Microsoft sega pezzi da Viridian

Per contenerne i tempi di sviluppo, BigM ha deciso di cancellare tre funzionalità di primo piano dalla propria tecnologia di virtualizzazione Viridian, destinata a far coppia con Windows Server Longhorn
Per contenerne i tempi di sviluppo, BigM ha deciso di cancellare tre funzionalità di primo piano dalla propria tecnologia di virtualizzazione Viridian, destinata a far coppia con Windows Server Longhorn

Redmond (USA) – Per contenere i tempi di sviluppo di Viridian , nome in codice della tecnologia di virtualizzazione che farà coppia con l’imminente Windows Server Longhorn , Microsoft ha deciso di rimuovere dalla roadmap del progetto tre fra le funzionalità più pubblicizzate del nuovo software.

La release 1.0 di Viridian dovrà fare a meno della funzione live migration , che avrebbe consentito agli amministratori aziendali di spostare una macchina virtuale attiva da un server ad un altro; l’ hot-add , che avrebbe invece permesso di aggiungere “a caldo” componenti virtuali come hard disk, processori e memoria; e il supporto a più di 16 core di calcolo logici.

“Negli scorsi giorni ci siamo trovati faccia a faccia con alcune verità universali dello sviluppo software”, ha dichiarato con filosofia in questo post Mike Neil, general manager for Virtualization Strategy di Microsoft. “Il livello di qualità, il tempo che si ha a disposizione e le funzionalità sono fattori direttamente correlati tra loro”.

Neil ha giustificato la decisione di ridurre le funzionalità di Viridian con la necessità di rispettare la tabella di marcia del progetto e rilasciare questa tecnologia a non troppa distanza dal debutto sul mercato di Longhorn. Alcuni analisti fanno poi notare che nel settore della virtualizzazione c’è molto fermento, e il fattore tempo è cruciale per riuscire a competere con le soluzioni rivali.

Poche settimane fa, annunciando il posticipo della prima beta pubblica di Viridian, Neil aveva detto che la release finale sarebbe arrivata entro sei mesi dal debutto commerciale di Longhorn: debutto fissato per la seconda metà del prossimo anno. Ora Microsoft potrebbe essersi imposta tempi più stretti con l’obiettivo di completare Viridian entro la fine del 2007 .

Tale mossa ricorda quella con cui, un paio d’anni fa, Microsoft eliminò da Windows Vista il tanto anticipato file-system WinFS . Neil sostiene che le funzionalità “perse per strada” verranno implementate in una futura release di Viridian : se si tratterà di una versione 1.x o della futura major release 2.0 non è ancora dato sapere.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 05 2007
Link copiato negli appunti