Microsoft So.cl, social network incompiuto

Redmond accantona il proprio progetto di community pensato per incoraggiare la creatività, proposto inizialmente come una rete per studenti

Roma – Non è mai riuscito ad affermarsi presso i netizen, non ha mai potuto cavalcare le dinamiche di rete per infittire le relazioni di cui si nutrono le community: So.cl, il social network lanciato da Microsoft Research FUSE Labs nel 2012, verrà a breve chiuso.

So.cl

Redmond aveva puntato sugli studenti statunitensi per la prima sperimentazione del proprio social network: auspicava di trattenerli nelle maglie della propria rete con una serie di funzioni dedicate alla condivisione di immagini e video e alla fruizione collettiva, affiancandovi una soluzione di ricerca basata su Bing. La versione beta era stata messa a diposizione nella primavera del 2012, sempre orientata al mondo studentesco: la piattaforma, oltre a costituire una soluzione per alimentare le relazioni sociali e la comunicazione, era pensata come uno strumento a favore della vita e delle incombenze studentesche, uno strumento a cui i giovani stessi avrebbero dovuto trovare una funzione nell’ambito della loro quotidianità scolastica.

Aperta al pubblico nel dicembre dello stesso anno, So.cl sembrava aver perso almeno parzialmente la connotazione studentesca, per incentrarsi sulla raccolta e l’ostensione dei contenuti organizzati per argomenti , senza però ambire a sostituirsi ai social network più affermati: con l’autenticazione mediata da Facebook, e la possibilità di condividere sui principali social network, si trattava di una sorta di Pinterest arricchito da strumenti per assemblare contenuti e goderne in compagnia.

Nonostante il rilascio delle relative app mobile per Windows Phone, Android e iOS nel 2014, le operazioni di sviluppo sono progressivamente rallentate, fino all’ annuncio diramato in queste ore dai FUSE Labs: definito un “meraviglioso canale per manifestare la creatività”, nel contesto di una community orientata a “condividere e imparare insieme”, So.cl chiuderà il prossimo 15 marzo . Per Microsoft ha rappresentato un’occasione per “trarre lezioni di valore inestimabile riguardo a come creare e mantenere una community e riguardo a come proporre nuove soluzioni per creare, condividere e raccogliere il materiale digitale che amiamo”.
Nessun riferimento, nel comunicato ufficiale, alla destinazione della creatività manifestata negli anni dagli utenti di So.cl e agli strumenti per esportare ciò che è stato caricato sui server dedicati al servizio.

Gaia Bottà

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Re: Due cose
    Se fai XXXXXgrafia con body painting cioè persone coi corpi pitturati elimini di colpo ogni tipo di filtro basato sull'analisi dei pixel.
  • gribami scrive:
    vizi privati...
    Intanto la questione pedo dei parlamentari GB che hanno abusato di bambini per decenni, e molti di loro li hanno anche fatti uccidere, è svanita dalla mente collettiva.Quello di cui non parlano i media, dopo un po' smette di esistere, per le mass-pecore.
  • bubba scrive:
    Re: Due cose
    - Scritto da: xte
    Considerato il numero di autom^H^H^H^H^H
    ebet^H^H^H^H ehm, utenti che postano contenuti
    globalmente sulla piattaforma pensare ad un
    controllo umano è semplicemente fuori di testa.
    Da ciò segue che la moderazione, magari su più
    livelli, comunque parte da una qualche AI che
    scandaglia e classifica i
    contenuti.

    Ora per quanto abbiamo soluzioni molto efficienti
    vi sono sempre casi difficili da classificare, se
    (cut)io piu' della gnocca mi preoccuperei della legalita' di ammassare vagonate di dati ... il NCMEC con sta scusa del pedo sono anni e anni che scheda la gente.. usando (ma non solo) PhotoDNA... robba M$ che usano anche isp e gente tipo google (violando anche la segretezza della corrispondenza :P)Ma che vuoi che sia... importante e' fermare gli ormoni impazziti :P
  • SpongeBob scrive:
    Re: Due cose
    [img]http://cdn.meme.am/cache/instances/folder377/37738377.jpg[/img]
  • Ciro Esposito scrive:
    Le policy di Facebook sono applicate...
    ... alla XXXXXPrego per il giorno in cui irromperanno le teste di cuoio per farli chiudere.Sulla loro XXXXX di piattaforma tollerano il peggio del peggio. Intervengono solo se sXXXXXXXti pubblicamente o sotto minaccia legale.
    • panda rossa scrive:
      Re: Le policy di Facebook sono applicate...
      - Scritto da: Ciro Esposito
      ... alla XXXXX

      Prego per il giorno in cui irromperanno le teste
      di cuoio per farli
      chiudere.Sara' sempre troppo tardi e con troppo poco spargimento di sangue.
    • Santino Mastrocinq ue scrive:
      Re: Le policy di Facebook sono applicate...
      - Scritto da: Ciro Esposito
      ... alla XXXXX

      Prego per il giorno in cui irromperanno le teste
      di cuoio per farli
      chiudere.Seee, aspetta e spera...
      Sulla loro XXXXX di piattaforma tollerano il
      peggio del peggio.Il peggio del peggio lo trovi nelle darknet non su facebook!
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Le policy di Facebook sono applicate...
      Non credo sia facile gestire tante segnalazioni al giorno.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Le policy di Facebook sono applicate...
      Non credo sia facile gestire tante segnalazioni al giorno.
  • DMCA scrive:
    foto
    Se non c'è il copyright non ce ne fotte un c................D
  • rico scrive:
    Filtri?
    I filtri di FakeBook somigliano a quelli che si mettono nelle canne, poca carta arrotolata.Tolgono foto storiche e di monumenti, fanno passare tutto il resto.Non passerebbero il buongusto di un giornaletto di provincia col redattore ubriaco, eppure vogliono dettar legge alla BBC.
  • gbyjfth scrive:
    Pubblicita
    Anche se non sono un utente di facebook conosco bene i finti bacchettoni al lavoro dall'altra parte. Stanno solo cercando di attirare l'attenzione su facebook. Probabilmente il materiale di cui parlano sono immagini al limite di quello che potrebbe essere considerato XXXXXgrafia. La classica zona grigia su cui infiocchettare tante storie.
  • Nameless scrive:
    _____________________
    Fecciabook amplifica e dissonde i peggiori vizi dell'uomo. Esso è ciò che più si avvicina alla definizione di "strumento del male"
    • Nameless scrive:
      Re: _____________________
      *diffonde
    • gigio scrive:
      Re: _____________________
      - Scritto da: Nameless
      Fecciabook amplifica e dissonde i peggiori vizi
      dell'uomo. Esso è ciò che più si avvicina alla
      definizione di "strumento del
      male"dissonde voce del verbo dissondarecioè quando c'hai una sonda per sondare e ad un certo punto la dissondi perchè non ti frega più di sondare io dissondo tu dissondi egli dissonde.... o dissonda ? (newbie) :s
Chiudi i commenti