microsoft
Quale modo migliore per formare la classe insegnante italiana all'uso dell'informatica? Proprio questo è l'obiettivo dichiarato della nuova operazione Microsoft


Roma – Microsoft entra in “Intel Teach to the Future”, una iniziativa Intel pensata per favorire la formazione informatica tra gli insegnanti. Un progetto che ora consentirà a Microsoft di distribuire alla classe docente italiana migliaia di copie del proprio software proprietario di punta.

In una nota diffusa ieri si spiega come il progetto Intel sia realizzato in collaborazione con Microsoft e goda persino del patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nonché di quello della Commissione Europea. Tutti d’accordo, infatti, nel promuovere presso le scuole italiane “l’utilizzo degli strumenti informatici a supporto dell’insegnamento”.

“La nuova iniziativa – ha spiegato Paolo Valcher, Direttore Education di Microsoft in Italia – ha l’obiettivo di formare oltre 5.000 docenti affinché possano contribuire a loro volta a diffondere presso i colleghi l’utilizzo dei nuovi strumenti informatici, e a preparare la scuola italiana alle sfide della Società dell’Informazione”.

Microsoft contribuirà alla formazione di questi docenti offrendo gratuitamente ai docenti 5.000 prodotti Microsoft per un valore totale di mercato di 1,5 milioni di euro.

Secondo Microsoft, la partnership con Intel ha, in questo ambito, “l’obiettivo di coinvolgere sempre più insegnanti nel processo di formazione informatica in modo che l’utilizzo del PC, di Internet e delle nuove tecnologie a supporto delle attività didattiche, possa diventare una realtà concreta e allineare l’Italia alla media europea”.

Per questo Microsoft, oltre a partecipare alla definizione dei contenuti dei corsi per i docenti, offrirà agli stessi Office XP Professional, Publisher 2002 e Encarta Plus. “In questo modo – si legge nella nota di Microsoft Italia – gli insegnanti potranno disporre di prodotti all’avanguardia da utilizzare in ambito didattico e indispensabili per supportare al meglio la formazione di altri docenti”.

Da segnalare anche che “Intel Teach to the Future” collaborerà al progetto di formazione tramite sistemi di apprendimento a distanza (e-learning) di circa “62.000 docenti neoassunti realizzato da INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione per l’Innovazione e la Ricerca Educativa di Firenze) garantendo la formazione di oltre 3.000 insegnanti (3.000 tutor on line e 130 supervisori) che riceveranno i prodotti originali Microsoft”.

Il tutto è condito anche da un sito web in cui Microsoft propone i propri strumenti agli insegnanti corredando l’iniziativa con forum e documentazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 04 2002
Link copiato negli appunti